Trend

Sempre più italiane non hanno figli. Lo scrive il Wall Street Journal

neonati-in-ospedale
23 Aprile 2014
Sono circa un quarto le donne italiane non più in età fertile a non avere un bambino. Le cause? Un mercato del lavoro sempre più precario e pochi asili e aiuti alla famiglia. Un trend che sta aumentando in molti paesi europei, ma soprattutto da noi.
Facebook Twitter Google Plus More

Più donne che vanno all'Università, salari bassi, lavori precari e pochi aiuti alla famiglia. Sono questi alcuni dei motivi, secondo quanto riporta il Wall Street Journal online, che porterebbero molte italiane ad aspettare molto prima di avere un figlio. O a non averlo del tutto. Perché non arriva più o perché proprio si sceglie di non averne.

Una tendenza che sta aumentando sempre di più nel nostro paese, ma anche in altri stati in Europa e nel mondo. Sono circa un quarto le donne italiane non più in età fertile a non avere un bambino. Il 24% delle donne nate nel 1965 (l'anno prossimo avranno 50 anni) non hanno infatti bambini. Il 10% in più rispetto a quelle nate nel 1960.

Segue nella classifica il Regno Unito, con il 20,5%. Poi Irlanda e Olanda, con il 18,4% e il 18,3%.

In America la percentuale si aggira invece intorno al 14%. La Francia è uno dei paesi dell'Europa occidentale ad avere un tasso alto, il 10%.

La percentuale di donne nate nel 1965 che non hanno figli

La percentuale di donne nate nel 1960 che non hanno figli

(Fonte: Wall Street Journal)

Le cause della bassa percentuale di natalità? Il lavoro e pochi asili

Il difficile mercato del lavoro italiano è il problema principale. Un alto tasso di disoccupazione, contratti a breve termine, che spesso durano meno di un anno. Circa il 60% di chi ha appena terminato un contratto a termine, ne trova un altro sempre a termine. E uno su cinque rimane senza lavoro, secondo l'Istat.

Circa la metà degli italiani tra i 24 e i 35 anni vive ancora con i propri genitori. In America questo dato si aggira intorno al 14%.

I giovani italiani "rimangono figli e figlie per la gran parte della loro vita riproduttiva", dice in un'intervista del Wall Street Journal Filomena Racioppi, docente di Demografia a La Sapienza di Roma.

E l'età media in cui si ha il primo figlio in Italia nel 2012 era 31,4 anni. In America del nord l'età media è invece 25 anni. (Leggi anche: In Italia sempre meno bambini e sempre più tardi)

Inoltre in Italia ci sono pochi asili e assistenza ai bambini in età prescolare. Questo significa che le madri devono avvalersi dell'aiuto dei nonni: il 68% dei bambini sotto ai 10 anni viene accudito proprio da loro. Ma l'aumentare dell'età media in cui si può andare in pensione, sta togliendo anche questa prospettiva di aiuto.

Dati sulla fertilità in Europa e nel mondo nel 2012

(Fonte: OECD)

Articoli correlati: