Separazione

Separazione: 10 consigli per iniziare una nuova vita dopo la fine di un amore

Di Emilia Giudici
amorefinito
21 Novembre 2016 | Aggiornato il 28 Agosto 2017
Riprendere in mano la propria vita dopo la fine di una relazione è molto dura: è come affrontare un lutto. Ma guardare nuovamente al futuro si può.  Ecco 10 consigli della psicologa e psicoterapeuta Francesca Cenci tratti dal suo libro "Amare da morire". 
Facebook Twitter Google Plus More

La fine di un amore porta sempre con sé un grande dolore, paragonabile a un lutto: 

 in entrambi i casi si affronta una perdita.

I primi tempi possono essere molto duri, soprattutto per chi è stato lasciato.

E spesso si trova ad affrontare un susseguirsi di stati d'animo che coincidono con le fasi di elaborazione di un lutto: negazione della rottura,  speranza del ritorno del partner, rabbia, depressione.

Poi finalmente arriva l'ultima fase: quella dell'accettazione in cui  si è pronti a riprendere in mano la propria vita.

 

Ma come si fa a passare dalla fase depressiva a quella di una ritrovata fiducia verso il futuro?

Ecco i consigli della psicologa e psicoterapeuta Francesca Cenci autrice del libro "Amare da morire" (Tecniche Nuove).

 

1. Chiedete aiuto ai vostri cari

Per superare il momento della separazione è fondamentale confrontarsi e dialogare con chi vi conosce da tempo e prova un affetto incondizionato per voi.

Quindi non trattenete mai le vostre emozioni, ma esternatele, condividetele con amici e famigliari; solo in questo modo si può uscire più in fretta dai tormenti interiori e dalle inquietudini. 

 

2. In alternativa potete rivolgervi a uno specialista


Se però avete paura di parlare della vostra sofferenza con chi vi vuol bene perché temete possa a sua volta soffrire per voi, allora potrebbe essere di aiuto andare in analisi.

Un percorso terapeutico può velocizzare l'accettazione della perdita e dare nuove spinte vitali verso il futuro.

 

3. Provate anche con la mindfulness


Alcune tecniche di rilassamento come il training autogeno o la mindfulness potrebbero esservi di aiuto. Esistono tante varianti di meditazione: potete procurarvi dei manuali sull'argomento, oppure cercarle sul web.

L'importante, una volta trovata la tecnica di rilassamento che fa per voi, esercitarla quotidianamente:  ricavate un momento di tranquillità assoluta solo per voi,  in cui vi scollegate mentalmente da tutto ciò che vi circonda. 

 

 

4. Solo persone positive


Contornatevi solo di persone positive, che vi fanno stare bene. Eliminate dal vostro campo vitale le persone negative e ricordatevi che  nessuno vi potrà mai obbligare a fare qualcosa che non vi va.  "Nella vita si può rifiutare tutto, anche un regalo" raccomanda l'autrice. 

Quindi, ora che state per iniziare una nuova vita, circondatevi solo di persone che danno pace alla vostra anima. Il vostro benessere ora è la cosa più importante. 

 

 

5. Fate attività fisica


Fare sport non solo influirà positivamente sulla vostra salute, ma anche sulla vostra serenità psichica, riducendo stress, ansia, depressione e  solitudine.

Una corsa, una nuotata, un'ora in palestra, yoga... scegliete quello che vi dà maggior soddisfazione e fatelo. Aumenterà anche la vostra autostima e la consapevolezza che avete di voi stesse. 

 

6. Prendetevi cura di voi


Un massaggio, un bagno turco, una sauna, una manicure... quello che preferite, ma fate qualcosa per voi!

 

7. Programmate una piccola vacanza con le persone cui volete più bene


Con i vostri bambini, con vostra madre, con la migliore amica. Concedetevi un weekend o anche solo una giornata per staccare la spina e stare con chi amate davvero.

Interrompere la routine e passare una giornata diversa dalle altre aiuta a vedere la vita con occhi diversi. A volte basta poco per dipingere il mondo di un altro colore. Per cambiare prospettiva e per vedere tutto con maggior distacco e più fiducia. 

Leggi anche: Genitori single: 9 dritte su dove andare in vacanza e come organizzarsi con i bambini

 

8. Evitate la solitudine


Non è il momento giusto per passare dei pomeriggi da sole in casa ad ascoltare canzoni d'amore: così facendo rischiereste di cadere in rielaborazioni malinconiche che potrebbero far aumentare la vostra ansia e trasformarla in angoscia. 

 

9. Accettate la tristezza


Non negatevi i momenti di tristezza. Sono naturali e fisiologici. Accoglieteli e pensateli come a un'onda che arriva, aumenta fino al suo apice e poi inizia a decrescere fino a scomparire. Accettate questi momenti con la consapevolezza che come sono arrivati, se ne andranno. 

 

10. Impreziosite la vostra vita quotidiana


Coccolatevi e concedetevi dei regali: cucinate i vostri piatti preferiti, andate fuori a cena, compratevi qualcosa di bello, andate a un concerto.... a volte basta poco per essere felici. Approfittate delle piccole gioie, loro sono lì vicine, dipende da voi se volete vederle e viverle oppure lasciarle sfuggire.

Leggi anche: Essere una mamma single: 5 consigli di sopravvivenza