I SUPERPIGIAMINI

Perché i bambini vanno pazzi per i Super Pigiamini

Di Alice Dutto
superpigiamini
14 Settembre 2017 | Aggiornato il 25 Gennaio 2019
Chi ha un figlio piccolo lo sa: Connor, Amaya e Greg sono i nuovi eroi dei bambini. Sono i Super Pigiamini che di notte combattono contro il male
Facebook Twitter Google Plus More

Connor, Amaya e Greg: sono i Pj Masks, cioè i Super Pigiamini, che combattono contro i tre “agguerritissimi” criminali Romeo, Lunetta e Ninja della notte.

Il cartone animato, che si basa sulla serie di libri per bimbi Les Pyjamasques di Romuald Racioppo, e che va in onda su Sky e su Rai YoYo (ma i cui episodi sono reperibili anche su YouTube), è diventato un vero e proprio cult tra i bambini più piccoli.


IDENTIFICAZIONE E APPROPRIAZIONE


«Per i bambini i Super Pigiamini sono un simbolo di identità infantile: rappresentano cioè qualcosa che a loro piace, in cui si riconoscono, e che vogliono possedere – spiega Elisabetta Rossini, pedagogista, titolare dello studio Rossini-Urso di Milano e autrice di diversi libri sull'educazione dei bambini –. Così i piccoli si sentono affini e si identificano in questi supereroi e attraverso tutti gli oggetti che li rappresentano, come gli zainetti, le cartelle, i giochi e le penne, è come se si “appropriassero” di loro e delle loro caratteristiche positive».
 

 

Del resto, l'identificazione è molto semplice: la storia racconta infatti le avventure di tre bambini di sei anni che di giorno vanno a scuola e giocano insieme, ma di notte si trasformano in supereroi.

Appena calano le tenebre, infatti, indossano il loro pigiamino e schiacciano un pulsante sul loro cinturino-amuleto, trasformandosi così in Gattoboy, Gufetta e Geco. Ognuno ha un potere speciale legato al proprio animale-simbolo: il primo salta, la seconda vola e il terzo striscia. Così possono combattere i cattivi e risolvere ogni problema.

«Un linguaggio semplice e personaggi riconoscibili, spesso bambini, sono gli ingredienti fondamentali perché avvenga l'identificazione. Tutte caratteristiche che sono già state utilizzate in passato e che hanno determinato il successo di altri cartoni, come i Teletubbies e poi Peppa Pig».

SISTEMATICITÀ E SOCIALITÀ


Ma perché sono così “fissati”? «Bisogna tenere presente che i bimbi sono sistematici: quando gli piace qualcosa diventano molto ripetitivi. Ecco perché guardano sempre lo stesso cartone, leggono sempre lo stesso libro o vogliono giocare con gli stessi giochi».
 

 

E poi c'è la questione della socialità: «Anche i più piccoli hanno una vita sociale. Se all'asilo si comincia a parlare di qualcosa, vorranno dire la loro ed essere inclusi nella conversazione - conclude l'esperta -. Ecco perché può risultare inefficace non fargli vedere la tv: saranno comunque aggiornati sull'attualità e sulle cose che li riguardano. Anzi, vietare di vedere il cartone potrebbe avere l'effetto opposto: quello di farli sentire esclusi ed emarginati dal gruppo». 

 

“Super pigiamini fate festa sarà una bella giornata anche questa!”. Ecco il motto dei Super Pigiamini