Emigrazione

Una vita senza una casa. Immagini dai campi profughi in Siria

Di Sara De Giorgi
27 aprile 2016
Il celebre fotografo Christoph von Toggenburg ha scattato intense ed emozionanti immagini in bianco e nero ritraendo alcuni campi-profughi sul confine siriano. Le foto riprendono scene di vita quotidiana, nelle quali sono protagonisti uomini, donne e soprattutto bambini in Siria che hanno perso o che non hanno mai avuto una casa. 
7.1500x1000

Nel mondo odierno sono circa 55 milioni le persone che non hanno una casa. Il numero è il più alto che sia stato registrato dall'inizio della seconda guerra mondiale.

2.1500x1000

Il fotografo Christoph von Toggenburg ha scattato emozionanti immagini in bianco e nero durante la domenica di Pasqua in vari campi profughi sul confine siriano. Le immagini ritraggono uomini, donne e soprattutto bambini in campi profughi.

4.1500x1000

Secondo i dati del sito ufficiale del "World Economic Forum" oggi circa 6,6 milioni di persone in Siria sono sfollate all'interno del paese stesso. Invece, 4,8 milioni sono sfollate all'estero. Molte di loro si trovano in Libano e vivono nei campi profughi.

3.1500x1000

2,7 milioni di persone si trovano invece in Turchia: solo 12.000 sono in Svizzera e 3.100 negli Stati Uniti.

5.1500x1000

Von Toggenburg ricopre anche i ruoli di "Senior Manager" e "Global leadership fellow" presso il "World economic Forum".

6.1500x1000

8.1500x1000

9.1500x1000

10.1500x1000

1.1500x1000

11.1500x1000

12.1500x1000

13.1500x1000

14.1500x1000

15.1500x1000

16.1500x1000

17.1500x1000

19.1500x1000

20.1500x1000

21.1500x1000

22.1500x1000

23.1500x1000

25.1500x1000

26.1500x1000

29.1500x1000

30.1500x1000

Nel mondo odierno sono circa 55 milioni le persone che non hanno una casa. Il numero è il più alto che sia stato registrato dall'inizio della seconda guerra mondiale. | Christoph von Toggenburg