Cucina

Aceto: 8 modi alternativi per usarlo

aceto
07 Giugno 2017 | Aggiornato il 24 Aprile 2018
E’ uno dei condimenti irrinunciabili per l’insalata ed eccellente conservante per verdure e altri saporiti sottaceti. Ma l’aceto vanta tante altre virtù e tanti altri possibili utilizzi. Ce li svela il nutrizionista e tecnologo alimentare Giorgio Donegani
Facebook Twitter More

Economico, facile da reperire e presente praticamente nelle dispense di tutte le case. Se finora lo usavi solo per condire l’insalata, forse non sapevi che l’aceto può essere usato anche per…

 

1. Lavare le verdure e ravvivarne il colore

 

Per un lavaggio più accurato, basta aggiungerne qualche cucchiaio nell’acqua di ammollo al posto del bicarbonato, dopodiché si risciacqua con acqua corrente. Se invece si aggiunge dell’aceto mentre si lessano, il colore si mantiene più vivo e la consistenza più compatta. 

 

2. Intenerire e insaporire la carne

Lasciar marinare per un’oretta le fettine, le salsicce o la bistecca nell’aceto prima della cottura le rende più morbide e conferisce un invitante sapore. Prima di metterle sulla gri­glia caldissima, meglio sgocciolarle bene.

 

3. Mantenere più compatti pesce e uova

 

Un cucchiaio di aceto aggiunto al brodetto di pesce dà un sapore più originale e mantiene i filetti più compatti. Nelle uova in camicia, aggiunto nell’acqua bollente subito prima di tuffarci le uova, evita che l’albume si sbricioli.

 

4. Assorbire l’odore di cavolfiore & co

 

Tante volte si evita di cucinarli per non impregnare la casa di profumi non proprio invitanti. E invece aggiungere un po’ di aceto nell’acqua di cottura permette di limitare parecchio il caratteristico odore di cavolfiori e altri tipi di cavoli.

 

5. Depurare e dissetare

 

Una bibita dissetante della tradizione popolare? Un bicchiere d’acqua in cui sono stati sciolti un cucchiaino di aceto e uno di miele.

 

6. Rimedi della nonna

 

Sempre dalla tradizione popolare arrivano alcuni rimedi fai da te: per alleviare il mal di testa, ad esempio, si può provare a mettere sulla fronte un fazzoletto di cotone imbevuto d'aceto; un po’ di ovatta bagnata con aceto può essere utile per disinfettare piccole ferite e scottature o per alleviare il prurito causato dalla puntura di una zanzara.

 

7. Togliere il calcare

 Grazie all’acido acetico, l’aceto ha una potente azione anticalcare. Ecco perché si può mettere nella vaschetta della lavatrice al posto del comune anticalcare, oppure si può usare per pulire dal calcare i filtri che si trovano nella parte finale dei rubinetti (basta smontare il filtro e lasciarlo alcune ore in ammollo in un bicchiere di aceto).

 

8. Assorbire gli odori

Una soluzione di acqua e aceto viene comunemente usata per pulire il frigorifero: grazie al potere antisettico e sgrassante dell’acido acetico, l’aceto è in grado di igienizzare ma anche di ripulire le pareti del frigo dalle materie grasse che vi si depositano e sono responsabili dei cattivi odori.

 

Piccolo esperimento per bambini.

 Se si mette di sera un uovo fresco in un bicchiere di aceto bianco, al mattino si potrà vedere l’interno dell’uovo in trasparenza.