Home Famiglia

Frasi sulla famiglia tratte dalle canzoni più famose

di Francesca Capriati - 13.07.2021 - Scrivici

frasi-famiglia-tratte-dalle-canzoni
Fonte: shutterstock
Frasi famiglia tratte dalle canzoni: le canzoni italiane e straniere più belle dedicate alla famiglia, ai figli e ai genitori, cone testi e frasi

Frasi famiglia tratte dalle canzoni

La famiglia è il centro della nostra vita. Il punto intorno al quale ruotano emozioni, sentimenti, progetti, aspettative. E molte sono le canzoni che sono state dedicate negli anni proprio alla famiglia. Certo, oggi si discute davvero molto sul concetto stesso della famiglia: non solo una mamma, un papà e i loro figli, ma anche famiglie arcobaleno, famiglie monogenitoriali, famiglie allargate e ovviamente la famiglia degli amici, quella che non ci viene data ma che ci siamo scelti. Abbiamo voluto fare un viaggio nel mondo delle canzoni dedicate alla famiglia, scegliendo anche dei versi e delle frasi significative ed emozionanti che rappresentano bene, ancora oggi, quali sano i tanti significati che attribuiamo alla famiglia, perché come scriveva Marjorie Pay Hinckley:

La famiglia non è sempre una questione di sangue. Famiglia sono le persone della tua vita che ti vogliono nella loro e che ti vogliono per quello che sei. Sono quelle che fanno di tutto per farti sorridere e che ti amano senza condizioni

In questo articolo

Canzoni italiane dedicate alla famiglia

Se guardiamo al panorama musicale del nostro belpaese troviamo tante canzoni dedicate alla famiglia, ai genitori e ai figli. Abbiamo scelto alcune frasi significative tratte proprio da queste canzoni così famose.

Tracce di te di Francesco Renga

Un ricordo tenero e malinconico di sua madre.

"Sai di te, ho sempre quel ricordo

seduta mi accarezzi il volto e poi

resti li con quel sorriso sordo

di chi sa che ha finito i giorni suoi"

La Famiglia di Giorgio Gaber

"La famiglia, tanto amata,

è una morbida coperta

che ti lascia una ferita

che rimane sempre aperta.

Ma all'improvviso gli occhi di una donna

e ritrovi quella meraviglia

che ti invoglia giustamente

a farti una famiglia."

Per un vecchio bambino di Roberto Vecchioni

Contenuta nell'album Samarcanda del 1977, questo brano è dedicato al padre, visto da suo figlio come un "vecchio bambino".

"E a volte un po' soprapensiero

in qualche foglio in qualche cielo

non riesco a disegnar le stelle,

ho voglia di vedre te,

soltanto il tempo di un caffè,

e la tua faccia e l'allegria...

ma al bar mi dicono che tu

sei sempre appena andato via.

Bimbo, bimbo mio, bimbo, bimbo mio

Bimbo, bimbo mio, bimbo, bimbo mio

che strano sogno

voltarsi intorno."

Padre e madre di Cesare Cremonini

Il terzo singolo estratto dall'​album Bagus uscito nel 2002, una dedica di amore profondo verso i genitori che continuano a essere per Cesare un faro e un porto sicuro.

"Padre, mille anni

E quante bombe sono esplose nei tuoi ricordi

Madre, tra i gioielli

Sono ancora il più prezioso tra i diamanti?

Ma non mi ascolti, non mi senti

Mentre parto sulla nave dei potenti

Ma se, una canzone che stia al posto mio non c'è

Eccola qua, è come se foste con me

Ma se, una canzone che stia al posto mio non c'è

Eccola qua, è come se foste con me"

Portami a ballare, di Luca Barbarossa

"Dedicata a sua madre e vincitrice del Festival di Sanremo nel 1992.

Parlami di te, di quello che facevi, se era proprio questa la vita che volevi.

Di come ti vestivi, di come ti pettinavi, se avevo un posto già in fondo ai tuoi pensieri.

Dai, mamma, dai questa sera lasciamo qua i tuoi problemie quei discorsi sulle rughe e sull'età.

Dai, mamma, dai questa sera fuggiamo via è tanto che non stiamo insiemee non è certo colpa tua.

Ma io ti sento sempre accanto anche quando non ci sono, io ti porto ancora dentro, anche adesso che sono un uomo."

Canzoni straniere dedicate alla famiglia

Ora diamo uno sguardo al mondo della musica internazionale, anche in questo caso abbiamo delle canzoni dedicate alla famiglia che sono entrate nel nostro patrimonio culturale e artistico.

Home di Michale Bublé

Una canzone del cantante jazz canadese Michael Bublé estratto dal suo album It's Time, versi che rievocano la tristezza per la lontananza e sottolineano la nostalgia di casa.

"And I feel just like I'm living

someone else's life.

It's like I just stepped outside

when everything was going right

And I know just why you could not come along with me

This was not your dream

but you always believed in me.

Another winter day

Has come and gone away

in either Paris or Rome

and I wanna go home

Let me go home"

Tradotto:

Mi sento come se stessi vivendo

la vita di qualcun altro.

È come se fossi scappato via

proprio quando tutto andava bene.

E so perchè non siete potuti venire con me.

Questo non era il vostro sogno,

ma voi avete sempre creduto in me.

Un altro giorno d'inverno è iniziato e finito

sia a Parigi che a Roma

e io voglio tornare a casa.

Lasciatemi tornare a casa

Father and son di Cat Stevens

Una canzone famosissima, reinterpretata negli anni in mille modi. Inizia così:

"It's not time to make a change

Just relax, take it easy

You're still young, that's your fault

There's so much you have to know

Find a girl, settle down

If you want, you can marry

Look at me, I am old

But I'm happy"

Ed ecco la traduzione

"Non è tempo di cambiare

Rilassati, prendila con calma

Sei ancora giovane, questa è la tua colpa

Hai ancora molte cose da conoscere

Trovare una ragazza, sistemarti,

Se vuoi puoi sposarti

Guarda me, sono vecchio,

Ma sono felice

Una volta ero come sei tu ora,

E so che non è facile

Rimanere calmi quando hai trovato

Qualcosa che va

Ma prendi il tuo tempo, pensa a lungo

Perché, pensa a tutto quello che hai avuto.

Poichè domani tu sarai ancora qui

Ma forse non i tuoi sogni."

Il figlio risponde

"Tutte le volte che piansi,

Tenendo tutto dentro di me

È dura, ma è anche dura

Ignorare tutto

Se avevano ragione, ero d'accordo,

Ma conoscono loro, non me

Ora c'è una strada e io so

Che devo andarmene

So che devo andare"

Ode to my family dei The Cranberries

"Unhappiness where's when I was young

And we didn't give a damn

'Cause we were raised

to see life as fun

and take it if we can.

My mother, my mother, she hold me

she hold me when I was out there.

My father, my father, he liked me

oh, he liked me, does anyone care?"

Traduzione:

L'infelicità c'era quando ero piccola,

e non ci importava niente,

perché eravamo stati cresciuti

a vedere la vita come un gioco a prenderla come potevamo.

Mia madre, mia madre

Mi abbracciò, mentre ero là fuori

Mio padre, mio padre,

gli piacevo, oh, gli piacevo, importa a qualcuno? 

We are family di Sister Sledge

Un vero e proprio inno alla gioia e alla forza della famiglia del 1979. Ecco la traduzione.

"Noi siamo una famiglia

Ho tutte le mie sorelle con me

Noi siamo una famiglia

Alzatevi e cantate

Tutti possono vedere che siamo insieme

Mentre andiamo avanti

E (volare) e voliamo proprio come uccelli di una piuma

Non dirò bugie

(Tutte) tutte le persone intorno a noi dicono

Possono essere così vicine?

Fammi solo dichiarare per la cronaca

Stiamo dando amore nella dose di una famiglia"

Family di Dolly Parton

Una poesie per sottolineare tutto ciò che è famiglia, colei che accoglie, non respinge.

"Quando è la famiglia,

li perdoni perché non sanno quello che fanno quando è la famiglia,

li accetti, perché non hai altra scelta che quando è la famiglia,

sono uno specchio del peggio e del meglio in te

E ti mettono sempre alla prova

E cerchi sempre di fare del tuo meglio

E Prega solo che Dio faccia il resto, quando è famiglia

Alcuni sono predicatori, alcuni sono gay

Alcuni sono tossicodipendenti, ubriachi e randagi

Ma non uno è allontanato, quando è famiglia"

Chiudiamo con la struggente "Cat's in the Cradle" di Harry Chapin, che racconta di un padre troppo impegnato per stare accanto a suo figlio quando era piccolo e questa distanza emotiva e fisica renderà suo figlio molto simile a lui una volta cresciuto. Il testo è bellissimo e vale la pena di ascoltarlo facendosi trasportare dalla musica.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli