Home Famiglia

Che giochi fare con i bambini quando siete stanchi?

di Giorgio Crico - 17.06.2024 - Scrivici

giochi-da-fare-con-i-bambini-quando-siete-stanchi
Fonte: shutterstock
Un elenco di tanti giochi da fare con i bambini da zero a 10 anni quando siete stanchi a cui potete partecipare senza dover fare alcuno sforzo fisico

In questo articolo

Per partecipare ai giochi dei loro bambini, specie se sono in età prescolare, ai genitori è spesso richiesto di fare uno sforzo fisico non indifferente per tenere il passo dei propri figli. Tuttavia, tra stanchezza, mancanza di tempo o spazi consoni, non sempre gli adulti sono nelle condizioni di poter mettere così tanta energia nell'accompagnare i giochi dei propri figli nonostante il desiderio di divertirsi insieme. 

Abbiamo chiesto a Simona Fico, pedagogista ed educatrice esperta di giochi, libri e giocattoli per bimbi, di suggerirci, in base alle varie fasce d'età, giochi adatti ai nostri bambini e a cui anche gli adulti possono prendere parte senza troppa fatica.

Giochi che le mamme possono fare da sedute o facendo il minimo sforzo

E' possibile intrattenere i bambini con dei giochi che le mamme possono fare da sedute o facendo il minimo sforzo possibile?

"Domanda interessante. Partiamo da alcune premesse: i bambini sono in grado di giocare o intrattenersi da soli a tutte le età. Certo, variano la modalità, il tempo di attenzione ma soprattutto il contesto e lo stato emotivo. Se chiedono di giocare con noi, possiamo sempre provare a rilanciare dicendo: "Riesci a giocare un pochino da solo? Così riposo la testa un attimo e poi ci sono", magari suggerendo un disegno o un gioco tranquillo che sappiamo piacergli

Se la risposta è tassativamente no, stanno esprimendo un bisogno: nostalgia dello stare insieme dopo asilo o scuola, necessità di sentirsi accuditi (anche se magari già grandicelli) o semplicemente la voglia entusiasta di stare con una delle persone più importanti della loro vita.Il gioco – ricordiamoci – è una modalità di relazione, quindi se il bambino ti chiede di giocare, è perché si sta mettendo in relazione con te". 

Sono possibili giochi a basso dispendio di energia?

"Certo che sì! Gli attuali genitori sono perlopiù in quella fascia d'età che ha conosciuto il cellulare solo attorno alla terza media, quindi basta rispolverare i giochi tra i banchi di scuola o dei viaggi infiniti in macchina o sul pullman, come il gioco del bastimento, quello che inizia con la frase "arriva un bastimento carico carico di animali che...". 

Possono bastare la fantasia e, magari, prepararsi un repertorio da sfoderare quando si sta bene, così nei momenti difficili possiamo attingere a idee meravigliose che teniamo nascoste nel nostro cassetto mentale.

Attenzione però: ricordiamoci che giocare insieme non significa stare sul divano col telefono in mano mentre si dice al bambino cosa fare. Vuol dire piuttosto che, anche se sono distrutto e riesco a stare solo sdraiato, quel poco di energia che ho la dedico totalmente a mio figlio".

Bambini in età da asilo nido: giochi per mamme da fare quando sono stanche?

Parlando invece di bambini in età da asilo nido, che giochi possiamo proporre alle mamme e ai papà da fare quando sono stanchi? 

"Asilo nido significa tra gli zero e i tre anni: è una forbice piuttosto ampia e c'è una varietà di competenze davvero rilevante". 

0 - 6 MESI.

"Nei primi sei mesi di vita basta un tappeto con qualche gioco da scoprire, magari un sonaglino o delle bottigliette con dentro liquidi, pasta, riso. Un'altra opzione può essere un hula-hoop con nastrini colorati per incentivare il movimento: ai genitori basta stare seduti di fianco ai piccoli".

6 - 8 MESI.

"Tra i sei e gli otto mesi, si può usare Il meraviglioso cesto dei tesori di E. Goldschmied, contenente tanti oggetti di materiali diversi di utilizzo comune. E anche qui, ai genitori, basta stare seduti vicini. 

8 - 12 MESI.

"Tra gli otto e i dodici mesi ci sono attività che prevedono sempre il genitore seduto immobile accanto al bambino mentre lui butta giù torri o svuota e riempie cestini".

1 - 2 ANNI.

"Tra l'uno e i due anni, subentrano le costruzioni di ogni genere e foggia, purché non siano troppo piccole: il diametro dev'essere superiore ai 3 cm (sono molto suggestive quelle magnetiche, soprattutto se trasparenti perché i bambini ci possono guardare attraverso)". 

2 - 3 ANNI.

"Tra i due e i tre anni, invece, cominciano le cacce al tesoro: si può iniziare con la ricerca del telecomando o della macchinina. Volendo, si può regolare il grado di "difficoltà" chiedendo al figlio di cercare nel cesto delle mollette dei panni tutte le mollette gialle. Anche giocare a spalmare la crema corpo su una bambola o sulle gambe proprie (e su quelle dei genitori, perché no) può essere un momento di grande pace e relax per entrambi".

Bambini 3 - 6 anni giochi da fare insieme alle mamme senza sforzo fisico

Per i bambini la cui età va dai tre ai sei anni, ovvero i bambini che frequentano la scuola dell'infanzia, che giochi possiamo proporre da fare insieme alle mamme quando sono più stanche e non hanno abbastanza energia per poter correre qua e là?

"A parte tutto ciò che è manipolazione (dido, sabbia magica, disegno, perline da infilare con lo spago o, in alternativa, le collane di pasta vanno sempre di moda), la questione rientra all'interno di confini molto più gestibili. A tre anni sporcano (e si sporcano) molto meno di prima quindi possono tenersi impegnati con una serie di attività che consentano all'adulto di star loro vicino". 

"Tuttavia, se non vogliamo tirare fuori nessuna ciotolina, c'è sempre il grande classico degli indovinelli, che possiamo adattare alle loro conoscenze. Per esempio, si può chiedere qualcosa come: "come si chiama quell'oggetto del bagno che usiamo dopo la colazione e prima di andare a dormire, tutto verde e con una parte fatta come la fine della scopa?".

"Non dimentichiamo che ci sono anche dei meravigliosi dadi cantastorie, che i bambini tirano per poi trovarsi a dover inventare una storia con i personaggi che escono". "

"Se siamo in macchina, si può giocare a chi vede per primo una macchina bianca, un trattore, un aereo, una stazione di servizio… Anche i silent book sono una buona occasione per far parlare i bambini senza doversi inventare nulla".

Figli in età da scuola primaria: due giochi che le mamme o i papà possono fare stando seduti

E per le mamme con figli in età da scuola primaria? Ci può aiutare a trovare due giochi che le mamme o i papà possono fare stando seduti o muovendosi il meno possibile?

"Al di là di tutti i giochi classici con le carte, da scala quaranta alla classica scopa d'assi, che oltre ad essere senza età aiutano lo sviluppo del pensiero logico e sono un super esercizio di matematica, possiamo insegnare ai nostri figli il gioco del tris, quello dell'impiccato o il super classico nomi-cose-città"

"Volendo, possiamo giocare a misurare il divano usando la matita o a indovinare la canzone oppure a chi ride prima".

"Infine, c'è sempre l'ipotesi "trova l'oggetto che sto pensando", a cui si gioca prima come un indovinello da domande e risposte e poi cercandolo fisicamente".

L'intervistata

Simon Fico è una pedagogista, un'autrice di libri per bambini e un'educatrice. Laureata in Scienze Pedagogiche, da oltre un decennio lavora a stretto contatto con ragazzi di tutte le età e le loro famiglie tra asili nido e percorsi di consulenza personalizzati. Al centro della sua vocazione professionale c'è il desiderio di accompagnare gli adulti nello sviluppo di uno sguardo sempre più amorevole, curioso e attento sul mondo dell'infanzia e dell'adolescenza. Il suo esordio editoriale è Ale e Sofi: amici, uguali e diversi, pubblicato da Pav Edizioni nel 2021; l'anno seguente è invece uscito E se finisce?, stavolta edito da Fabbrica dei segni.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli