Apprendimento bambini

Filastrocche cibo per la mente

16 Agosto 2010
Rime, filastrocche e poesie per bambini servono a sviluppare il linguaggio e il ritmo, allenano la memoria, sono divertenti come un gioco e sono un valido aiuto scaccia-paure. Unica avvertenza per i genitori: prima si recitano ai propri pargoletti meglio è.
Facebook Twitter Google Plus More
bimbi_fiaba

Ninne-nanne-e-filastrocche-240x300

Oh che bel castello

Oh che bel castello
marcondirondirondello
oh che bel castello
marcondirondirondà.
Il nostro è più bello
marcondirondirondello
il nostro è più bello
marcondirondirondà
Noi lo bruceremo
marcondirondirondello
noi lo bruceremo
marcondirondirondà
Noi lo rifaremo
marcondirondirondello
noi lo rifaremo
marcondirondirondà.
(Ninna nanne e filastrocche della tradizione italiana, di Franco Brera - Red!, prezzo 16,90 euro)

rime-e-filastrocche

Cinque pecorelle

Cinque pecorelle si dissetano al fosso:
una l'attraversa e trovarla più non posso.
Quattro pecorelle brucano nel piano:
una si nasconde e io la cerco invano.
Tre pecorelle al sole del mattino:
una è troppo stanca e schiaccia un pisolino.
Due pecorelle van verso l'ovile:
una si è fermata proprio nel cortile.
Una pecorella sotto il cielo blu:
corre dalla mamma e non c'è più.
(Rime e filastrocche - Edicart, 42 pagine, 5,90 euro: 40 tra le più tradizionali filastrocche illustrate e suddivise per argomenti)

filastroccheaboccapiena

Un pranzo da favola

Si dice spesso che "il mare è una tavola!"
Tutti seduti inventiamo una favola.
C'era una volta:
forchetta, coltello e cucchiaio.
Erano cuoca, capitano e marinaio,
di una barchetta di coccio assai bella
che aveva la forma di una scodella.
Il tovagliolo dentro il bicchiere
davanti alla barca gonfiava le vele,
tutto era calmo, guardavo i gabbiani
nati muovendo per gioco le mani.
(Filastrocche a bocca piena di Massimiliano Maiucchi, Sinnos editrice, 48 pagine, 10 euro: tante filastrocche sul cibo, per giocare e scoprire il divertimento del mangiare!)

Filastrocche-animali

Tutti a nanna!

Fan la nanna proprio tutti,
siano belli oppure brutti!
Si riposa il contadino
proprio accanto al maialino.
Dorme Piero il pastorello
e fa un sogno molto bello,
mentre sveglia sta l'ochetta
e tranquilla qui lo aspetta.
(Le filastrocche degli animali di Tony Wolf, Dami, 36 pagine, 9,90 euro): tutte le più divertenti rime sugli amici a quattro zampe)

poesie-di-un-maestro

I mesi

Gennaio: freddo e nevoso.
Febbraio: corto e nebbioso
Marzo: strano e pazzerello.
Aprile: aperto è l'ombrello.
Maggio: cantano gli uccelli.
Giugno: è tra i mesi più belli.
Luglio: sono chiuse le scuole.
Agosto: è tempo di mare e di sole.
Settembre: ritorna a scuola l'alunno.
Ottobre: ormai siamo in autunno.
Novembre: in testa il cappello, il cappotto indossato.
Dicembre: e l'anno è passato tutto d'uno fiato.
(Poesie di un maestro di Marco Pertica - Persico editore, 11 euro)

filastrocche-per-il-giorno-e-per-la-notte

Pioggia, pioggerellina

Pioggia sottile, pioggerellina
Jenny è triste stamattina
Se tu scendi lei si bagna ...
Vai a piovere un po' in Spagna.
(Filastrocche per il giorno e per la notte Edicart, 42 pagine, 10,90 euro: le più belle e divertenti per ridere e divertirsi)

eyabe200

Elefantino

Elefantino, elefantino
che proboscide lunga hai!
Anche la mia mamma l'ha lunga assai.
Elefantino, elefantino
e a te chi piace di più?
La mia mamma mi piace di più,
dico senza pensarci su.
(Eyabè nè nè - di Sinnos editrice, 80 pagine, 10 euro: filastrocche, conte e scioglilingua provenienti dal mondo arabo, africano, indiano, olandese, inglese, rumeno e da tanti altri paesi)

Filastrocche-scaccia-paura

Nella notte scura scura non bisogna aver paura

Vi fanno paura fantasmi e streghe,
orchi e stivali di sette leghe,
vi terrorizza il solo pensiero
che sotto il letto ci sia l'uomo nero?
Tremate pure, prima però
veniqui qui, sentite un po':
anche fantasmi, draghi, folletti
han tremarelle, ansie, difetti,
anche le streghe fan brutta figura,
erciò ... a che serve avere paura?
(Filastrocche scaccia paura di Maria Loretta Giraldo, Giunti Kids, 62 pagine, 7,50 euro): per addormentarsi tranquilli)

Filastrocche-cantare_CD

Il pittore

Una volta c'era un pittore che non aveva nemmento un colore, e per fare i pennelli si era strappati i capelli.
Andò dal padrone del blu e gli disse: "Per favore, dammi tu
un po' di colore per dipingere un cielo. Ma mica tanto, un soffio, un velo."
"Vattene, vattene, fannullone, pezzo di accattone,
se non vuoi che ti lisci il groppone col bastone!"
Andò dal padrone del Giallo e gli disse (così): "Prestami
qualche avanzo di colore, un ritaglio, (abbastanza) per fare un girasole."
Ma quello lo aggredì con un torrente di male parole: "Pezzente, delinquente, la finisci di seccare la gente!"
"Vattene, vattene, fannullone, pezzo di accattone, se non vuoi che ti lisci il groppone col bastone!"
Andò dal padrone del Verde, andò dal padrone del Bruno,
ma non gli dava retta nessuno. Infine pensò: "Il Rosso ce l'ho!" Detto fatto un dito si tagliò.
E il Rosso gocciò sulla tela: era una lagrima appena,
una perla di sangue, ma tinse in un istante la tela intiera,
rossa come un falò di primavera, rossa come una bandiera,
come un milione di rose, come un falò di primavera.
E il povero pittore adesso che aveva un colore si sentì più ricco di un imperatore!
(Filastrocche per cantare di Gianni Rodari, Giunti junior, 30 pagine, 16,50 euro: alcune tra le rime del celebre poeta con le musiche di Beppe Dati da ascoltare con il cd allegato).

Facebook Twitter Google Plus More