Cinema

"Grotto": dal 21 aprile al cinema il nuovo film d'animazione in 3D

grotto
20 Aprile 2016
Al cinema dal 21 aprile e vincitore del Giffoni Film Festival 2015 per la sezione dedicata a  bambini dai 6 ai 9 anni, “Grotto” è un film in formato 3D che racconta l’avventura di cinque bambini, finiti per una prova di coraggio all’interno di antiche grotte, dove incontrano un nuovo, strano amico che chiamano Grotto.
Facebook Twitter More

Aldo, Luca e Michele costringono il loro compagno di classe Carlo ad una prova di coraggio che, se superata, gli consentirà di entrare a far parte del loro gruppo: dovrà portare via un teschio da una chiesa abbandonata. Quando Carlo sta quasi per riuscire nella sua impresa, viene improvvisamente inghiottito da una voragine che si apre sul pavimento. Gli altri tre, rimasti fuori, accorrono, si affacciano al buco, chiamano l’amico, ma non ottengono risposta.

 

Presi dalla paura per le conseguenze di quel che doveva essere solo un gioco, meditano di scappare via, quando arriva Chiara, sorellina di Luca, che, avendo assistito di nascosto a tutta la scena, decide coraggiosamente di andare in aiuto a Carlo: si cala dalla voragine appesa a una corda, ma precipita anche lei, trascinando gli altri con sé.

 

E così si ritrovano tutti e cinque in quelle misteriose grotte, incerti ed impauriti su quel che accadrà. Durante le loro esplorazioni in cerca di un’uscita, incontrano Grotto, una strana creatura simile a una stalagmite che emette solo suoni gutturali; dopo lo spavento iniziale, Grotto diventerà il sesto compagno d’avventura, che li aiuterà alla fine a ritrovare la via di salvezza.

 

 

Grotto, una storia di amicizia e solidarietà

 

 

Girato nello splendido scenario delle Grotte di Frasassi, “Grotto” non è solo un film di avventura, ma una storia di amicizia e di solidarietà tra i cinque ragazzini, che impareranno a non arrendersi anche nei momenti più difficili e a mettere da parte i loro egoismi per perseguire un obiettivo comune.

 

Non solo: la situazione di bisogno e di pericolo in cui si vengono a trovare li porterà a “calare la maschera”, a mostrare la propria autentica indole e riflettere sui loro comportamenti. Si scoprirà ad esempio che Carlo, il primo della classe, a scuola cerca di conquistare la simpatia dei suoi compagni regalando penne e quaderni, ma non riesce ad avere amici perché si rifiuta di aiutarli nei compiti; Michele, l’amico mangione, è ingrassato in seguito a problemi in famiglia; Luca, in apparenza il più forte e coraggioso, scoppia in lacrime quando vede l’amico Michele colto da un malore e mostra di nascondere, dietro un’aria “da duro”, un animo fragile.

 

E persino Grotto, in apparenza il più distaccato, sembra far di tutto per trattenere con sé i cinque ragazzini, forse perché contento di aver finalmente trovato degli amici. Ma alla fine anche lui metterà da parte il suo egoismo e li aiuterà a trovare la via d’uscita.

 

Grotto è stato scritto e diretto da Micol Pallucca, prodotto da Thalia film e interpretato dai giovani attori Christian Roberto, Gabriele Fiore, Iris Caporuscio, Samuele Biscossi e Leonardo Similaro.