Studio

I genitori hanno un figlio preferito? A quanto pare... sì

lottafratelli
13 Aprile 2016 | Aggiornato il 04 Luglio 2017
Il 70% dei genitori avrebbe un figlio preferito. Lo rivela uno studio dell'Università della California. Ma chi è il favorito? Il più delle volte, il figlio maggiore...
Facebook Twitter More

Lo giurano e lo spergiurano: un figlio preferito non c'è. Perché i figli sono tutti uguali e sono amati indistintamente. Eppure secondo i risultati di un recente studio americano, un figlio preferito per i genitori ci sarebbe eccome: di solito è il primogenito e non importa se è maschio o femmina.

 

Lo rivela infatti uno studio condotto dall'Università della California e pubblicato sul Journal of Family Psicology. La ricerca è stata realizzata su un campione di 348 famiglie (in tutto 768 genitori con 2 figli, nati al massimo a 4 anni di distanza).

 

I risultati? Il 74% delle madri e il 70% dei padri avrebbe un favorito

 

Sempre secondo la ricerca, alla fine i genitori avrebbero davvero un figlio preferito. O meglio, il 74% delle mamme e il 70% dei papà lo avrebbe. E anche se non lo dicono apertamente ai propri figli, loro lo percepiscono.

 

Nello studio infatti i ricercatori hanno chiesto a coppie di fratelli adolescenti come vengono trattati dai loro genitori e se sentono delle disparità. 

E' emerso che era più probabile che i secondogeniti si sentissero meno sicuri di loro stessi, a causa della diversità di trattamento percepita per i primogeniti. Perché secondo loro i genitori preferiscono i primi nati in famiglia.

 

La professoressa Katherine Conger, del team di ricercatori che hanno effettuato lo studio, ha dichiarato al sito britannico The Telegraph: "Ero un attimo sorpresa. La nostra ipotesi era che il figlio più grande si sentisse minacciato dalla percezione di essere il primogenito in famiglia e per questo percepisse una disparità nel trattamento." Ma la realtà ha rivelato il contrario. 

 

Il libro

Nel 2010 la psicologa Ellen Weber Libby aveva affrontato l'argomento nel libro The favorite Child, il figlio prediletto.

Qui la Libby consigliava ai genitori di accettare il fatto che si preferisca un figlio rispetto al fratello, senza farsi attanagliare dai sensi di colpa. Ciò che un genitore deve fare invece è affrontare la realtà e cercare di evitare (nel concreto) favoritismi di ogni sorta.

 

 

 

Fonte: Telegraph.co.uk

.