Nostrofiglio

Feste in famiglia

La festa dei nonni : 2 ottobre 2012

Nonni

28 Settembre 2012
Santi nonni d'Italia! Presenti e affettuosi con i nipoti, fanno da babysitter, la spesa, cucinano e vanno anche dal pediatra. Oggi sono 12 milioni i nonni che si occupano di 7 milioni di nipoti (dati Federanziani). Il risparmio dato dall’avere un nonno, secondo la Camera di commercio di Milano, è stato stimato in circa 200 euro al mese a famiglia

Facebook Twitter Google Plus More

Presenti, affettuosi e capaci di insegnare preziose lezioni di vita. I nonni sono figure insostituibili nell’infanzia di ogni bambino che, diventato adulto ne ricorderà per sempre le coccole, le storie raccontate prima di andare a dormire, i giochi e i tanti momenti spensierati.

Da sempre figure di riferimento nella crescita e nell’educazione dei bambini, i nonni di tutta Italia vengono festeggiati il prossimo 2 ottobre con una ricorrenza civile divenuta da sette anni evento nazionale con legge del Parlamento italiano (la 159 del 31 luglio 2005), proprio come succede per il papà e per la mamma, per celebrare l’importanza del loro ruolo all’interno delle famiglie e della società e ringraziarli per quanto fanno quotidianamente. I nonni, infatti, non solo contribuiscono alla crescita e all’educazione dei nipoti, ma sono anche un supporto fondamentale per i genitori e un aiuto importante per molte associazioni di volontariato

Ma perché il 2 ottobre? È la data in cui la chiesa cattolica celebra gli Angeli custodi, che proprio come i nonni proteggono e custodiscono i bambini. L’istituzione della festa prevede l’impegno concreto da parte degli Enti locali (Regioni, Province e Comuni) a istituire iniziative per valorizzare il ruolo dei nonni e un premio annuale, consegnato dal presidente della Repubblica al nonno e alla nonna d’Italia.

I nonni? Un vero 'tesoretto'

Il ruolo dei nonni è centrale all’interno della famiglia perché i genitori non hanno più molto tempo da passare con i propri bambini e l’apporto dei nonni si rivela prezioso, specialmente se si può risparmiare qualche euro sulla babysitter.

Mentre i genitori lavorano, sono i nonni a occuparsi dei più piccoli: li portano a scuola, li vanno a riprendere, parlano con loro, sostituiscono i genitori che vedono ridotto il proprio spazio dai ritmi della società. Lo dicono i dati forniti da Federanziani: oggi sono 12 milioni quelli che si occupano di 7 milioni di nipoti e di questi il 63% si reca anche dal pediatra di famiglia col nipote, in sostituzione di un genitore.

Secondo uno studio della Camera di Commercio di Milano il risparmio dato dall’avere un nonno è stato stimato in circa 200 euro al mese a famiglia e in 50 miliardi di euro annui totali: in cima alla lista delle attività che fanno risparmiare soldi a mamma e papà c’è, ovviamente, il babysitteraggio, seguito dall’aiuto durante le vacanze e dalla voce spesa e cucina. Senza dimenticare poi gli aiuti per la pulizia, la lavanderia, le piccole commissioni e la cura di eventuali animali domestici.

Nonni affettuosi e disponibili

Una risorsa pratica preziosissima, quindi, oltre che una miniera inesauribile di affetto. Un vero tesoro, insomma. Come confermano i risultati del recente sondaggio “Un Nonno vale un tesoro!” commissionato dall’Ufficio Olandese dei Fiori e condotto online sul sito www.festadeinonni.it a settembre su un panel di oltre 5mila persone con figli: l’80% degli italiani dichiara che i nonni sono molto presenti e influenti nella propria vita e il 73,2% svolge con i nonni attività di gioco a contatto con la natura, il verde e gli animali. Mentre il 35% circa si dedica ad attività importanti come imparare a leggere e scrivere e il 24% è rappresentato da chi svolge attività scolastiche (i compiti) e da chi con i nonni va in vacanza.

Inoltre, i nonni sono ritenuti soprattutto affettuosi e disponibili (63%), oltre che affidabili (32%), queste le qualità preferite utilizzate per descriverli. Il 46% del campione però ritiene che il supporto economico dei nonni diminuirà a causa delle pensioni sempre più basse e dell’innalzamento dell’età pensionabile, tanto che il 70% ritiene addirittura che la disponibilità dei nonni possa influenzare la decisione di mettere al mondo dei figli, soprattutto per il potenziale aiuto fornito alla coppia quando entrambi i componenti lavorano (cioè l’89% dei casi). Inoltre il 53% del campione non ritiene che il ruolo dei nonni verrà sostituito da interventi governativi in tema di servizi alla famiglia (asili, ecc.).

Quali le valenze positive dei nonni? Il 94% dei partecipanti al sondaggio preferisce affidare i figli ai nonni piuttosto che a persone esterne alla famiglia. Mentre, per la maggior parte degli intervistati i nonni rappresentano una memoria storica importante (nel 71,4% dei casi totalmente d’accordo), sono una valida risorsa sia come babysitter (54,8%), sia come consolatori (55,2%). Molto meno rilevante l’importanza dell’aiuto economico fornito alla famiglia (19%).

E i nonni, cosa dicono? I nonni intervistati (20% del campione) dimostrano una perfetta consapevolezza dell’importanza del proprio ruolo: il 47% afferma di trascorrere molto tempo con i nipoti e il 66%, ritiene di essere molto presente e influente nella vita dei nipoti.

Regagliamogli una pianta

Dal sondaggio emerge che la pianta viene riconosciuta come il dono più adatto dal 78% sia perché i nonni amano i fiori, sia per il loro valore simbolico: “perché una pianta è vita”, “perché a una pianta si dedicano amore, cure, affetto… proprio come i nonni hanno fatto con noi”, hanno detto alcuni intervistati.

Infine, alla domanda “perché un nonno vale un tesoro?” le risposte sono state molto varie ma tutte espressione di un forte attaccamento ai propri nonni: “è sempre presente senza essere mai di fretta e quindi ha tempo per ascoltarmi”, “perché mi consente di giocare, divertirmi, passare bei momenti a contatto con la natura e perché con la loro esperienza mi insegnano molte cose utili e storiche”.

Insomma, il rapporto tra nonni e nipoti continua a essere ricco di valenze positive e merita di essere celebrato.

Paese che vai, festa che trovi

La Festa dei Nonni (National Grandparents Day) è stata introdotta negli Stati Uniti nel 1978 durante la presidenza di Jimmy Carter su proposta di Marian McQuade, una casalinga del West Virginia, madre di 15 figli e nonna di 40 nipoti, che iniziò a promuovere l’idea di una giornata nazionale dedicata ai nonni nel 1970, lavorando con gli anziani già dal 1956: riteneva, infatti, obiettivo fondamentale per l’educazione delle giovani generazioni la relazione con i loro nonni, portatori di conoscenza ed esperienza. Negli Stati Uniti la festa nazionale dei nonni viene celebrata ogni anno la prima domenica di settembre dopo il Labor Day.

Nel Regno Unito, introdotta nel 1990, dal 2008 viene celebrata la prima domenica di ottobre. In Canada viene celebrata dal 1995 il 25 ottobre. In Francia, i nonni e le nonne sono festeggiati ogni anno separatamente: la Festa della Nonna già dal 1987, la prima domenica di marzo, mentre dal 2008 è stata introdotta la Festa del Nonno la prima domenica di ottobre.

Le iniziative per celebrare la Festa dei nonni 2012

Sono sempre più numerose le iniziative organizzate ogni anno, grazie all’impegno profuso dagli enti e dalle associazioni volontarie. Ne segnaliamo alcune.

 

  • Milano Anticipata rispetto al 2 ottobre, giorno della festa vera e propria, domenica 30 settembre è in programma una grande caccia al tesoro per bambini e famiglie. L’appuntamento è alla collinetta Monte Stella di San Siro alle 15. Durante la giornata “Family Sport Time” sono previste numerose attività di animazione per bambini, nonni e genitori. Ogni nonno in campo porterà punti bonus alla squadra di appartenenza che potrà così vincere simpatici premi. Info: www.ormasite.it

  • Cerro Maggiore (Mi) L’assessorato ai servizi alla persona, famiglie e politiche di genere del Comune di Cerro Maggiore, con il contributo del Centro coordinamento anziani e con il patrocinio di Regione Lombardia, propone per sabato 6 ottobre, a partire dalle 15.30, al PalaCerro di via Asiago, lo spettacolo per i nonni e i loro nipoti “Facciamo insieme il teatrin” messo in scena da Enrico Croce con ingresso gratuito. A seguire la premiazione dei nonni e un rinfresco per i partecipanti. Sarà attivo anche un servizio di navetta dal centro anziani di Cerro Maggiore e di Cantalupo al PalaCerro. Info: tel. 0331.423611.

  • Verona In programma da domenica 30 settembre a martedì 2 ottobre, in Gran Guardia, la sesta edizione della manifestazione rivolta a nonni e nipoti “Mano nella mano”, promossa dall’assessorato alla Famiglia in occasione della Festa dei nonni. Per l’occasione, l’azienda trasporti municipali offrirà una serie di agevolazioni a tutti gli anziani ultrasessantacinquenni (previa esibizione del documento di identità): domenica 30 settembre estensione all’intera giornata della validità del biglietto orario su tutta la rete urbana; martedì 2 ottobre si viaggia gratuitamente sui bus urbani nell’area del Comune di Verona. Lunedì 1 ottobre, inoltre, la Fevoss metterà a disposizione un proprio pulmino per il servizio di trasporto per anziani con difficoltà di deambulazione.

 

Durante la manifestazione si terranno mostre di pitture e fotografia, esposizione di manufatti, laboratori creativi intergenerazionali, momenti di animazione e ballo, spettacoli musicali e teatrali, giochi da tavolo, incontri di alfabetizzazione informatica e musicoterapia, conferenze sul benessere e sulla salute. Nelle tre giornate è inoltre attivo “il Gazebo prevenzione salute”, che offrirà gratuitamente la misurazione della glicemia e la rilevazione della pressione arteriosa.

Tra gli appuntamenti in programma: domenica 30 settembre alle 9.30 inaugurazione della mostra di pittura “Nonni attivi e creativi” e della mostra fotografica “Scatti d’Amore”; alle 10 la 4ª edizione del premio di poesia e prosa “Universo Nonni”; alle 16 appuntamento con la merenda per nonni e nipoti con una mega torta realizzata dai maestri pasticceri dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani; alle 17 tutti a teatro con “Pippo non lo sa”.

Lunedì 1 ottobre dalle 15 animazione per bambini e famiglie con i giochi di Mastro Bottiglia creati con materiale di riciclo. Dalle 17 corti per piccoli, proiezione in video di 9 cortometraggi proposti da Verona Film Festival.

Martedì 2 ottobre, con partenza da piazza Bra alle 8.40, si terrà la camminata “mano nella mano” lungo le vie del centro; alle 17 all’Auditorium lo spettacolo teatrale “La dentiera della zia Pina”. La manifestazione si concluderà con l’iniziativa dedicata agli appassionati di ballo “Tutti in pista”, in programma dalle 18.30 alle 22.30. La partecipazione alle attività è gratuita. Info:www.comune.verona.it

 

  • Brescia Tante le iniziative gratuite anche per festeggiare tutti i nonni di Brescia. Si comincia venerdì 28 settembre al cinema Eden di via Bixio 9 con la proiezione di film gratuita per gli over 60 (ore 17, 20.40 e 22.30). Sabato 30 settembre alle 10 S.Messa nella festa degli Angeli Custodi, dedicata ai Nonni e alle Nonne, presso la parrocchia Ss. Faustino e Giovita (via San Faustino 74). Alle 16 nel salone dell’oratorio animazione per nonni e nipoti con giochi, lotteria gratuita, omaggio ai partecipanti e piccolo buffet per tutti. Martedì 2 ottobre: alle 15.30 momento di animazione per anziani all’Oratorio S. Afra (vicolo dell’Ortaglia 6), mentre alle 15 presso il Centro Diurno Franchi (via Franchi 8/b) animazione con tombolata, karaoke e rinfresco. Info: www.comune.brescia.it

  • Roma Domenica 2 ottobre appuntamento presso il Palalottomatica Eur per un pomeriggio di svago e di intrattenimento per i nonni ultrasessantenni, in un clima di allegria e di amicizia e favorire momenti di aggregazione e di socializzazione. Durante la manifestazione avrà luogo un concerto con i Cugini di Campagna e Ivana Spagna e uno spettacolo di cabaret con la partecipazione di Gabriele Cirilli e Pablo & Pedro. Prevista anche l’esibizione della banda musicale del corpo di Roma Capitale. Madrina della serata sarà Matilde Brandi. Info: www.comune.roma.it

  • Cesenatico (Fc) Appuntamento sabato 29 settembre per ascoltare (e premiare) le più belle poesie dedicate ai nonni e scritte da scolari e studenti di tutta Italia. Sollecitati dal mensile Okay!, dal Comitato “Festa dei Nonni” e dall’Ufficio Olandese dei Fiori, i ragazzi italiani raccontano i propri nonni con il linguaggio della poesia e dei disegni. Anche quest’anno la partecipazione è stata altissima: alla redazione di Okay! sono pervenute migliaia di poesie che offrono uno spaccato delle attese e delle speranze che i ragazzi italiani ripongono nelle persone anziane, considerate come un valore e una risorsa per la società. Una giuria ha selezionato dieci mini poeti, tutti premiati ex aequo e invitati a trascorrere un fine settimana a Cesenatico dove si terrà la manifestazione conclusiva (alle 21 presso il Teatro Comunale in via Mazzini 10). In programma la declamazione delle poesie vincitrici, ospiti a sorpresa e l’assegnazione del super premio: un viaggio in Olanda messo a disposizione dall’Ufficio Olandese dei Fiori. Nella mattinata del 30 settembre i piccoli ospiti parteciperanno a una visita guidata del Museo della Marineria e al centro storico. Info: tel. 0547.79239.

Scarica i disegni sulla Festa dei nonni

I nonni viziano tuo figlio? Leggi l'articolo sul tema