Lavoretti per l'estate

Faccine con le conchiglie

Di Jolanda Restano Maria Eva Virga
faccine-conchigliette3
04 Giugno 2012
Un lavoretto da fare dopo aver raccolto un po' di conchiglie sulla spiaggia. A lavoro ultimato, sembreranno tranti animaletti con gli occhi aperti, da disporre in casa dove volete, come soprammobili.
Facebook Twitter Google Plus More

Materiale occorrente:

- Colla Attak (o simile)

- Conchigliette di mare (anche di cozze)

- Plastilina bianca e nera

Come si fa:

E’ semplice: prima bisogna andare – per forza- su una spiaggia a raccogliere un po’ di conchigliette di varie dimensioni (almeno dieci, meglio se trovate anche quelle di cozza). Poi bisogna immergerle nell’acqua del rubinetto (in una bacinella o in piatto) per una mezzoretta, in modo da far uscire tutta la sabbia, e poi pulirle ulteriormente sotto un getto d’acqua fredda. Asciugatele poi con un panno di carta e disponete le due estremità una sopra l’altra (i pezzi di conchiglia scelti devono combaciare). Se trovate conchiglie integre (coi due gusci), meglio ancora. Se invece volete unire per bene le due conchigliette potete farle aderire con qualche goccia di colla (meglio se questo lavoro viene fatto da un adulto), ricordandosi poi di tenerle premute per circa 10 secondi senza rompere i gusci. Lasciare asciugare. Con la plastilina realizzare alcune piccole sfere bianche (arrotolandole con le dita), che appoggerete (aderiranno da sole) alle conchigliett. Sopra l’occhio bianco bisognerà poi appoggiare un pallino di plastilina nero. In questo modo le conchigliette sembreranno animaletti con gli occhi ben aperti che potrete disporre in casa dove volete, come soprammobili.

Entra nella nostra sezione dedicata ai Lavoretti oppure nella sezione del nostro forum Giochi per bambini e tempo libero