LIBRO DELLA CALMA

Quiet Book: che cosa sono e come realizzarli a casa

Di Alice Dutto
quietbook
05 Giugno 2019
Libri che stimolano le capacità dei bambini, aumentando la concentrazione e calmandoli. Ecco come farne uno personalizzato
 
Facebook Twitter Google Plus More

Piccoli libri tattili che prendono spunto dal metodo Montessori e che si possono utilizzare fin dai sei mesi del neonato.

Sono i Quiet Bookconosciuti anche con il nome di activity book, busy book, libri della calma o libri della quiete. 
 


«Sono realizzati con la stoffa o materiale morbido, magari in contrasto con tessuti ruvidi, e sono ricchi di attività e stimoli sensoriali che sviluppano la motricità fine, cioè quella della mano, delle dita e del polso, e la coordinazione oculo-manuale, tramite cui si impara a toccare ciò che si sta guardando» spiega Sara Luna Bruzzone, psicologa e psicoterapeuta e co-fondatrice di Mammechefatica.it.


Oltre a favorire lo sviluppo delle attività manuali, «i Quiet Book stimolano le competenze linguistiche dei piccoli e rafforzano anche il legame con l’adulto che condivide con il piccolo il momento della lettura».

In più, il fatto che questi libri contengano delle attività da fare «facilita la concentrazione e calma i bambini, rilassandoli. Ecco perché si chiamano Quiet Book».

 

Come realizzare un Quiet Book a casa

«Feltro, pannolenci, bottoni, lacci, cerniere e tappi, ma anche altri materiali di riciclo sono gli “ingredienti” perfetti per realizzare un libro tattile per i più piccoli».

L’unica accortezza è quella di fissarli molto bene per evitare che i bambini più piccoli li stacchino e li mettano in bocca, con il rischio di ingoiarli. «A tal fine si può usare la pistola della colla a caldo o l’ago e il filo».
 

A seconda dell’età del bambino, poi, «si possono strutturare delle piccole storie e specifiche attività. Dai quattro anni, ad esempio, si possono inserire delle stringhe per insegnare ai piccoli ad allacciare le scarpe, ma anche le cerniere per aprire e chiudere i vestiti. Se i bambini sono più piccoli, si possono proporre azioni più semplici, come attaccare o staccare un bottone, o mettere un animaletto di pezza nella sua tana».


Quiet Book fatto a mano, qualche idea

Nei negozi e online si trovano libri della calma già pronti, ma farne uno personalizzato non è così difficile. Ecco qualche suggerimento step by step.
 

1. Scegliete i giusti materiali giusti

Il feltro è sicuramente la base migliore per realizzare un libro di questo genere. Si tratta infatti di un tessuto facilmente manipolabile, su cui fa bene presa la colla a caldo, evitando quindi di dover cucire i materiali per realizzare la storia e le varie attività.
 

2. Pensate al tema

A seconda dell’età di vostri figlio, potete pensare solo a un’ambientazione - ad esempio la spiaggia, la montagna o il parchetto - oppure costruire una storia più complessa con tanto di personaggi e colpi di scena.
 

3. Strutturate il libro

Decidete quante pagine volete realizzare e le attività che volete inserire. Ritagliate tanti rettangoli di feltro quante sono le pagine del libro seguendo un modello, ad esempio il coperchio di una scatola di scarpe o un cd. Poi con una pistola di colla a caldo fissate le pagine. In alternativa, potete cucire le pagine o bucarne i lati e inserire degli anelli (ad esempio quelli dei portachiavi).

 

5. Personalizzate le singole pagine

Se avete optato per il tema montagna, in una pagina potete realizzare uno zaino con una zip per chiudere la cerniera e in un’altra riprodurre degli scarponcini con le stringhe da allacciare per lo scalatore protagonista del vostro Quiet Book.
Se, invece, il libro è ambientato al mare, potete dar vita a un secchiello in cui riporre paletta e rastrello.
 

Come realizzare un Quiet Book il nostro lavoretto
 


Come realizzare il Quiet book in feltro con la colla a caldo: il video tutorial
 


Come realizzare un Quiet Book: il video tutorial in italiano
 


Idee per le attività da inserire nel Quiet Book: il video