Storie dal forum

Nasce un bimbo, nasce una mamma

3
02 Ottobre 2016
Che cosa significa avere un figlio? Come cambia la vita di una donna con la maternità? Una mamma del forum spiega la sua vita nel 2008... e dal giorno in cui è diventata mamma!
Facebook Twitter More

 

Prima... e dopo!

 

 

2008. Sveglia ore 7. Colazione, doccia, trucco, vestirsi con cura e uscire per lavorare. Tornare a casa a pranzo. Fare qualche lavoretto e uscire per spesa. Tornare a casa, preparare manicaretti vari. Cena, film sul divano col marito. Nel week end fuori tutto il giorno. Sera sentire qualche amico e uscire per locali fino a notte fonda, oppure gite. E dire: "Io bambini non ne voglio. Puzzano e sono sporchi".

 

2010. Sveglia in un orario variabile fra le 5 e le 7. Alzarsi tipo zombie, sbattendo negli stipiti. Fare colazione veloce, dando un biscottino alla bambina per farla star brava. Cambiarla, darle il latte.

Arrivano le 10 ed ancora sono scarmigliata, struccata, a volte in pigiama o in tuta. Fare qualche lavoretto in casa mentre si fa: "Cucù" alla piccola e ci si veste per fare un minimo di spesa, recuperando ciò che spunta dall'armadio senza sapere cosa c'è nella pila di abiti ammucchiati sul fondo. Uscire senza specchiarsi e accorgersi per strada di aver scordato orecchini e rossetto, a volte anche il reggiseno. Ma vabbè, tanto dopo l'allattamento non serve più, è un lontano ricordo...

Tornare a casa col fiatone avendo dimenticato i 3/4 delle cose che servono per preparare la cena, far pranzare la bambina ed arrangiarmi con quello che trovo in frigo. Poi uscire per farle prendere aria e fare il pisolino (lei).

Tornare e giocare con lei, mentre si cerca di preparare la cena inventando, dato che mancano gli ingredienti scordati la mattina e riscordati nel pomeriggio. Arriva il marito, bagno alla bimba, cena alla bimba, cena nostra fra urla di sonno della bimba ed intermezzo per cambiarle il pannolino fra una portata e l'altra. Poi nanna alla bimba e nanna noi sfiniti. E la mia doccia? Pazienza, rimedierò domani...

Nel week end più o meno uguale. Solo che a questi bei giochi partecipa anche il marito e io spesso devo stirare e lavare i pavimenti. Col risultato che ora i bimbi sono sempre sporchi e puzzano, ma io gli tengo bene compagnia, dato che ormai per me una doccia è un sogno e devo farla nei ritagli di tempo, fiondandomi sotto il getto dell'acqua senza aspettare che si sia scaldata o raffreddata.

Ero più felice nel 2008? No, lo sono di più ora pur non avendo tempo per me stessa, per riposare, per preparare cene decenti, per uscire con gli amici.

Prima ero insipida, immatura, ora sto maturando mentre mia figlia cresce. La vita è più completa. Ho scoperto quanti amici finti avevo intorno: tutti quelli che ora non ci cercano più, solo perchè noi abbiamo una figlia. Meno male, prima non mi ero accorta di tutta questa gente falsa.

Ora facciamo mille progetti al giorno su dove porteremo la bambina quando sarà più grandicella e non vedo l'ora di insegnarle tutto quello che so ed anche di più!

Ho scoperto che un bambino crea una famiglia e non tornerei più indietro a quella ragazza spensierata vestita con cura. Grazie a mia figlia ora sono una donna che sa cosa è la vera vita. Ora ho dei progetti che prima non avevo e poi lei crescerà e tornerà il tempo per la doccia e i vestiti e le gite, ma con lei a rallegrare le nostre giornate.

(Storia di Vanessa14 tratta dal forum di Nostrofiglio.it)

Vuoi leggere altre storie dei nostri utenti? Come ti ha chiesto di sposarlo e La prima volta che ho visto mia figlia