Home Famiglia

Cibi per combattere il freddo: i consigli della Fondazione Valter Longo Onlus

di Zelia Pastore - 03.03.2022 - Scrivici

cibi-per-combattere-il-freddo
Fonte: Shutterstock
Menu invernale: cibi per combattere il freddo per tutta la famiglia: come contrastare le fatiche del clima rigido partendo dalla tavola

Menu invernale e cibi per combattere il freddo

Sciate, passeggiate sulla neve a fondovalle ma anche una camminata in un parco in città: stare all'aria aperta e a contatto con la natura è un toccasana per grandi e piccini, soprattutto date le difficoltà che abbiamo attraversato in questa epoca pandemica. Ma come contrastare le fatiche che porta con sé il clima rigido? Come non perdersi d'animo davanti alla basse temperature? C'è la possibilità di farsi aiutare dal cibo che portiamo in tavola per combattere il freddo pungente e riuscire a godersi l'aria aperta nonostante il gelo: lo vediamo insieme al team nutrizioniste della Fondazione Valter Longo Onlus, dove lavora Romina Cervigni, nutrizionista e responsabile scientifico della Fondazione.

In questo articolo

Cibi che aiutano a combattere la sensazione di freddo

Quali cibi aiutano in generale a combattere la sensazione di freddo?

«Per combattere il freddo dell'inverno, la prima cosa da fare è consumare una bella tisana o un tè caldo che non solo riscaldano, ma sono anche un modo per mantenersi idratati, soprattutto dopo una bella camminata sulla neve o dopo una sciata intensa» ci spiega Romina Cervigni. «In associazione alla tisana o al tè, è possibile consumare del cioccolato fondente oppure una manciata di frutta secca. Questo perché la frutta secca contiene diversi minerali tra cui lo zinco che aiuta a rinforzare le difese immunitarie e protegge la pelle provata dal freddo. Anche una fetta di torta calda a base di cioccolato e frutta (come ad esempio cioccolato e pere), può essere una soluzione pratica e gustosa sia per i grandi che per i piccini. Il cioccolato, oltre ad essere una fonte di antiossidanti che riducono lo stress ossidativo, stimola il rilascio di serotonina, l'ormone della felicità. Anche la frutta sostiene il nostro sistema immunitario, soprattutto quella ricca di vitamina C come i kiwi e gli agrumi. Una spremuta di arancia è dunque un buon alleato per le nostre difese immunitarie, proteggendoci contemporaneamente dal freddo».

Consigli per mamme che soffrono il freddo

Che consigli alimentari dareste a mamme che soffrono molto il freddo e mamme che temono che i loro bambini soffrano il freddo?

«Equipaggiate i vostri bambini di frutta secca e cioccolato fondente. Questi alimenti sono facili da reperire e non occupano troppo spazio, così da poterli tenere nel taschino della giacca e da poter essere consumati quando più se ne sente il bisogno. Per pranzo, optate per delle zuppe calde con cereali e legumi, grandi alleati per combattere il freddo e per recuperare le energie. I cereali integrali sono un'importante fonte di minerali e vitamine, tra cui quelle del gruppo B che aumentano la resistenza al freddo e forniscono molta energia. I legumi sono ricchi di vitamine ma soprattutto di ferro, in particolare i fagioli e le lenticchie, che risulta essere un nutriente importante per combattere il freddo poiché carenze di ferro influenzano la percezione delle basse temperature. Alle vostre zuppe, potete aggiungere gli spinaci, anch'essi ricchi in ferro, ma anche broccoli, zucca e carote che sono ricchi di antiossidanti. Il binomio cereali e legumi è perfetto poiché si completano sotto il punto di vista amminoacidico e danno l'energia per il recupero muscolare ed energetico. Se la zuppa non è di gradimento, consigliamo di consumare una bella frittata con gli spinaci accompagnata da una fetta di pane integrale. Le proteine, oltre ad essere fondamentali per il metabolismo muscolare, attivano la termogenesi, quindi il mantenimento della temperatura corporea».

Un menu anti freddo per passeggiate all’aria aperta in inverno

Ecco i consigli per un menu per tutta la famiglia sano e antifreddo, ottimo sia per una gita fuori porta che per passeggiate in città o nei parchi all'aria aperta.

COLAZIONE

Ci sono diverse opzioni salutari per iniziare la giornata, basta scegliere la preferita dai vari componenti della famiglia:

  • Torta pere, cioccolato e noci
  • Porridge con yogurt vegetale, frutta fresca e frutta secca
  • Pancake con burro di arachidi, yogurt vegetale e spremuta
  • Gallette con hummus, olio extravergine di oliva e frutta fresca
  • Pane, uova strapazzate, verdure e olio extravergine di oliva

SPUNTINI

Durante la camminata è bene fare qualche pausa: ecco gli spunti suggeriti:

  • Pane, olio di cocco e marmellata 
  • Frutta fresca e frutta secca o cioccolato fondente >85%
  • Pane e cioccolato fondente > 85%
  • Barretta con avena e banana

PRANZO

Ecco alcuni suggerimenti di portate per un pranzo di "fine gita":

  • Zuppa di cereali, legumi, verdure e olio extravergine di oliva
  • Orzotto con legumi, verdura e semi di zucca
  • Omelette con verdure e pane integrale
  • Panino con hummus di ceci, verdure grigliate e olio extravergine di oliva
  • Polenta concia
  • Filetto di salmone alla griglia con verdure cotte, pane integrale e olio extravergine di oliva
  • Insalatona con uova, olio extravergine di oliva e crostini

MERENDA

Il momento preferito dai bambini: ecco delle gustose alternative tra cui scegliere:

·       Yogurt vegetale o di capra con frutta secca

·       Frutta secca

·       Cioccolato fondente > 85%

·       Barretta frutta secca, semi e cioccolata fondente

·       Praline di cioccolato fondente >85% e cocco rapè

CENA

Per chiudere la giornata in bellezza, le opzioni ricche di gusto e salute:

·       Minestrone di legumi, verdure di stagione e olio extravergine di oliva

·       Insalata di cannellini con cipolla e pistacchi

·       Vellutata di legumi e verdura con semi di zucca

·       Fonduta con crostini di pane integrale e olio extravergine di oliva

·       Polpette di trota con verdure e olio extravergine di oliva

·       Filetto di merluzzo con verdure e olio extravergine di oliva

Un menu salutare per la famiglia in occasioni di freddo intenso

Quando si va a sciare o si sta tante ore fuori casa esposti al freddo pungente, bisogna difendersi anche attraverso il nostro "carburante": ecco un menu antigelo con tante opzioni per mamme, papà e bambini.

COLAZIONE

Tante alternative gustose per partire con il piede giusto:

  • Torta di mele o crostata alla frutta
  • Pane e marmellata
  • Porridge con frutta fresca
  • Pancake alla banana
  • Gallette con purea di mele o pere
  • Spremuta di frutta fresca e cereali con latte vegetale

SPUNTINI

Dopo due o tre ore di sci o di attività, ecco come recuperare le forze (si può scegliere l'alternativa preferita):

  • Pane e burro di arachidi
  • Pane e cioccolato fondente > 85%
  • Barretta con avena, uvetta e frutta secca
  • Frutta fresca e frutta secca

PRANZO

Il pasto sulla neve deve riscaldare il corpo ma anche far gioire il palato. Ecco alcune possibilità sane e gustose:

  • Zuppa di cereali, verdure e olio extravergine di oliva
  • Pasta con sugo di verdure e olio extravergine di oliva
  • Canederli e verdure condite con olio extravergine di oliva
  • Panino vegano con hummus e semi di zucca
  • Polenta e funghi
  • Insalatona con patate o pane e olio extravergine di oliva
  • Purea di patate con verdure cotte e olio extravergine di oliva
  • Risotto ai funghi porcini

MERENDA

A fine attività, un bel premio: anche qui basta scegliere l'opzione preferita (e più "trasportabile" se si sta fuori casa):

  • Yogurt vegetale o di capra con frutta secca
  • Frutta secca
  • Cioccolato fondente > 85%
  • Barretta frutta secca, semi e cioccolata fondente
  • Cioccolatini di datteri e cioccolato fondente >85%

CENA

Una cena che riscaldi, dopo tante ore all'aria aperta, per chiudere in bellezza la giornata:

  • Petto di pollo con verdure cotte, pane integrale e olio extravergine di oliva
  • Pesce fresco con insalata, patate e olio extravergine di oliva
  • Fonduta con crostini di pane e verdure in pinzimonio
  • Pasta integrale con ragù di lenticchie, verdure e olio extravergine di oliva
  • Fagiolata con verdure di stagione, farro e olio extravergine di oliva

L'intervistata

Romina Inès Cervigni, biologa nutrizionista della Fondazione Valter Longo Onlus, ha al suo attivo un dottorato di ricerca alla Open University nel Regno Unito conseguito focalizzando i suoi studi in ambito oncologico. Ha collaborato, inoltre, con il Comitato Nazionale delle Ricerche (CNR) di Napoli e con l'Università VitaSalute San Raffaele di Milano, occupandosi di malattie neurodegenerative. Grazie ai suoi studi in Nutrizione e Dietetica, con un Master di secondo livello all'Università Politecnica delle Marche, integra fra le sue competenze le terapie farmacologiche per diverse patologie attraverso una terapia alimentare. Collabora con la Fondazione Valter Longo Onlus fin dalla sua creazione e assiste quotidianamente pazienti con diverse patologie provenienti da tutto il mondo.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli