Capelli

Capelli: trattamenti liscianti alla cheratina

capellilisci
22 Febbraio 2017
Se ne parla da alcuni anni e sull’argomento c’è tanta confusione: che cosa sono davvero i trattamenti alla cheratina per capelli? Fanno bene o fanno male?
Facebook Twitter Google Plus More

Trattamenti stiranti alla cheratina, stiratura brasiliana alla cheratina: da alcuni anni si sono diffusi alcuni trattamenti liscianti ‘alla cheratina’, da effettuare presso il parrucchiere, che promettono capelli lisci, lucenti e nutriti. E’ davvero così? Facciamo un po’ di chiarezza. 


Ci sono i trattamenti nutrienti e ristrutturanti che contengono cheratina…


“La cheratina non è un prodotto stirante, bensì un aminoacido naturalmente presente nel capello, che a volte può essere danneggiato a causa dell’ossidazione naturale del capello o a causa dei prodotti chimici che gli vengono applicati” spiega Cristian Sinopoli, hair stylist Compagnia della Bellezza.

 

“Per riparare capelli sfibrati o danneggiati, sono stati creati  trattamenti a base di cheratina che hanno la funzione di rigenerare il capello, renderlo più corposo, più nutrito e favorirne la districabilità per 3-6 mesi (la durata dipende dalla risposta individuale del capello). Non sono trattamenti in grado di cambiare la forma del capello, però, avendo anche una funzione ‘riempitiva’, potrebbero renderlo un po’ più liscio. Ma si tratta di un effetto molto blando”. 


Quanto costa
In base alla lunghezza del capello, un trattamento ristrutturante alla cheratina può costare dai 150 euro per capelli lunghi fino alle spalle, ai 200-250 euro per capelli più lunghi.  

 

LEGGI ANCHE: I COLORI MODA DEI CAPELLI PER LA PRIMAVERA-ESTATE 2017
 

… E ci sono trattamenti stiranti veri e propri a base di sostanze chimiche varie


“Il vero e proprio trattamento lisciante è invece quello che si fa con la cosiddetta stiratura a caldo, con prodotti contenenti sostanze chimiche varie, ad esempio il tioglicolato di ammonio, in grado di rompere i ponti di zolfo che danno la forma al capello; tali legami vengono poi ricomposti dandogli una forma dritta grazie all’azione del calore” prosegue l’hair stylist. Modificando la struttura del capello, hanno un visibile effetto stirante, che può durare alcuni mesi (ancora una volta la durata dipende dalla risposta del capello).


Un tempo in questi prodotti era contenuta anche formaldeide, che è una sostanza tossica che è stata riconosciuta come cancerogena e per questo vietata per legge nei paesi della Comunità Europea. Questo significa che, se ci si rivolge a parrucchieri seri, che lavorano con regolare licenza e acquistano i loro prodotti attraverso canali ufficiali, si ha la garanzia che il prodotto usato è privo di formaldeide.

 

“Per avere una prova della serietà del parrucchiere, basta chiedergli di mostrare il prodotto che utilizza” dice Sinopoli: “un professionista onesto non ha alcun problema a far vedere la confezione e magari far fare anche una foto dell’etichetta, in modo da poter controllare su internet di che cosa si tratta e se è un prodotto conforme alla normativa CE”. 


Quanto costa
Un trattamento stirante può costare dagli 80 ai 150 euro, a seconda della lunghezza dei capelli. 

 

I due trattamenti si possono anche abbinare

Lo stiraggio a caldo è un trattamento abbastanza aggressivo, proprio perché destruttura il capello (un po' come una permanente al contrario), per questo spesso si consiglia di alternarlo o di abbinarlo ad un trattamento nutriente alla cheratina o ad altre sostanze nutrienti. Ma si tratta di due cose completamente diverse, da non confondere tra loro.