Truccarsi

Come si truccano gli occhi

occhi
25 Marzo 2017 | Aggiornato il 14 Novembre 2017
Gli occhi sono sempre la parte più difficile da truccare, specie per chi non è pratica di matite, pennelli e giochi di chiaroscuro. Il segreto? Usare pochi strumenti ma giusti, per valorizzare lo sguardo senza strafare. 
(Foto: Revlon) 
Facebook Twitter Google Plus More

Come si truccano gli occhi? Il segreto è utilizzare pochi strumenti, ma giusti. Senza strafare.

Si inizia (per chi vuole) applicando una tonalità chiara di ombretto sulla palpebra mobile e delineando il contorno occhi. Prima sotto e poi sopra, con matita o eye liner. E si conclude con il mascara.

Ecco i dettagli e qualche dritta del make up artist.

 

Si delinea il contorno con eye liner o matita


Tenendo il mento leggermente sollevato e la palpebra appena tirata verso l’alto con un dito, cominciamo a truccare la rima palpebrale inferiore, tratteggiando una linea con la matita o con l’eye liner da metà occhio fino all’angolo esterno, senza fare prolungamenti. Subito dopo, stendiamo una riga di eye liner anche sulla rima palpebrale superiore. “Per fare un disegno più preciso ed evitare sbavature, tratteggia prima la parte centrale, poi congiungi con una riga sottile l’angolo interno dell’occhio con il centro e poi l’angolo esterno con la parte centrale” suggerisce Monica Robustelli, make up artist Revlon.

 

Se l’occhio è un po’ discendente, l’accorgimento per ‘sollevarlo’ è fermarsi un po’ prima dell’angolo esterno, in modo da non fare incontrare linea superiore e linea inferiore; se invece la palpebra superiore mobile è ‘sommersa’ dalla palpebra fissa, meglio stendere una riga di eye liner più spessa - in modo da camuffare la piega della palpebra ed ottenere profondità - e poi prolungare la linea verso l’esterno.

LEGGI ANCHE OCCHI: CANCELLA LA STANCHEZZA IN 7 MOSSE

 

A scelta: si illumina l’occhio con l’ombretto


Per ottenere un aspetto ‘pulito’ e luminoso, prima della matita o dell’eye liner, si può applicare una tonalità molto chiara e naturale di ombretto su tutta la palpebra mobile superiore. Se non si è pratiche, meglio evitare invece le tonalità scure di ombretto: “possono servire per creare effetti di chiaroscuro, ma proprio per questo l’ideale sarebbe ‘lavorare’ in modo personalizzato sulla forma del proprio occhio” consiglia la make up artist. Un consiglio valido per tutte potrebbe essere quello di usare l’ombretto scuro al posto dell’eye liner (insieme darebbero un effetto troppo pesante), sfumandolo dalla metà della palpebra verso l’esterno e verso l’alto, in modo da allungare l’occhio.  

 

Si allunga lo sguardo con il mascara!


Indispensabile per completare il trucco degli occhi, segue la forma dell’eye liner: “se abbiamo delineato il contorno allungando l’occhio verso l’esterno, applichiamo il mascara solo sulle ciglia superiori indirizzando lo scovolino verso l’esterno, se invece il nostro obiettivo è allargare l’occhio, mettiamolo su tutte le ciglia, sia inferiori che superiori".

 

In genere basta applicarne un solo strato: se si desidera un effetto più intenso, si può fare una seconda passata, ma solo dopo aver fatto asciugare bene la prima, se no si impasta tutto!