Sport

10 buoni motivi per andare a correre

corsa2
10 Marzo 2017 | Aggiornato il 02 Novembre 2017
Voglia di fare sport all’aperto? Provate con la corsa. Per trarne i massimi vantaggi, occorre che sia praticata con regolarità, almeno tre volte alla settimana per 30-40 minuti e ad intensità moderata, senza quindi esagerare. Il professor Paolo Zeppilli, direttore del centro di medicina dello sport del Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma, ci spiega perché fa bene correre.
Facebook Twitter More

Perché darsi alla corsa? Siamo nati per correre, fa bene a fisico e all'umore.

Ecco dieci buoni motivi per darsi alla corsa.

LEGGI ANCHE: CORSA, I CONSIGLI PRIMA DI INIZIARE 

1.    Siamo nati per correre! Correre è uno degli esercizi più naturali che l’essere umano conosca. I nostri antenati si spostavano correndo, gli antichi “corrieri” consegnavano posta e messaggi correndo da mittente a destinatario. L’uomo non è stato progettato per essere sedentario, spostarsi in macchina o prendere l’ascensore! 


2.    Fa bene alle ossa. Correre aiuta a prevenire danni alle ossa, in particolare l’osteoporosi, alla quale vanno incontro soprattutto le donne con il trascorrere dell’età. Correndo infatti si ha una mineralizzazione dell’osso, che si arricchisce di calcio.  


3.    Ha un effetto benefico su apparato cardiovascolare e respiratorio. Il cuore è un muscolo e per mantenersi in salute ha bisogno di allenarsi. E se siamo allenati non andiamo in affanno alla prima rampa di scale! 


4.    Tiene sotto controllo la pressione arteriosa, aiutando a prevenire problemi di pressione alta, dal momento che dilata i vasi dell’organismo. 


5.    Contribuisce a prevenire tutte te le patologie del metabolismo, come diabete di tipo 2, aumento del colesterolo cattivo, obesità


6.    Aiuta a tenere il peso sotto controllo, poiché consente all’organismo di bruciare grassi. Perché questo avvenga, è necessario correre ad intensità moderata (al 50-70% del suo massimale) ma per un tempo sufficientemente prolungato (almeno 30-40 minuti per volta). Correre per poco tempo e ad elevata intensità va ad intaccare solo gli zuccheri di riserva contenuti nel muscolo, cioè il glicogeno, lasciando al loro posto i grassi.  

GUARDA ANCHE: I VIDEO PER TORNARE IN FORMA DOPO IL PARTO 


7.   Rinforza il sistema immunitario perché ha un effetto diretto su alcuni mediatori chimici di questo sistema: correre con regolarità quindi rende più protetti dalle infezioni, ad esempio quelle di origine virale. 


8.    Fa bene alla circolazione, poiché stimola il lavoro della pompa plantare e favorisce il ritorno venoso.


9.    Mantiene in salute le articolazioni. Si dice che correre possa sollecitare troppo e quindi danneggiare le articolazioni. Danni articolari, ai legamenti o ai tendini si possono avere se si esagera: finché l’attività si mantiene su livelli di intensità lieve o moderata, le articolazioni si lubrificano, tendini e legamenti vengono stimolati positivamente. E’ bene anche correre sul terreno giusto: l’ideale sarebbe non sul’asfalto ma su terreni morbidi, come pineta, prato, bagnasciuga (non sulla sabbia asciutta perché più faticoso)


10.    Fa bene all’umore. A dire il vero perché si alzi il livello di endorfine (i cosiddetti ormoni del buonumore) sarebbe necessario praticare un’attività di intensità medio-alta. Ma anche un allenamento moderato può avere effetti molto benefici sull’umore, perché ci si prende cura di se stessi, perché ci si sente bene e in forma. E poi si ha la scusa per trascorrere del tempo all’aria aperta, magari circondati da un po’ di verde. E dopo una giornata in ufficio non è male…