Benessere

Dimagrire senza dieta? 10 consigli per avere successo

14 Aprile 2016
Arriva il bel tempo e la voglia di stare all'aria aperta e di scoprirsi un po' aumenta. Che cosa fare però con quella pancetta un po' flaccida e i rotolini messi su e nascosti da cappotti e golfini? Le diete poi sono così faticose da seguire! Ecco i consigli per rimettersi in sesto senza troppe rinunce.
Facebook Twitter More
stiledivita

NON SERVE FARE LA DIETA: ATTENZIONE AL TUO STILE DI VITA

Prima di tutto, pensa al tuo stile di vita. Dimagrire non significa seguire una dieta per poche settimane e poi darsi di nuovo alla pazza gioia. Per dimagrire davvero occorre individuare le abitudini sbagliate, modificarle e mantenerle nel tempo, anche dopo aver raggiunto l’obiettivo. Se non si cambia stile di vita, i chili persi si riprendono facilmente e in breve si torna al punto di prima, con un effetto ‘yo-yo’ che non finisce mai. Questo il consiglio primo consiglio di Valentina Chiozzi, Biologa Nutrizionista, e di Gabriele Piuri, dottorando di ricerca in nutrizione sperimentale e clinica.

sportcoppia

MUOVITI: FA BENISSIMO

L’ideale, sempre secondo Valentina Chiozzi e Gabriele Piuri, sarebbe di fare sport almeno 4 volte a settimana se viene effettuata per almeno 60 minuti continuativi oppure tutti i giorni per 30 minuti. Le attività più indicate per smaltire i chili di troppo sono le attività di tipo aerobico classico, come camminata veloce, step, cyclette, corsa, nuoto, acquagym. Siete fuori allenamento? Per iniziare, anche solo una camminata veloce fa benissimo, almeno di 5.000 passi. Parola di Luca Avoledo, naturopata e intervistato sull'ultimo numero di "Confidenze".

bicchiereacqua

BERE ACQUA

Bere mezzo litro d'acqua mezz'ora prima dei pasti principali può aiutare a perdere peso. E' quanto emerge da una ricerca dell'Università di Birmingham, nel Regno Unito, pubblicata sulla rivista "Obesity". Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno reclutato degli adulti obesi da medici di medicina generale monitorandoli per un periodo di 12 settimane

3dieta

VAI DI SPEZIE!

Certi sapori in cucina possono aiutare, per esempio peperoncino, cannella, curcuma e zenzero. Lo sapevate che il peperoncino aiuta tantissimo? Ricercatori dell'"Adelaide University" in Australia hanno studiato il meccanismo con cui il recettore detto TRPV1 può attivare nervi nello stomaco che mandano i messaggi di sazietà al cervello. E la capsaicina, che è nei peperoncini, riduce la fame.

lattecolazioneformaggi

LATTE, YOGURT E FORMAGGI A COLAZIONE

Colazione a base di latte, yogurt e formaggi: è l'ideale per dimagrire. Le proteine del siero del latte contenute in questi alimenti aiutano infatti ad avere maggiore senso di sazietà, diventando alleate nella perdita di peso, e a tenere i valori di zucchero nel sangue sotto controllo. Questo è quanto emerge da uno studio guidato da Daniela Jakubowicz, dell'Università di Tel Aviv.

piattopasta

ATTENZIONE AL PIATTO

Lo sapevate che mangiare in un piatto piccolo fa mangiare meno? Lo hanno dimostrato differenti esperimenti scientifici. Non solo... anche il contrasto di colore fa la differenza. Se c'è una forte differenza di colore tra piatto e contenuto ci si riempie meno la pancia. Il cervello è come se venisse ingannato.

2dieta

LA DIETA MEDITERRANEA, E' LA MIGLIORE PER LA FORMA.

La migliore alimentazione? "Seguire la dieta mediterranea". Parola del Ministero della Salute, che al Vivaio Scuola di Padiglione Italia, a Expo, ha dedicato un incontro focalizzato su educazione nutrizionale e sport. Ma alcuni consigli valgono anche per chi non pratica sport: "Fa bene seguire una dieta variata - ha spiegato agli studenti la dietologa Carmela Bagnato - "ricca di frutta e verdura che assicurano un adeguato apporto di acqua, sali minerali, vitamine e fibre alimentari e mantengono uno schema tipico della "dieta mediterranea"." Quindi proteine derivanti anche da legumi e pesce, oltre che da latticini e carne, cereali, olio extravergine d'olia e soprattutto tanta frutta e verdura. Un aiuto sicuro per la linea e una vita sana.

zuccherozolletta

ATTENZIONE ALLO ZUCCHERO

Tutto ciò che ha dentro zuccheri e dolcificanti rischia di essere un attentato alla dieta. Bastano delle piccole accortezze: eliminare lo zucchero dal caffè o, limitare il consumo dei dolci. E se proprio vuoi qualcosa di dolce, perché non sciogliere in bocca un quadratino di cioccolato fondente con almeno l'80% di cacao? Parola di Luca Avoledo, naturopata, che ha scritto i suoi consigli sul giornale "Confidenze" di marzo.

ventre

NON SALTARE I PASTI.

Saltare i pasti provoca una serie di 'errori' metabolici che portano a un aumento di peso localizzato a livello addominale, insomma la cosiddetta pancetta. E' quanto emerge da una ricerca della "Ohio State Univesity" pubblicata sulla rivista "Journal of Nutritional Biochemistry".

pomodori

NON TUTTE LE CALORIE SONO UGUALI

Una caloria non è uguale ad un’altra Un pomodoro maturato al sole estivo contiene le stesse calorie di un pomodoro di serra, ma il primo è molto più ricco di micronutrienti che fanno bene, ma hanno un maggiore potere saziante; idem per farina bianca e farina integrale, oli di buona qualità e grassi vegetali idrogenati. Il corpo non sa dire ‘mi manca lo zinco o il selenio’, ma dice ‘ho fame’: se poi il cibo apporta i nutrienti di cui ha bisogno, ne riceve soddisfazione. Un cibo troppo calorico con ingredienti di scarsa qualità è scarsamente nutritivo, poco saziante e quindi fornisce calorie vuote. A parità di calorie, quindi, l’effetto sul cervello dei cibi può essere diverso. Parola di Valentina Chiozzi, Biologa Nutrizionista, e di Gabriele Piuri, dottorando di ricerca in nutrizione sperimentale e clinica.

NON SERVE FARE LA DIETA: ATTENZIONE AL TUO STILE DI VITA

Prima di tutto, pensa al tuo stile di vita. Dimagrire non significa seguire una dieta per poche settimane e poi darsi di nuovo alla pazza gioia. Per dimagrire davvero occorre individuare le abitudini sbagliate, modificarle e mantenerle nel tempo, anche dopo aver raggiunto l’obiettivo. Se non si cambia stile di vita, i chili persi si riprendono facilmente e in breve si torna al punto di prima, con un effetto ‘yo-yo’ che non finisce mai. Questo il consiglio primo consiglio di Valentina Chiozzi, Biologa Nutrizionista, e di Gabriele Piuri, dottorando di ricerca in nutrizione sperimentale e clinica.
Facebook Twitter More