Home Famiglia Moda e bellezza

Guida alle taglie per bambini per non sbagliare il prossimo acquisto

di Penelope Greco - 17.02.2021 - Scrivici

taglie-per-bambini
Fonte: Shutterstock
Come districarsi tra gli abiti dei più piccoli? Con una guida alle taglie per bambini. Per non sbagliare il prossimo acquisto

Prima ancora che nasca il primo figlio, quando cominciamo a fare i primi acquisti, ci rendiamo conto della difficoltà nella scelta della giusta taglia. Quando nascerà quanto sarà lungo? Avrà bisogno di maniche lunghe o corte? E il cappellino? Le taglie per l'abbigliamento dei bambini seguono misure non sempre standard e bisogna quindi dare un'occhiata in più prima di comprare abiti che poi non verranno utilizzati. Le misure infatti tendono a variare in base alla marca di abbigliamento scelta. Vediamo quindi come districarci nella giungla degli abiti con una giuda alle taglie per bambini!

In questo articolo

Taglie per bambini: come prendere le misure

Per le taglie da neonati

Guida alle taglie neonati: inizia misurando la circonferenza di petto e bacino nel punto più ampio, così da trovare la misura del busto. Poi misura l'altezza tendendo il metro dalla testa fino alla pianta dei piedi.

Per le taglie del bambino

Per prendere le misure del tuo bambino in modo correttamente, fai indossare solo la biancheria intima. Assicurati di passare il metro attorno alla parte interessata senza stringere. In questo modo avrai i dati di tuo figlio. Per le taglie da bambino, misura prima il petto e i fianchi e, successivamente, l'altezza. Anche in questo caso dovrai prendere le misure al punto più sporgente di petto e fianchi. Poi trova l'altezza facendo appoggiare il bambino ad una parete e misurando la distanza tra la testa e la pianta dei piedi. 

Per le taglie di un ragazzo

Per le taglie da teenager, misura prima il petto, il girovita e i fianchi. Prendi le misure di petto e fianchi al loro punto più sporgente, mentre per misurare il girovita, fai passare il metro attorno al punto più stretto del busto. Misura l'altezza dalla testa alla pianta dei piedi.

Leggere le etichette

Di solito le etichette poste all'interno dell'abito indicano l'altezza o l'età espressa in mesi o anni. Se trovi l'età, i criteri corrispondenti vengono solitamente specificati sui negozi online delle aziende di abbigliamento o, se sei in negozio, dovrebbe esserci un cartello con le indicazioni di riferimento. Attenzione perché una marca può essere molto differente dalle altre. Ci sono alcuni marchi che "vestono più piccolo" rispetto ad altri, specialmente se la scelta è tra marchi ad esempio francesi, americani o inglesi, perché la vestibilità cambia molto.

Spesso sulle etichette, accanto all'indicazione dei mesi/anni vengono indicati anche i centimetri. Attenzione perché sono misure sempre indicative quindi se è un regalo, meglio chiedere direttamente ai genitori. Se invece è per un neonato, meglio optare tra la taglia 0 (se vuoi che la usi subito) o i 3 mesi se vuoi che la usi per un po' più di tempo.

Molti capi di abbigliamento neonati e fino a 6 anni hanno dei comodi elastici che permettono a gonne e pantaloni di adattarsi al corpo del bambino.

Un suggerimento: se le misure del tuo bambino sono tra due taglie, ordina sempre la taglia più grande.

Le misure delle scarpe

Per quanto riguarda la misura delle scarpe, il discorso è un po' più difficile. Per quanto riguarda il neonato, la misura corrisponde ai mesi. Fino a quando il bambino gattonerà, non avrà bisogno di vere e proprie scarpe, ma basteranno delle semplici calzine.
Appena muoverà i primi passi è bene scegliere una scarpa più robusta. Per le misure invece potete chiedere direttamente in negozio perché ogni piede è a sè. Chi ha il collo del piede più magro, chi ha la pianta un po' più larga: non è detto che ad un bambino vada bene ogni scarpa. Fatevi consigliare dal vostro negozio di fiducia!

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli