Home Famiglia Moda e bellezza

Il bon ton per la sposa

di Maria Cristina Renis - 22.05.2011 - Scrivici

Siete indecise se indossare l'abito lungo perché vi sposate in municipio? Non sapete che gioielli indossare? Come regolarsi con l'arrivo? Leggete tutte le regole sul bon ton del matrimonio

  • Per lei obbligatorie le calze, anche d’estate o con i sandali.

  • Per il rito civile è ammesso anche l’abito lungo, purché sobrio.

  • Il make-up deve essere sempre leggero e naturale.

  • Colori sobri anche per lo smalto alle unghie (rosa o madreperlato).

  • I gioielli mai vistosi, perfette le perle o i brillanti, purché piccoli; mai gli orecchini a cerchio. L’unico anello ammesso è quello di fidanzamento, ma solo durante il ricevimento.

  • Il velo, simbolo di purezza e verginità, è riservato alle giovanissime. Se vi sposate col pancione e proprio non volete rinunciare a questo simbolo di romanticismo (comunque sconsigliato a chi si sposa in municipio), è meglio optare per un cappello, più disinvolto e spiritoso.

  • Anche se la vostra miopia è proverbiale, il giorno del matrimonio non indossate gli occhiali da vista (si può ricorrere a comode lenti a contatto, anche usa e getta) e tanto meno quelli da sole.

  • Vietati anche i ritardi esagerati: per farsi attendere e suscitare un po’ di suspence sono sufficienti 10 minuti (e comunque inammissibili in municipio).

Leggi tutto lo Speciale Matrimonio col pancione

Vuoi chiedere consiglio a altre mamme? Entra nel forum di nostrofiglio. it

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli