Matrimonio col pancione

Come organizzare il ricevimento per le nozze

Di Maria Cristina Renis
21 maggio 2011
Potete fare un semplice rinfresco oppure un pranzo. Cercate di inserire pietanze che possano soddisfare tutti i palati e anche gli eventuali invitati vegetariani. Prestate grande cura nella scelta dei vini, della torta nuziale e nell'assegnazione dei posti a tavola

Anche la scelta del tipo di ricevimento, che in genere è la voce più costosa di tutto il matrimonio, dipende dal gusto personale, dal numero di invitati e dal budget.

 

Le varianti sono davvero infinite: si può prevedere un semplice rinfresco come un buffet “rinforzato” (cioè con uno o due piatti caldi) o un pantagruelico pranzo o cena, si può optare per il proprio giardino se si ha la fortuna di vivere in una casa all’altezza di un ricevimento come per un castello, un albergo in centro città o un ristorante esclusivo.

 

In ogni caso va sempre concordato un menu con il catering o con lo chef, avendo cura di inserire pietanze che soddisfino gusti ed esigenze di possibili vegetariani tra gli invitati o di persone che soffrono di intolleranze alimentari; evitare il menu solo a base di carne se festeggiate al mare, piatti pesanti in estate e preferire piatti regionali se vi sposate in campagna. Via libera alla nouvelle cuisine e alla cucina fusion per i matrimoni moderni.

 

Prestate grande cura nella scelta dei vini, della torta nuziale (anch’essa segue i gusti degli sposi, dalla semplice crostata di frutta alla classica bordata di panna a più piani) e naturalmente nell’assegnazione dei posti a tavola, cercando di far sì che i tavoli siano ben assortiti in modo che la conversazione non languisca e che l’atmosfera sia serena e conviviale.

 

Leggi tutto lo Speciale Matrimonio col pancione

 

Vuoi chiedere consiglio a altre mamme? Entra nel forum di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE
  1. Matrimonio col pancione