Bellezza occhi

Occhi: cancella la stanchezza in 7 mosse

occhi
09 Febbraio 2017 | Aggiornato il 14 Settembre 2017
Stanchezza, stress, alimentazione sbagliata, ritenzione idrica: sono i nemici della bellezza degli occhi, che possono causare occhiaie, gonfiori, rughe. Come contrastarli? Ecco i consigli del medico estetico  Patrizia Piersini per avere uno sguardo fresco e riposato. Anche quando non si dorme proprio quanto si vorrebbe!
Facebook Twitter Google Plus More

Una pelle più delicata e sottile, sempre esposta agli agenti esterni e sottoposta a continue sollecitazioni (intorno agli occhi ci sono ben 22 muscoli che eseguono ogni giorno circa 10.000 movimenti!): è inevitabile che il contorno occhi lasci intravedere facilmente i segni della stanchezza o di cattive abitudini. Come rimediare? Con piccoli accorgimenti, agendo su più fronti.   

 

1.    Fai riposare gli occhi ogni tanto


Anche se durante la giornata non c'è tempo per un riposino, ogni tanto è bene concedere agli occhi un po' di relax, soprattutto se si lavora per lungo tempo al computer. Ad esempio staccare gli occhi dal monitor e rivolgere lo sguardo su qualcosa di verde o blu (un prato o il cielo). Oppure portare i palmi delle mani a coppa sugli occhi e restare per un paio di  minuti in perfetta oscurità, rilassando i muscoli perioculari.  


2.    Cura l’alimentazione, soprattutto alla sera


Durante il giorno, occorre bere in abbondanza, per favorire il drenaggio dei liquidi (che si accumulano anche sulla palpebra inferiore, formando le antipatiche borse sotto agli occhi) . A cena, è bene evitare i piatti troppo salati e i cibi grassi, che favoriscono il ristagno di liquidi e appesantiscono la digestione, con il risultato che al mattino ci si ritrova con gli occhi gonfi e cerchiati dalle occhiaie. 


3.    Dormi con il cuscino giusto


Sempre per contrastare i gonfiori, meglio adoperare un cuscino alto (soprattutto se si ha l’abitudine di dormire a pancia in su), in modo da favorire il drenaggio linfatico ed evitare l'accumulo di liquidi tra le cellule.

LEGGI ANCHE: 8 CONSIGLI PER COMBATTERE LA STANCHEZZA SE IL BAMBINO NON DORME


4.    Adopera cosmetici specifici per gli occhi


Per il contorno occhi vanno adoperati solo cosmetici specifici per quest'area, perché le creme per il viso possono risultare troppo grasse e facilitare la ritenzione. E vanno applicati solo sula palpebra inferiore e appena  sotto il sopracciglio, evitando la palpebra superiore, dove c’è maggior rischio di dermatiti.


5.    Scegli le creme giuste.


Per attenuare le rughe, ridurre i gonfiori e rendere la cute della regione perioculare più luminosa, tonica ed elastica, si possono applicare emulsioni leggere a base di centella asiatica, flavonoidi, hamamelis, caffeina e vitamina C, che stimolano la microcircolazione. Ottime anche le creme contenenti arnica, escina e rusco, che proteggono i capillari, o arricchite da sostanze elasticizzanti di origine vegetale, come l’olio di germe di grano o di jojoba. In farmacia si trovano anche prodotti più “strong”, ad esempio dei patch ad effetto lifting immediato, a base di vitamina C, microalghe ed oligoelementi, che levigano le piccole rughe ed attenuano borse ed occhiaie. 

LEGGI ANCHE: QUALI CREME USARE IN GRAVIDANZA 


6.    Fai un piccolo massaggio drenante


L’applicazione della crema è una buona occasione per effettuare un piccolo massaggio linfodrenante: si fa picchiettando la palpebra inferiore con i polpastrelli, dall’interno verso l’esterno, mantenendosi un centimetro sotto il bordo.

 

7.    Assumi integratori “amici del contorno occhi”


Ad esempio a base di  vitamina C e di bioflavonoidi della frutta (soprattutto di semi d’uva e mirtillo), che migliorano il microcircolo e aiutano a prevenire le occhiaie.