Home Famiglia

Neonato in bicicletta: sì o no?

di Sara De Giorgi - 27.05.2020 - Scrivici

papa-e-bimbo-in-bici
Fonte: Shutterstock
Si possono trasportare in bicicletta i neonati? Da quando è possibile trasportare un bambino in bibcicletta? Quali sono le regole da seguire? Lo abbiamo chiesto a Silvia Malaguti di FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), esperta in educazione e formazione alla bicicletta nelle scuole.

Andare in bicicletta è un'attività ecologica e che contribuisce al benessere di tutta la famiglia. Ma i neonati possono essere trasportati in bicicletta? Da quando si può iniziare a portare un bambino in bicicletta? Facciamo chiarezza su questi interrogativi che più di un neogenitore si sarà posto almeno una volta nella vita. 

Per saperne di più abbiamo intervistato Silvia Malaguti di FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), esperta in educazione e formazione alla bicicletta nelle scuole e coautrice del libro Bimbi in bici - consigli e buone pratiche per pedalare in famiglia (Ediciclo Editore).

In questo articolo

Da quando si può iniziare a portare un bimbo in bici?

«Non c'è un'età precisa, il Codice della Strada non fa riferimento a un'età. In ogni caso, nella sdraietta, dentro il carrellino, i bimbi possono essere trasportati già da piccolissimi.

È, in generale, difficile indicare l'età precisa di inizio dell'uso del seggiolino, perché ogni bambino ha un suo sviluppo personale. Ciò che è fondamentale è che il seggiolino deve essere adoperato soltanto da quando i piccoli riescono a stare dritti. Per riuscire a stare bene sul seggiolino, occorre infatti che i bambini riescano a stare eretti e che aderiscano allo schienale. Allo stesso modo la testa deve essere dritta. 

Fino agli otto anni i bambini possono essere trasportati sul seggiolino, ma il trasporto dipende ovviamente dal peso del piccolo. Se il bambino pesa molto, la bicicletta si sbilancia ed è più pericoloso pedalare. Per legge si può trasportare soltanto una persona in bicicletta e occorre che il peso di questa sia proporzionato». 

Trasporto in bici del neonato, le regole

Sdraietta nel carrellino

I neonati devono essere trasportati con una sdraietta nel carrellino. Altrimenti, per i bimbi che riescono a stare dritti ci sono i seggiolini da manubrio (se li si vuole controllare meglio).

Protezioni sulla ruota

Attenzione però: bisogna mettere le protezioni sulla ruota davanti per evitare che i piedini del bimbo si infilino tra i raggi. Lo stesso occorre fare quando si monta il seggiolino dietro: è necessario mettere le protezioni sulla ruota posteriore. Molti seggiolini sono costruiti apposta in modo tale da legare i piedi dei bambini, evitando così che i piccoli li possano erroneamente infilare tra i raggi. 

Le accortezze quando si carica un bambino in bici

Inoltre, quando dovete tirar su il bambino e metterlo sul seggiolino, fate in modo che la bicicletta sia appoggiata a un palo o a un muro, in modo che non cada mentre sistemate il bambino. Evitate assolutamente di mettere il bambino sulla bici mentre questa è in piedi unicamente su un cavalletto. 

Importante è mettere sempre il caschetto al bambino, in modo che sia tutelato e che si abitui già da subito a tenerlo. Insistete, se è grandicello, perché lo metta sempre quando è da solo. Anche noi adulti dovremmo metterlo sempre».

Leggi articoli su

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli