Home Famiglia

Nonna al posto dell’asilo nido? Attenti alla paga!

di Elena Berti - 26.04.2022 - Scrivici

nonna-chiede-soldi
Fonte: Shuttershock
Nonna chiede soldi per tenere i nipoti: capita sempre più spesso che i nonni pretendano un compenso per fare da babysitter. È giusto?

Nonna chiede soldi per tenere i nipoti

Molti genitori si trovano di fronte alla fatidica questione: meglio i nonni o l'asilo nido per i bambini con meno di 3 anni? Se i nonni sono comodi perché non esistono malattie, chiusure e orari stabiliti, attenzione però alla convenienza! E se la nonna che chiede soldi per tenere i nipoti, che si fa?

In questo articolo

12 euro l’ora per occuparsi dei nipotini

Una nonna avrebbe chiesto 12 euro l'ora per occuparsi dei nipoti, sostenendo di non essere un asilo nido. Una richiesta che, a pensarci bene, non è del tutto sbagliata: dove sta scritto che chi ha già fatto il genitore debba prendere di buon grado l'idea di occuparsi di uno o più bambini a tempo pieno? In Italia la pratica dei "nonni-sitter" è piuttosto diffusa e affonda sicuramente le radici nella rete familiare che ha sempre sostenuto i neo-genitori. Ora che le cose sono cambiate e che l'aspettativa di vita si è alzata, però, il fatto di ricorrere ai nonni è dovuto soprattutto alla mancanza di strutture e ai costi elevatissimi di asili nido privati e babysitter. Come si fa se si lavora in due?

È giusto usare i nonni come babysitter?

Il dibattito su nonni/asili nido/tata è sempre acceso: chi non ha nonni a disposizione che possano occuparsi dei figli spesso rinuncia al lavoro (le donne), oppure riduce l'orario. Chi può stringe i denti e paga una struttura, se ha la fortuna pubblica, altrimenti privata oppure una babysitter full time, soprattutto nei primi anni. A partire dalla materna e soprattutto dalle elementari la spesa diminuisce ed è più facile organizzarsi anche senza nonni, ma quando questi ci sono è giusto "sfruttarli" come babysitter?

Non esiste una risposta giusta alla questione, ne esistono molte. La soluzione migliore sarebbe, prima di avere figli, considerare anche la necessità di avere qualcuno che se ne occupi mentre i genitori lavorano e, in sostanza, chiedere ai nonni se sono disposti a tenere i nipotini e per quanto tempo. È sacrosanto che non ne abbiano voglia, ma anche che possano considerarlo come un vero e proprio lavoro e vogliano essere pagati

Come gestire la relazione coi nonni

Sarebbe meglio stabilire delle regole prima di dare per scontato che i nonni saranno disponibili a occuparsi, magari full time, dei bambini. Parlatene insieme ma tenete sempre conto che potrebbero cambiare idea, magari perché si accorgono che è molto più faticoso e impegnativo o semplicemente la loro vita prende altre strade. Inoltre ci sono pro e contro nell'impiegare i nonni come babysitter: se da una parte possono non costarvi niente (ma appunto non datelo per scontato!) dall'altra possono essere difficili da gestire perché a differenza di una tata non prendono ordini e fanno come vogliono. Si tratta quindi di equilibri da considerare e valutazioni da fare in famiglia. Pagare una nonna o un nonno perché tenga i propri figli può essere un'ottima soluzione per non farsi rinfacciare "il favore". Se invece decidete di impiegarli senza compenso, agli orari che decidete voi e alle vostre condizioni, aspettatevi critiche e intrusioni nel vostro stile educativo. 

Non tutti i nonni hanno voglia di occuparsi dei nipoti ed è un sentimento legittimo: hanno già cresciuto dei figli! E non tutti i genitori hanno dei nonni a disposizione, eppure fanno figli anche senza essere ricchi. Trovate una soluzione che faccia stare bene tutti, ma non stupitevi se a fine mese vi presentano il conto

TAG:

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli