Dal web

Il tuo bambino è simile a…

001
24 Dicembre 2013
Somiglia a uno studente universitario perché entrambi affrontano il mondo con ingenuità; ha in comune con Godzilla un fastidiosissimo urlo stridulo e con uno zombie ciocche disordinate di capelli e una serie incompleta di denti. Sono le simpatiche vignette realizzate dal blog howtobeadad.com.
Facebook Twitter Google Plus More

“Sei un furfantello”, “sei un piccolo Attila”: similitudini scherzose, che spesso si usano con i propri bambini per rimproverarli dolcemente di qualche piccola marachella. E che hanno stimolato la fantasia di Andy, un creativo americano che ha realizzato per howtobeadad.com (un blog più faceto che serio sul difficile mestiere di papà) alcune divertenti vignette, analizzando con ironia le similitudini esistenti tra un bebè e diversi altri personaggi, dal ladruncolo a Godzilla, dall’universitario allo zombie.

Con in più, visto che manca poco a Natale, una simpatica comparazione tra Babbo Natale e… una mamma in attesa. (LEGGI ANCHE: COME ESSERE UN BRAVO PAPA')

Un universitario

Che cos’hanno in comune un universitario e un bebè? Più di un tratto, secondo Howtobeadad. Anzitutto, entrambi hanno una scarsa attenzione per l’igiene personale, amano musica fastidiosa e mangiano in modo disordinato, si addormentano durante le lezioni, sono spesso stressati e frustrati e preferiscono giocare che studiare. Senza contare che entrambi amano protestare rumorosamente e pubblicamente. A entrambi sono i genitori a dover fornire l’abbigliamento, ed entrambi sbavano mentre dormono. In generale, tutti e due affrontano il mondo con ingenuità, sono afflitti da genitori apprensivi e solo fra molto, molto tempo dormiranno lontani dai genitori.

© 2013 How to Be a Dad. All rights reserved. Feel free to share, but always credit us.

Un ladruncolo

Il ladruncolo e il bambino hanno ancora più tratti in comune, secondo il blog americano. Entrambi hanno lo sguardo sfuggente, un falso aspetto innocente e sono pronti a dire bugie o ad accusare qualcun altro. Tutti e due bevono molto, sono cleptomani senza speranza, distruggono proprietà altrui e diventano violenti quando si arrabbiano. Entrambi indossano abiti speciali per la notte, hanno una camminata subdola e spesso lasciano qualche prova. In generale, tutt’e due necessitano di costante sorveglianza, hanno un carattere ribelle nei confronti delle autorità e fanno vergognare i loro genitori. Infine, trascorrono molto del loro tempo dietro le “sbarre”.

(PER GUARDARE LE ALTRE CARD CON DESCRIZIONE, VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA "IL TUO BAMBINO E' SIMILE A...")

Godzilla

Per quanto possa essere difficile ammetterlo, il bebè è molto simile anche a Godzilla, il famoso mostro simile a un dinosauro protagonista di molti film e fumetti. Come lui, secondo l’analisi di howtobeadad.com, anche il bebè ha un fastidiosissimo urlo stridulo e uno sguardo fisso che mette in soggezione, mette in bocca qualsiasi cosa e al mattino ha un fiato terribile. Sia Godzilla sia il bebè, poi, sono divoratori di risorse, agitano convulsamente le braccia, hanno le gambe corte e tozze, sembrano fatti di gomma e cadono in continuazione. In generale, entrambi nascono da oscure profondità e il solo fatto di nominarli incute terrore in molti uomini.

Uno zombie

Non è bello da dire, ma a volte, stando al blog statunitense, il piccolo può essere più simile a uno zombie di quanto si possa sospettare. Entrambi hanno solo ciocche disordinate di capelli e una serie incompleta di denti, hanno costanti escrezioni orali e parlano mugolando e gridando. Tutt’e due hanno le unghie sporche e affilate, hanno un appetito insaziabile, spesso emanano un odore nauseabondo, sono maldestri e hanno una camminata insicura. In generale, non hanno la conoscenza del bene e del male, mangiano o distruggono tutto ciò che capita loro a tiro, vi tengono svegli durante la notte e possono trasformare in zombie anche gli altri.

Una rockstar

Vi piacerebbe che il vostro bambino diventasse una rockstar? Secondo howtobeadad già ci somiglia. O, quantomeno, assomiglia a Kanye West, il rapper compagno di Kim Kardashian: entrambi cantano e declamano parole incomprensibili e piagnucolano chiedendo la bottiglia o la tetta; entrambi amano oggetti brillanti e luccicanti, indossano abiti più grandi della loro taglia e dipendono da altri per il loro stile. Entrambi camminano come se avessero addosso un pannolino (ma solo uno dei due ce l’ha davvero) e hanno una collezione di ridicole scarpette. In generale, entrambi ringraziano la mamma per qualsiasi cosa, interrompono gli adulti per avere attenzione, per la metà del tempo non si sa dove siano e sono estremamente narcisisti.

Babbo Natale... e una donna incinta!

Infine, howtobeadad.com ha trovato qualche similitudine perfino tra… una mamma incinta e Babbo Natale. Entrambi, infatti, sono ossessionati dai bambini, sono schiavi dei dolcetti, hanno le guance rosse, la pancia gonfia, il seno ingrossato e le caviglie gonfie, indossano abiti speciali e non riescono a vedersi i piedi... Ma, soprattutto, sia la futura mamma sia Santa Claus aspettano un giorno speciale e consegnano il loro regalo attraverso un’apertura impassibilmente stretta. E, infine, sembra impossibile ma entrambi riescono a essere in tanti posti diversi nello stesso momento e a fare tantissime cose in pochissimo tempo.

Ti potrebbe anche interessare: