News

Congedo per i papà: "Obbligatori 15 giorni"

neonatopapa
07 Novembre 2016
La proposta sui congedi per i papà di Tito Boeri, presidente dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. "Obbligatori 15 giorni e multe a chi non li fa". Per spezzare il circolo vizioso dell'idea che una lavoratrice costi di più. I soliti incentivi infatti non bastano. La risposta di Emma Bonino e del ministro del Lavoro.
Facebook Twitter Google Plus More

15 giorni di paternità. Per poter stare un po' con il proprio bimbo appena nato e con la neomamma.

Un modo per dare uno shock e spezzare il circolo vizioso sbagliato tra i datori di lavoro e la cultura familiare riguardo al ruolo delle donne. Perché anche i papà hanno la loro parte.

 

E' questa l'idea di Tito Boeri, presidente dell'Inps, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Paternità? "Obbligatori 15 giorni e multe a chi non li fa".

 

La risposta di Emma Bonino. Eccessiva, perché nelle relazioni interpersonali non serve un "dirigismo".

 

Si è aperto ieri così, a Milano, durante il Forum su donne e lavoro del convegno "Elle Active!", organizzato dall'omonima rivista all'Unicredit Pavillon di Milano il botta e risposta sui congedi paternità.

"Fondamentale per un Paese come il nostro, in cui si penalizza in modo pesante la carriera delle madri" continua Boeri.

 

Il seguito è arrivato in serata, quando il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti ha detto che la questione "sarà presa in considerazione". Valutando se i costi sono sostenibili.

 

I dati Inps

 

L'economista Tito Boeri ha poi citato i dati dell'Inps.

Numeri alla mano, "il tasso di occupazione delle donne scende dal 65 al 50% per chi ha un figlio e al 30% per chi ha più figli". Sempre secondo Boeri, "in altri Paesi questa differenza è minima ed in Danimarca avviene addirittura il contrario". 

Per finire, le donne con figli subiscono una "penalizzazione del 15%" a livello salariale.

 

Quanto ai congedi di paternità, "nei primi 6 mesi del 2016, con il passaggio da 1 a 2 giorni di congedo obbligatorio, abbiamo avuti tanti quanti se ne sono fatti nell'intero 2015". Secondo Boeri, poi, "i datori di lavoro considerano le donne con figli come un costo e culturalmente si crede che le madri che lavorano siano cattive madri, ma non è così, risultato solo 4 padri su 100 prendono congedi facoltativi".

 

Fonte: Repubblica, Corriere, Ansa.it

 

Leggi tutto sui congedi papà