Home Famiglia Papà

Quando un neonato dice mamma o papà

di Sveva Galassi - 31.10.2021 - Scrivici

neonato-parla
Fonte: Shutterstock
Quando un neonato dice "mamma" o "papà"? E quale delle due parole pronuncia per prima? Scopriamo di più al riguardo.

In quale fase della crescita il bebè pronuncia per la prima volta "mamma" o "papà"? Nel primo anno dei neonati la conversazione può apparire a tutti i genitori unilaterale... E, inoltre, molti bebè iniziano a parlare tardi. Ma è importante continuare a chiacchierare e a parlare con loro, perché solo così è possibile costruire il bagaglio linguistico dei neonati.

Entro i 18 mesi i bambini dovrebbero saper usare in modo coerente da 10 a 25 parole. Spesso, dopo che hanno iniziato a emettere suoni, comincia anche una simpatica "gara" tra i due partner nell'attesa della parola che dirà per prima il piccolo: "mamma" o "papà"?

Esiste un periodo della crescita in cui i bebè pronunciano la parola "mamma" o la parola "papà"? Scopriamolo insieme.

In questo articolo

Quando i neonati dicono mamma o papà?

Sicuramente il periodo può variare per ogni bambino, anche nel caso di fratelli.

«La maggior parte dei bambini inizia a mettere insieme sillabe che suonano come "mamamama" o "papapapapa" entro i 7 mesi», ha affermato Jennifer L. Maietta, specialista nelle patologie del linguaggio dei bambini a Boston. «Questi suoni iniziali sono solo balbettii, ma man mano che i bebè si avvicinano ai 9 mesi e oltre, migliorano nella pronuncia delle parole vere». Ciò non significa ancora che sappiano davvero cosa stanno dicendo.

«Potrebbero guardare la mamma o il papà e chiamarli riconoscendoli, ma potrebbero anche chiamare papà il postino», ha detto Danelle Fisher, pediatra a Santa Monica, in California. «Possono chiamare mamma o papà chiunque». È intorno all'anno di vita che il bambino probabilmente inizierà a usare la parola correttamente nel contesto. E quando succede è magico. Quando vi guardano e vi dicono "mamma" o "papà" e lo pensano davvero, è davvero una delle emozioni più forti. 

I bambini dicono prima mamma o papà?

Vi sono varie credenze comuni al riguardo. Si pensa che la prima parola di un bebè sia "mamma".

Secondo Gina Posner, pediatra a Fountain Valley, in California, non è necessariamente così. «Alcuni bambini sono ossessionati dal suono 'pa', e ad altri piace il suono 'ma'».

Ma se la mamma trascorre più tempo a prendersi cura del bambino, potrebbe avere un vantaggio sul papà. È infatti stato osservato che i bambini pronunciano prima il nome di chi si occupa principalmente di loro.

Come incoraggiare i bambini a pronunciare mamma o papà?

Anche se non è ovviamente possibile accelerare lo sviluppo dei neonati, ci sono alcuni modi per insegnare ai bebè a dire "mamma" e "papà". Ecco quali sono. 

  1. I bambini imitano i loro genitori, quindi pronunciare continuamente "mamma" e "papà" e incoraggiare il bambino a ripetere queste due parole è davvero fondamentale.
  2. Per aiutare il bambino a capire cosa significano effettivamente quelle parole, assicuratevi di insegnarle nel contesto adatto. La dottoressa Posner ha affermato di aver incoraggiato spesso i genitori (suoi pazienti) a identificarsi l'un l'altro come "mamma" o "papà" quando parlano con il bambino. Ad esempio, i papà possono dire al bebè: «Guarda mamma! La mamma ha del cibo pronto per te». In questo modo, il bambino inizia ad associare un genitore ad un nome specifico.
  3. Quando si tratta di favorire lo sviluppo del linguaggio del bambino, secondo Maietta il modo migliore è leggere, giocare, parlare con lui e limitare il tempo trascorso davanti allo schermo e con i giocattoli elettronici. Trovate anche libri per bambini che si basino molto sulle parole "mamma" e "papà" e leggeteli spesso: può essere molto più utile di quanto pensiate.
  4. Ogni bambino è diverso, ma se il piccolo è nel periodo che va dai 12 ai 15 mesi e non ha ancora detto "mamma" e "papà", segnalatelo al pediatra. La maggior parte dei medici si aspetta che i bambini abbiano imparato queste parole in quella fascia d'età; a quelli che non l'hanno fatto può essere consigliato un test dell'udito o la logopedia.
  5. Se vostro figlio dice molte altre parole ma "mamma" e "papà" non sono nella lista, niente panico! «È vero che le parole mamma e papà sono molto incoraggianti per i genitori, ma è più giusto essere concentrati sul fatto che il bambino abbia iniziato a balbettare usando una varietà di consonanti, copiando i suoni e i movimenti di un genitore, gesticolando e creando un contatto visivo, ecc.», ha sostenuto Maietta. In tal caso "mamma" e "papà" arriveranno in tempo e varrà la pena aspettare.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli