Home Famiglia Ricette

Cena per bambini: ricette e suggerimenti

di Giulia Foschi - 28.06.2021 - Scrivici

cena-per-bambini
Fonte: Shutterstock
Le ricette della nutrizionista per preparare una cena gustosa, sana e nutriente in base all’età del bambino e per tutta la famiglia

Cena per bambini: ricette e suggerimenti

La cena, pur essendo un pasto più leggero, dovrebbe prevedere per i bambini tutti i nutrienti ed essere composta per metà da un cereale (pane, pasta, riso, orzo, farro) con l'aggiunta di una fonte proteica diversa a rotazione (carne, pesce, uova, formaggi, legumi) e per metà da verdure. Non è però facile inventare sempre qualcosa di nuovo e indovinare gli accostamenti che i bambini possono apprezzare. Ci dà qualche utile consiglio Francesca Ghelfi, biologa nutrizionista, con proposte di ricette per ogni età.

In questo articolo

Cena per bambini dallo svezzamento all'ingresso al nido

Quali suggerimenti e ricette potrebbe darci per la cena dei bambini dallo svezzamento all'ingresso al nido?

"I bambini possono iniziare ad assaggiare gusti e alimenti diversi fin da subito. Quindi, via libera alla fantasia e alla sperimentazione. Naturalmente, bisognerà dosare porzioni e consistenze. Le creme, ad esempio, rappresentano un'ottima soluzione. In mezz'ora si può preparare un'ottima crema di piselli e zucchine con quinoa rossa. Bastano 20 grammi di quinoa, 10-15 grammi di piselli secchi spezzati, 1 cucchiaio di zucchina grattugiata cruda e qualche pezzetto di cipolla tritata. Sciacquate bene i piselli e metteteli a cuocere in un pentolino con la cipolla, le zucchine e dell'acqua per 20-30 minuti. Nel frattempo lessate la quinoa. A questo punto sarà sufficiente schiacciare i piselli cotti con una forchetta per ridurli in crema, unire la quinoa cotta e condire con 1 cucchiaino di olio extravergine d'oliva".

Cena per bambini dell’asilo nido

Cosa proporre invece ai bambini che vanno già al nido?

"Io consiglio sempre di evitare o limitare al massimo la carne, che spesso viene preparata dalle mense. Da questa età, inoltre, è già possibile preparare una cena che vada bene sia per il bambino che per i genitori. Le polpette, ad esempio, sono sempre gradite a tutta la famiglia. Si possono preparare in tanti modi, con verdure e legumi. Io suggerisco una versione con il pesce, per cominciare ad introdurre questo alimento così importante: polpette di branzino al pomodoro.

Procedimento. "Per quattro persone si prendono 4 filetti di branzino, del pan grattato, aglio, prezzemolo, succo di mezzo limone, scorza grattugiata di 1 limone, passata di pomodoro e basilico fresco. Eliminate tutte le spine dal branzino e la pelle. Tagliatelo a pezzetti, poi frullatelo al mixer con l'aglio, il prezzemolo e il succo di limone. Spostate in una ciotola e aggiungete la scorza del limone grattugiata e il pan grattato (circa 4 cucchiai). Mettete a scaldare la passata di pomodoro con il basilico, non salate perché poi il pesce andrà ad insaporirla. Lasciatela andare al minimo, nel frattempo preparate le polpettine. Consiglio di farle piccole, così non c'è il rischio che restino crude all'interno. Immergete le polpette nella passata e lasciate cuocere con il coperchio per circa 20 minuti. A metà cottura giratele. Accompagnate con un primo e un contorno di verdure per un pasto completo".

Cena per bambini della scuola dell'infanzia (3-6)

Quali piatti sono più indicati per i bambini che frequentano la scuola dell'infanzia?

"Anche in questo caso penso a ricette che vadano bene per tutta la famiglia, come un buon piatto di fusilli al pomodoro con feta sbriciolata e origano. Scaldate in padella la passata di pomodoro con un filo d'olio e l'origano, sbriciolate la feta con le mani e mettetela da parte. Lessate la pasta in acqua non salata, scolatela e trasferitela nella padella con la salsa di pomodoro. Spegnete il fuoco, aggiungete la feta sbriciolata e mescolate il tutto. Servite subito con una spolverata di origano. Per un piatto equilibrato, accompagnate con un contorno di verdure a scelta".

Cena per bambini della scuola primaria (6-12)

Cosa preparare per cena ai bambini della scuola primaria?

"In questa età i bambini cominciano ad apprezzare qualche preparazione più sfiziosa. Si può soddisfare la loro voglia con una ricetta croccante, saporita e sana, che ci si può anche divertire a preparare tutti insieme: i cubotti di pollo alle nocciole con carote croccanti. Per una porzione da adulto prendete 2 carote, 120 grammi di petto di pollo, 2 cucchiai di farina di nocciole (o granella), 2 cucchiai di farina di mais per polenta, curcuma, olio extravergine di oliva, succo di limone, sale e pepe. Tagliate il pollo in tocchetti di circa 2 cm per lato. Disponeteli in una ciotola e aggiungete 1 cucchiaio di olio, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale, pepe nero e mezzo cucchiaino di curcuma. Mescolate bene con le mani per assicurarvi che il condimento aderisca completamente al pollo e lasciate riposare in frigo per 30 minuti. Nel frattempo lavate le carote, tagliatele a bastoncini sottili e disponetele in una ciotola. Ungetele con olio, condite con sale e mescolate bene. Poi stendetele su una teglia con carta da forno e infornatele a circa 200°C. In un piatto mescolate la farina di nocciole con quella di mais e un pizzico di curcuma. Passate i tocchetti di pollo nella farina facendo attenzione che tutti i lati siano ricoperti. Disponete anche i cubotti su una teglia con della carta da forno e infornateli, insieme alle carote che stanno già cuocendo. Dopo 20 minuti circa il dovrebbe essere tutto cotto. Servite i cubotti caldi accompagnati dalle carote croccanti. E per un pasto completo, unite anche delle patate al forno".

L'intervistata

Francesca Ghelfi è biologa nutrizionista. Si occupa soprattutto di alimentazione per la prima infanzia e durante lo svezzamento. È responsabile del progetto Buono al Cubo della Fondazione De Marchi Onlus, per la diffusione della cultura scientifica in ambito nutrizionale.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli