Nostrofiglio

Alimentazione

Frutta e verdura di stagione, ecco come difendersi in autunno

fruttaeverdura

18 Ottobre 2017
Un autunno un po' faticoso? Non scordiamoci il grande aiuto che ci possono dare la frutta e la verdura, soprattutto di stagione.

Facebook Twitter Google Plus More

Autunno un po' malinconico nonostante il bel tempo e le alte temperature?Arrivano in tavola frutta e verdure di stagione in grado di allontanare la malinconia dell'autunno e ritrovare la giusta energia, senza dimenticare di depurare il fegato e aiutare l'intestino. 

Quindi perfetta la frutta e la verdura tipicamente autunnale sulle nostre tavole:  fichi, cachi e melagrana per avere il giusto sprint, ma anche castagne, uva, zucca e cavoli.

 

La frutta e la verdura di stagione ad ottobre
FRUTTA: Castagne, Clementine, Kaki, Lamponi, Limoni, Mele, Pere, Uva
VERDURA: Aglio, Bietole da coste, Carote, Broccoli, Cavolfiore, Cavoli, Cicoria, Finocchi, insalate, Melanzane, Patate, Peperoni, Radicchio, Rape, Ravanelli, Sedano, Spinaci, Zucche

 

Scopriamo on Fruit24, il progetto promosso da Apo Conerpo e co-finanziato dall'Unione Europea e dal Ministero delle Politiche Agricole come trovare la giusta motivazione per integrare frutta e verdura nelle nostre giornate. Per stare bene e sentirsi in forma.

 

Per iniziare la giornata! Non ci dimentichiamo della frutta

La colazione è il pasto più importante della giornata e il momento giusto per arricchire la propria dieta giornaliera con una bella porzione di frutta: agrumi, kiwi, mele sotto forma di spremute o a spicchi faranno al caso vostro e vi daranno l'energia necessaria per iniziare come si deve la giornata. 

E soprattutto, MAI saltare la colazione.

 

 

Il break di metà mattina con un frutto

L'ideale sarebbe consumare un frutto di stagione, a spicchi, variandolo di giorno in giorno. Serve a migliorare l'attività del metabolismo.

Si può fare uno spuntino anche con della macedonia o con una torta di frutta.

 

Pranzo alla frutta

Ci sono pareri discordanti, ma bisogna sapere che la frutta aiuta la digestione, specie se il pasto è stato prevalentemente proteico. E soprattutto abbassa il desiderio di concedersi un dolce finale.

Da introdurre anche le verdure: come contorno o come piatto unico.

 

Merenda, per non arrivare affamati a cena

Preferite della frutta poco zuccherina, sotto forma di macedonia, frullata con il latte o con yogurt bianco senza zuccheri aggiunti.

 

Happy hour? Con la frutta!

Il cocktail? Non deve essere per forza alcolico, ci sono infatti tante bevande a base di frutta o succhi. Possiamo anche provare con i centrifugati di verdura!

 

E per cena...

Integrate la vostra alimentazione con i principi nutritivi che non avete consumato durante il pasto. Meglio mangiare porzioni ridotte, perché nelle ore serali il metabolismo rallenta, soprattutto se ci si muove meno. Completate sempre con una porzione di frutta e della verdura (contorno, minestrone o insalate).

 

Dopo cena?

Se proprio dopo cena ci viene voglia di uno snack, scegliamo almeno quello giusto. Un po' di frutta o verdura in pinzimonio da sgranocchiare, ci aiuteranno ad evitare la tentazione di sgranocchiare altro...

 

A mezzanotte!

Fare uno spuntino pre-sonno è consentito se la cena non è stata consumata o è stata ridotta. 

"Frutta e verdura attenuano il senso di appetito senza apportare grassi e calorie e i contenuti di vitamine, sali minerali e fitonutrienti possono essere assorbiti dall’organismo durante la notte, migliorando inoltre anche l’idratazione".

 

Per saperne di più: fruit24.it è sempre ora di frutta e verdura