Nostrofiglio

RICETTE VEGETARIANE FACILI PER NATALE E CAPODANNO

Menu di Natale e Capodanno, alternative vegetariane

Di Zelia Pastore
ricettavegatarianacarciofi

29 Novembre 2016 | Aggiornato il 22 Dicembre 2017
Alberelli di Natale edibili, carciofi ripieni ma anche hummus di ceci e dolcetti al mandarino: ecco come approntare un menu vegetariano per la notte più bella dell’anno

Facebook Twitter Google Plus More

Le lasagne e la faraona al forno non sono l’unica opzione percorribile per i vari cenoni che scandiscono il mese di dicembre: l’alternativa più salutare, leggera e veg esiste, basta sapere come cucinarla. Qui vi diamo qualche spunto di ricette veggie per portare una ventata di novità e di verdure sulla tavola di Natale e Capodanno, adatte anche ai bambini!

 

RICETTE ANTIPASTI VEGETARIANI

 

Alberello di sandwich natalizio

Per tingere l’atmosfera “White Christmas” di un bel verde vegetariano, partiamo con l’impiattamento ad hoc di un aperitivo bello da vedere e buono da mangiare, nella preparazione del quale potete farvi supportare dai piccini: un albero di Natale di sandwich! Questa ricetta l'abbiamo trovata su "Baby Vegan Chef - la cucina allegra con i bambini" della chef Licia Calia (Terra Nuova Edizioni), un libro che insegna a condividere scelte veg con i piccini, a preparare i piatti con loro e ad appassionarli alle temute verdure.

 

Ingredienti per 4 persone

 

Per la maionese di riso e capperi

  • 150 ml di latte di riso
  • 30 g di amido di riso
  • ½ limone spremuto
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 50 ml di olio di semi
  • 1 cucchiaino di senape
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di capperi
  • sale

Per i sandwich

  • 10 fette di pane per tramezzini veg
  • qualche foglia di insalata
  • qualche foglia di spinaci
  • 2 pomodori sodi
  • spezie in polvere a piacere (cumino, zenzero, noce moscata…)

Procedimento

Prima di iniziare, munitevi di formine a stella e a fiore di varie misure, frusta, spremiagrumi, minipimer e 4 stecchi di legno. Per prima cosa mescoliamo l’amido e il latte di riso in un pentolino eliminando eventuali grumi con una frusta. Poi scaldiamo il composto sul fornello a fiamma bassa e rimestiamo finché non si sarà addensato (deve staccarsi agevolmente dalle pareti). Togliamolo quindi dal fuoco e trasferiamolo nel bicchiere del frullatore a immersione insieme al succo del limone, alla senape, all’aceto, a un pizzico di sale e ai capperi. Poi azioniamo muovendo l’apparecchio dal basso verso l’alto, versiamo l’olio di oliva e quello di semi a filo e continuiamo fino a ottenere un’emulsione liscia. Lasciamo raffreddare in frigorifero per una mezz’ora. Nel frattempo laviamo gli spinaci, l’insalata e i pomodori da affettare. Poi ritagliamo il pane con delle formine di varie dimensioni. Coloriamo le stelle più piccole con spezie a piacere. Farciamo le restanti con le verdure e spalmiamole con la maionese di riso. Sovrapponiamo le varie tartine, mettendo alla base le stelle più grandi e continuando con quelle più piccole. Blocchiamo i tramezzini con uno stecco di legno e poniamoci sopra le stelline colorate, e il gioco è fatto!

 

 

Hummus di ceci

Questo piatto molto in voga nei paesi arabi incontrerà sicuramente il favore dei bambini, dato il suo gusto delicato e la sua consistenza cremosa, ma anche quello delle commensali attente alla linea: si tratta infatti di una crema spalmabile molto meno calorica del tradizionale burro o patè. Si può sperimentare anche nella sua variante ai fagioli, più cremosa e consistente: l’ingrediente segreto per insaporire tutto è la salsa tahina, nutriente e ricca di vitamina B e calcio. La ricetta l’abbiamo trovata sul sito Wannabemum.it: c’è anche lo spunto per confezionare dei biscotti alle mandorle, perfetti come regalo di Natale!

 

Ingredienti per 4 persone

  • 2 barattoli di ceci – o di fagioli rossi
  • 4 cucchiai di salsa tahina
  • 1 limone spremuto
  • 5 cucchiai di olio
  • 1/2 cucchiaino di curry in polvere (facoltativo)
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

Aprite il barattolo di ceci, scolateli e sciacquateli. Versateli poi in una pentola colma fino a metà di acqua, e lasciateli bollire finché l’acqua non si asciuga. A questo punto rovesciate il contenuto in una ciotola e date una passata di frullatore a immersione, finché il composto non risulta cremoso. Lasciate raffreddare e trasferite in una ciotola, aggiungendo a freddo un cucchiaino d’olio e uno di limone. L’optimum è accompagnare questa prelibatezza al pane carasau. Servite in tazzine o bicchierini e sbizzarritevi con decori fatti con i semi.

Ricetta hummus di ceci - Wannabemum.it
Ricetta hummus di ceci - Wannabemum.it | Wannabemum.it

 

Cipolline sottaceto

Un aperitivo evergreen, che potete preparare con anticipo e sfoderare la notte di Capodanno, sono le cipolline sottaceto: uno sfizio adatto a tutti i menu, veg, facile da "pinzare" con uno stuzzicadenti ma anche con una forchetta, dal sapore deciso ma che si sposa un po' con tutto. Questa ricetta, fondata sul sul gusto e sulla genuinità della tradizione contadina emiliana, si trova nel libro "Delizie sotto l'albero" di Laura Bertelli (Logos Edizioni), che ci suggerisce tante preparazioni che possono diventare un gesto d’affetto per i propri cari, sia come doni da scambiarsi sotto l’albero, sia sotto forma di leccornie da preparare con cura e gustare a tavola tutti insieme.

 

Ingredienti (per 4/5 vasetti da 250 g)

  • 1 kg di cipolline | ½ l di aceto di vino rosso | 15 grani di pepe nero
  • 1 cucchiaino di sale grosso | 4 foglie di alloro

Preparazione

Pulite e lavate le cipolline, portate a ebollizione in un tegame l’aceto con il sale, il pepe e l’alloro, immergete le cipolline e fate bollire per 2 minuti. Scolatele conservando l’aceto, lasciatele intiepidire e riponetele nei vasi ricoprendo con l’aceto e gli aromi. Chiudete ermeticamente e conservate in luogo fresco e asciutto. Non è necessario sterilizzare il prodotto perché l’aceto è un ottimo conservante naturale anti batteri: l’unico svantaggio è che continua a “cuocere” i cibi durante la conservazione rischiando di renderli “molli” o troppo acidi. Il mio consiglio è dunque quello di consumare le cipolline nell’arco di pochi mesi per gustarle in tutta la loro croccantezza.
 

 

RICETTA PRIMO VEGETARIANO


Tagliatelle di Natale

Un ottimo primo a base di verdure, che piacerà sicuramente ai vostri piccoli, sono le Tagliatelle di Natale (che potete preparare anche a Capodanno). La ricetta completa la trovate nel nostro articolo Menù vegano per Natale e Capodanno.

RICETTA SECONDO VEGETARIANO

Carciofi ripieni per la notte di San Silvestro

La notte dell’ultimo dell’anno è difficile non venire interrotti da un trenino, un count down o un brindisi ogni cinque minuti: portare in tavola qualcosa di fresco e un po’ più leggero rispetto alle portate solite (e soprattutto facile da mangiare in piedi) sarà un gesto gradito da tutti i commensali. La ricetta è tratta da "Gravidanza: la dieta ideale - Consigli e ricette veggie per la salute della mamma in attesa" di Simona Mezzera (Terra Nuova Edizioni, 14 euro, pp.115).

 

Ingredienti per 4 persone

  • 8 carciofi romaneschi teneri 
  • 1 limone
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio 
  • sale e pepe

Per il ripieno

  • 1 ciuffo per ognuna di: timo, erba cipollina, salvia, prezzemolo oppure un misto di menta e prezzemolo
  • 1-2 spicchi d’aglio
  • qualche manciata di pane raffermo sbriciolato
  • 4-5 C di olio
  • sale e pepe

Preparazione

Private i carciofi delle foglie esterne, più dure; tagliate le punte rimaste nel cuore. Eliminate i gambi tranne circa 4-5 cm, pelandoli. Rimuovete la peluria interna, aiutandovi con un cucchiaino. Strofinate gli ortaggi con il limone, per non farli diventare scuri, e tuffateli via via in acqua acidulata con succo di limone. Preparate il ripieno mescolando il pane alle erbe e all’aglio tritati, aggiustate di sale e pepe e condite con l'olio: scolate i carciofi e farciteli con il composto. Metteteli in piedi in un tegame che li contenga, ben stretti. Irrorateli con un filo di olio, unite gli spicchi d’aglio vestiti, versate acqua fino a circa metà altezza dei carciofi, coprite e cuocete per 30 minuti.
 

 

RICETTA DOLCE VEGETARIANO

Cubetti al mandarino da gustare a mezzanotte

Arrivati alla fine della serata, dopo ore seduti a tavola a mangiare in attesa dei fuochi d’artificio, chiudere con un panettone alla crema di zabaione potrebbe essere molto impegnativo. Perché non puntare su un dolce più leggero, veg e adatto anche ai gusti dei piccini? Quello che avanza può anche essere consumato nei giorni successivi, data la pratica versione “a cubetto”. Anche questa ricetta è tratta dal libro"Baby Vegan Chef - la cucina allegra con i bambini" .

 

Ingredienti per 6-8 persone

  • 125 g di farina 00
  • 100 g di fecola di patate
  • 110 g di zucchero di canna
  • 50 ml di olio di riso
  • 240 ml di succo di mandarino
  • 2-3 mandarini bio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito al cremortartaro, 50 ml di sciroppo di acero

Preparazione

Mettete l’olio di riso, lo zucchero e il succo di mandarino in una ciotola capiente e mescolate energicamente. In un’altra ciotola mescolate la farina e la fecola con una frusta e incorporatele il tutto alla miscela liquida appena preparata: continuate a girare fino a rendere vellutato l’impasto. Aggiungete poi un pizzico di sale e il cremortartaro setacciato e rimestate ancora fino ad avere un composto liscio e omogeneo. Rivestite una tortiera a cerniera con un foglio di carta da forno e versateci dentro l’impasto in modo uniforme. Cuocete poi in forno preriscaldato a 170° per circa 40 minuti, quindi togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare completamente. Tagliatela a cubetti, su cui metterete uno spicchio di mandarino (o altra frutta di vostro gradimento) fermateli con uno stecco e cospargeteli con lo sciroppo di acero. La variante sfiziosa? Colateci sopra del cioccolato o un po’di zucchero a velo.