Nostrofiglio

ricette per bambini

Merende e colazioni senza cottura per i bambini: 5 ricette

Di Alessia Calzolari
watermelon-846357_1920

25 Luglio 2017
Ecco come preparare merende e colazioni senza cottura per bambini. Scoprite le nostre cinque ricette fresche, sane e golose

Facebook Twitter Google Plus More

Se d’inverno è facile preparare una merenda o una colazione golosa (magari fatta in casa) a base di torte e biscotti degni di Nonna Papera, d’estate con il caldo la faccenda si complica un po’.

Un gelato (artigianale) ogni tanto va bene come merenda, così come la frutta e lo yogurt sono adatti per la colazione o spuntino di metà pomeriggio, ma cosa offrire ai bimbi che sia diverso dal solito, ma non implichi l’accensione del forno?

Ecco cinque ricette per colazioni e merende senza cottura che invoglieranno anche i bambini più inappetenti a mangiare.

 

 

1. Ricetta della crema di formaggio con crostini

 

Ci sono bimbi che sin da piccolissimi prediligono il gusto sapido al dolce. Questa soluzione, tratta dal libro ”Ricette sane e veloci per mamme impegnate” (di C. Lombardini, Compagnia Editoriale Aliberti) è adatta a loro e va bene sia come colazione che come merenda. Il punto in più? Si possono coinvolgere anche i piccoli nella preparazione della crema di formaggio.

 

Tempo di preparazione

10 minuti

 

Ingredienti

  • 200 g di robiola
  • 150 g di caprino di latte vaccino
  • 50 g di stracchino
  • 4 panini all’olio
  • timo, maggiorana, prezzemolo ed erba cipollina
  • una noce
  • sale e pepe

Mettete tutti i formaggi in una ciotola, regolate di sale e pepe e mescolate bene con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungete ora anche le erbette tritate finemente e incorporatele alla crema di formaggi. Se volete servire una colazione o una merenda scenografica, foderate con della pellicola trasparente una ciotolina e riempitela con la crema, premendola per bene. Fate raffreddare in freezer per 5 minuti e nel frattempo tostate il pane tagliato a fettine. Rovesciate la cupola di crema di formaggio su un piatto da portata, decorate con la noce sbriciolata e portate in tavola con i crostini.

 

2. Ricetta dei tartufini di carote senza cottura

 

Golosissimi bon bon a base di… carote! Questi tartufini, preparati dal blog Moretto’s Chefs, sono una golosissima e fresca merenda oppure l’ideale per arricchire la colazione. Dato che possono essere anche congelati, sono perfetti per essere preparati in anticipo e poi tenuti pronti per le emergenze.

 

Tempo di preparazione

10 minuti + il tempo di riposo in frigo

 

Ingredienti

  • 3-4 carote
  • 100 gr di frutta secca mista (mandorle, noci, nocciole, semi di girasole, noci del Brasile, semi di zucca…)
  • 7 albicocche secche denocciolate
  • 60 gr di cocco rapè
  • 1/2 cucchiai d’acqua (se necessario)
  • Cannella q. b. (oppure vaniglia, cacao, cardamomo…)
  • Cocco rapè per la copertura (o semi di sesamo, cacao, farina di mandorle, cioccolato grattugiato etc.)

Dopo aver lavato, pelato e tagliato a pezzettoni le carote inseritele in un mixer o in un robot da cucina con la frutta secca, le albicocche essiccate e il cocco. Frullate tutto fino a ottenere un composto omogeneo e lavorabile. In caso rimanesse troppo sabbioso aggiungete uno o due cucchiai d’acqua; viceversa, se fosse troppo umido, aggiungete altro cocco. Trasferite l’impasto in una ciotola e mettete il cocco grattugiato in un piattino piano. Prelevate una piccola porzione di impasto, formate una pallina rotolandolo tra le mani e poi passate la pallina nel cocco. Procedete in questo modo fino ad esaurire l’impasto e fate raffreddare i tartufini in frigo per almeno 1-2 ore prima di servirli.

 

3. Ricetta delle torri forzute

 

Ruby Roth, autrice del libro “Il piccolo cucchiaio verde” (Sonda editore) propone due modi divertenti per mangiare la frutta. Il primo è impilandola con della crema di mandorle e cacao. Sarà un po’ come mangiare la celebre crema spalmabile alle nocciole, ma molto più buona e sana. Il secondo è con la mela e il burro di mandorle oppure di arachidi, per sentirsi un po’ in USA. Perché non farsi aiutare dai bimbi a costruire queste torri, rendendo il momento della colazione o della merenda estremamente giocoso?

 

Tempo di preparazione

10 minuti

 

Ingredienti

  • 1 banana
  • 1 ½ cucchiaio di burro di mandorle (si tratta di una crema spalmabile ottenuta solo da mandorle frullate a lungo e si trova nei negozi bio e nei supermercati più forniti)
  • ½ cucchiaino di cacao
  • ¼ di cucchiaino di sciroppo d’agave (che può essere sostituito anche con del semplice miele liquido)

oppure

  • 1 mela
  • 2 cucchiai di burro di mandorle o arachidi

Per la torre forzuta alla banana preparate una crema mescolando il burro di mandorle con il cacao e lo sciroppo d’agave. Tagliate la banana a rondelle e spalmate su ogni fettina un po’ di crema. Impilate le fettine. Per la versione alla mela, lavate la mela, tagliatela a metà e poi a fettine. Procedete come per la torre di banana, alternando le fettine di mela con il burro di mandorle o di arachidi in purezza.

 

4. Ricetta delle tartellette di frutta raw

 

Questa ricetta è molto particolare e adatta ai bimbi che non vogliono rinunciare alle crostatine e le mamme che non vogliono accendere il forno. Si tratta di dolcetti crudisti, filosofia alimentare che prevede che gli alimenti non vengano cotti, preparati dallo chef Angelo Domaneschi nel libro “Crudo & Felice” (Trantran editore).

 

Tempo di preparazione

15 minuti

 

Ingredienti per la crema

  • 120 ml di acqua
  • 100 g di datteri denocciolati

Ingredienti per le tartellette

  • 200 g di mandorle precedentemente ammollate e scolate dall’acqua
  • 100 g di datteri denocciolati
  • 1 cucchiaio di polvere di vaniglia
  • 2 cucchiai di scorza di limone grattugiato
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Frullate itenetela da parte. Frullate anche gli ingredienti per preparare le tartellette e, aiutandovi con un coppapasta, formate dei dischetti di circa 8-9 cm di diametro e altri circa un centrimetro. Spalmate in modo uniforme della crema di datteri sulle tartellette e poi farcite con la vostra frutta fresca preferita.

 

 

5. Ricetta dei gelatini al cacao

 

La mamma blogger di Una Marmellata di Foto, dietista e fotografa, non può che realizzare qualcosa di buono, belle e sano. Il segreto di questi gelatini, più adatti alla merenda che non alla colazione probabilmente, è l’avocado, che li rende più cremosi. Sono l’ideale per i grandi che possono concedersi un peccato di gola senza sensi di colpa e i piccoli che possono gustare il gelato un po’ più spesso e anche a casa.

 

Tempo di preparazione

10 minuti + il tempo di congelamento

 

Ingredienti

  • ½ avocado
  • 1 banana ben matura
  • 2 cucchiaini di cacao amaro
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’agave oppure due datteri medjoul
  • Latte di cocco o di mandorle
  • Yogurt greco dolcificato con poco sciroppo d’agave

Per preparare questi gelatini frullate l’avocado con il cacao, la banana e lo sciroppo d’agave. Regolate la consistenza con il latte di cocco o di mandorla. Riempite per ¾ gli stampini da ghiacciolo e terminate con lo yogurt. Inserite lo stecco e mettete in congelatore.