Ricette

Fesa di tacchino in crosta

gravidanza-ricette
29 Luglio 2009
E’ un piatto non difficile: può essere preparato in due tempi: prima la fesa di tacchino arrosto e poi la ricetta in crosta.
Facebook Twitter Google Plus More

Ingredienti

per 10 persone
1 kg. di fesa di tacchino
gr. 500 di pasta sfoglia surgelata
gr. 200 di prosciutto crudo a fette
gr. 100 di prosciutto cotto
gr. 50 di zucchine
gr. 50 di carote
gr. 50 di porro senza foglie troppo verdi
gr. 50 di pane grattugiato
1/2 bicchiere di latte
1/2 bicchiere di brodo
un albume
rosmarino, salvia e tuorlo d’uovo per pennellare
2 cucchiai d’olio d’oliva
2 pizzichi di sale

 

Come si prepara

Tagliate dalla fesa di tacchino un pezzo di gr. 300. Aprite la fesa restante a libro, appiattitela con il batticarne per ottenere una larga fetta senza tagli o buchi. Passate al frullatore la fesa tenuta da parte, insieme con il pane grattugiato, l’albume ed il pizzico di sale. Lavate e tagliate a pezzetti la zucchine, la carota ed il porro. Riscaldate in una padella l’olio e rosolatevi le verdure. Salate con un pizzico di sale la fesa di tacchino solo dalla parte interna, copritela con le fette di prosciutto cotto, spalmatela con il ripieno frullato, stendentevi il trito di verdura. Arrotolate la carne su se stessa, copritela con le fette di prosciutto crudo e legatela con spago bianco da cucina per fissare il prosciutto alla carne. Adagiate la carne in una pirofila, insieme alla salvia ed al rosmarino, bagnatela con un filo d’olio ed infornate a 190°C per 45 minuti girando la carne durante la cottura e bagnandola con 1/2 bicchiere di brodo. Lasciate raffreddare. Tirate la pasta scongelata in una sfoglia sottile: chiudetevi il polpettone freddo a cui avete tolto lo spago, pennellate con l’uovo battuto e fate dei piccoli buchi sulla crosta con un grosso ago, per far uscire ill vapore che si forma durante la cottura. Decorate con i ritagli di pasta e infornatelo a 220°C per 20 minuti.