Home Famiglia Ricette

Spaghetti alla carbonara in gravidanza

di Nostrofiglio Redazione - 01.04.2021 - Scrivici

spaghetti-carbonara
Fonte: shutterstock
La carbonara è un piatto completo, ricco di proteine e dal sapore molto piacevole: si può mangiare in gravidanza? Con qualche accortezza

Si può mangiare la carbonara in gravidanza?

Si può o non si può mangiare la carbonara in gravidanza? Il rischio principale in cui si incorre è il rischio salmonellosi, dovuto alle uova crude o poco cotte previste nella ricetta originale e il rischio toxoplasmosi, per il guanciale poco cotto.

Rischio salmonellosi in gravidanza

Ma che cosa è la salmonellosi? E' una tossinfezione alimentare causata dal batterio Salmonella. Ci si infetta prevalentemente ingerendo alimenti o acque contaminate. Come prevenirla? Con la cottura e l'igiene alimentare.

Occorre quindi evitare di consumare uova crude o poco cotte, maionese, gelati e zabaione preparati in casa, evitare di bere latte non sterilizzato mediante pastorizzazione o metodo UHT, evitare di consumare carne cruda o poco cotta, frutti di mare crudi o poco cotti ed assicurarsi che il metodo di cottura consenta il superamento dei 70 °C anche nella parte interna (il microonde non è adeguato), mantenere separati i cibi cotti da quelli crudi per impedire la contaminazione crociata una volta pronti, se non consumati nell'immediato, refrigerare le pietanze dopo la preparazione, inclusa la cottura, ad una temperatura inferiore ai 4 °C, proteggere i cibi dall'accesso di insetti e di altri animali.

Uovo crudo o poco cotto e carbonara

Il rischio principale è quindi l'uovo poco cotto previsto nella ricetta originale della carbonara. Per evitare il rischio occorre avere l'accortezza di cuocere bene la salsa lasciandola sul fuoco quando si uniscono le uova con la pasta cotta.

Rischo toxoplasmosi e gravidanza

Non è tutto però: la carbonara è fatta anche con il guanciale. Essendo un salume crudo a rischio toxoplasmosi è necessario saltarlo in padella e rosolarlo bene prima di unirlo alla pasta e alle uova, in modo che risulti ben cotto. In alternativa si può scegliere di sostituire il guanciale con prosciutto cotto, alimento sicuro in gravidanza.

Ma che cosa è la toxoplasmosi? La toxoplasmosi è un'infezione causata da un microrganismo chiamato Toxoplasma gondii. E' una patologia che se contratta in gravidanza è potenzialmente pericolosa per il feto. 

Come preventire il contagio:

  • Se si vuole mangiare verdura cruda, è importante lavarla abbondantemente e con cura, per asportare residui di terriccio. 
  • Nessun divieto per la verdura cotta, dal momento che la cottura è in grado di distruggere il germe.
  • Frutta, quella che cresce sugli alberi non dà problemai, mentre per i frutti a contatto con la terra, come le fragole, valgono le stesse precauzioni previste per la verdura cruda.
  • La carne deve essere consumata sempre cotta, soprattutto all'interno. 
  • Come salumi, sono consentiti quelli cotti, come la mortadella e il prosciutto cotto. No invece a prosciutto crudo, salame, bresaola, wurstel e speck, a meno che non li consumiamo cotti nelle pietanze. 
  • Dopo aver maneggiato carne o verdure crude, meglio lavare bene le mani con acqua e sapone.
  • Nessuno rischio toxoplasmosi se si consuma pesce crudo, come il sushi. Però in gravidanza è consigliabile evitarlo perché può contenere altri germi, come la salmonella.
  • Il giardinaggio non è vietato, ma occorre mettersi i guanti e lavare bene le mani al termine dei lavori.

Ricetta carbonara per la gravidanza

Ingredienti

Dosi per 4 porzioni:

  • Spaghetti 320 g
  • Guanciale 120 g (che si può sostituire con prosciutto cotto)
  • Tuorli di uova medie 2 (che si può sostituire con formaggio fresco + zafferano o curcuma)
  • Pecorino romano 50 g
  • Pepe nero q.b.

Come si prepara

Lessate gli spaghetti in acqua salata. In una ciotola battete il tuorlo con il pecorino. In alternativa all'uovo, potete realizzare una salsina di formaggio fresco spalmabile + curcuma o zafferano.

In una padella fate saltare il guanciale fino a renderlo ben cotto e croccante. In alternativa potete far saltare il prosciutto cotto.

Scolate gli spaghetti e metteteli di nuovo sul fuoco insieme all'uovo (o al formaggio). Assicuratevi che l'uovo sia ben cotto, amalgamando bene prima di servire.

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli