GRAVITY CAKE

Gravity cake, la ricetta passo-passo

Di Alice Dutto
17.gravitycakedef
06 Marzo 2017 | Aggiornato il 09 Aprile 2018
Ecco un piccolo tutorial per realizzare una torta che sfida le leggi della gravità. Il modo migliore per realizzarla? Facendovi aiutare dai vostri bambini
Facebook Twitter Google Plus More

Di “gravity cake” (non) ce n'è una sola. Queste torte, che sfidano la forza di gravità, sono ormai la nuova moda delle feste di compleanno dei più piccoli.

«Possono rappresentare praticamente qualunque cosa in base alla fantasia e ai desideri del festeggiato: una cascata di caramelle o di rose, un supereroe che spicca il volo, una ballerina che danza sulle punte...» spiega Maria Cristina Schiazza, consulente e docente di pasticceria e cake design.
 

Il trucco per realizzare una gravity cake


«Per realizzare una gravity cake che si sviluppa in altezza, solitamente si inserisce un supporto per uso alimentare all'interno della torta (ad esempio una cannuccia, ma in commercio esistono anche supporti creati ad hoc) che poi viene ricoperto con ganache al cioccolato e decorato».
 


I più abili possono anche creare dei personaggi in sospensione: «Il gioco di equilibri è in questo caso ancora più spettacolare perché la decorazione sembra reggersi su un solo piccolissimo punto. Qui il "trucco" sta nella realizzazione della posa del personaggio, che poi viene assemblato sulla torta sempre grazie a un supporto per uso alimentare».


Il consiglio


«Se si vuole provare a realizzare di una gravity cake, preparate il progetto prima di iniziare, magari facendo un disegno o usando delle foto prese dal web. Dovrete preparare i personaggi e tutti gli elementi che vi occorreranno per la decorazione qualche giorno prima, in modo che siano ben solidificati quando si andrà ad assemblarla».

Per divertirsi con i bambini


Una gravity cake è anche un modo originale per passare un pomeriggio alternativo in compagnia dei vostri figli. Il risultato non sarà perfetto, ma il divertimento è assicurato. Ai più piccoli sarà affidato il compito di realizzare le decorazioni da fare, ad esempio, con la pasta di zucchero e i colori alimentari. Quelli più grandi, invece, potranno aiutarvi nella preparazione della ganache e nella realizzazione dei personaggi.



GRAVITY CAKE: LA RICETTA


Il giorno prima bisogna preparare la ganache al cioccolato e, volendo, la base della torta e i personaggi. Il giorno stesso, invece, si procede alla realizzazione della farcitura e delle decorazioni.
 

LA RICETTA DELLA GANACHE AL CIOCCOLATO



Ingredienti:

  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 200 ml panna

Procedimento
Spezzettate il cioccolato e mettete la panna in una casseruola e fatela arrivare a bollore. Spegnete il fuoco e mettete il cioccolato nella panna. Lasciate riposare un paio di minuti e poi amalgamate il tutto con una frusta. Lasciate riposare in frigo tutta la notte: in questo modo otterrete la consistenza giusta per “stuccare” la torta.

LA RICETTA DELLA TORTA


La base di una gravity cake può essere qualsiasi tipo di dolce. Se avete poco tempo, potete comprare direttamente una base di pan di Spagna già pronta al supermercato (come abbiamo fatto per la torta del tutorial).

«Noi vi consigliamo una base al cocco, da guarnire con un frosting al mascarpone e panna e poi fissare le decorazioni con la ganache al cioccolato».

Ingredienti:

  • 325 grammi di farina
  • 10 grammi di lievito in polvere per dolci
  • 2 grammi di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 225 grammi di burro non salato, a temperatura ambiente
  • 350 grammi zucchero granulato bianco
  • 4 grandi uova, a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro
  • 240 ml di latticello, a temperatura ambiente

Procedimento
Preriscaldate il forno a 175 °C. Imburrate e infarinate due teglie da 20 cm. Setacciate la farina, il lievito, il bicarbonato e poi unite in una ciotola aggiungendo il sale. Nella ciotola della planetaria, o con uno sbattitore elettrico, rendete il burro a crema (circa 1-2 minuti). Gradualmente, aggiungete lo zucchero e sbattete fino a renderlo chiaro (circa 3 minuti). Aggiungete le uova, una alla volta, battendo bene dopo ogni aggiunta. Unite poi l'estratto di vaniglia e sbattete fino a completo assorbimento di tutti gli ingredienti.

A bassa velocità, in maniera alternata, aggiungete al composto la miscela di farina (in tre aggiunte) e il latticello (in due aggiunte), iniziando e terminando con la farina. Dividete il composto in due parti nelle due teglie. Fate cuocere per circa 30 minuti, controllando la cottura con uno stuzzicadenti.
Posizionate le torte su una rastrelliera per raffreddarsi per circa 10 minuti. Poi si può passare alla farcitura e alla glassa.
 

LA RICETTA DEL FROSTING AL MASCARPONE


Per decorare la torta, potete usare un frosting al mascarpone e panna: montate lentamente 250 ml di panna stabilizzata, 250 g di mascarpone e 90 g di zucchero a velo, facendo attenzione a non smontare il composto.

In alternativa, come abbiamo fatto noi nel tutorial, potete usare la ganache di cioccolato per ricoprire l'intera base.


LE DECORAZIONI


Una volta che avrete cosparso la torta con il frosting, dovrete realizzare “l'impalcatura” della gravity cake. Prendete allora una cannuccia e cospargetela di ganache al cioccolato. Inseritela poi un po' in obliquo nella torta e cominciate ad attaccare le decorazioni che avete scelto sulla cannuccia. Potete mettere tutte quelle che volete, l'importante è che non siano troppo pesanti: dalle roselline ai confetti di cioccolata. All'estremità della cannuccia mettete un sacchettino o la confezione di caramelle che avete usato come decorazione.

IL PREZZO DI UNA GRAVITY CAKE


Se avete deciso di far realizzare una gravity cake da un pasticcere, sappiate che i prezzi variano molto soprattutto a seconda delle decorazioni che si vogliono usare. «In alta Italia, in genere, il costo viene stabilito a fetta (dai 3,50 euro fino a arrivare anche a 12 euro a fetta), mentre in altre zone generalmente va a kg (dai 18 fino ai 30 euro al kg) più l'aggiunta del costo della decorazione nel caso in cui fosse particolare (ad esempio un personaggio in pasta di zucchero)».