Aiuti alla famiglia

Lombardia, entro il 31 la domanda per il bonus mutuo prima casa

famiglia_album
24 Gennaio 2011
Può essere richiesto dalle coppie sposate con almeno tre figli a carico, dai genitori con figli minorenni a carico, dalle gestanti sole e dalle coppie di età non oltre 40 anni. Le domande devono essere presentate presso i Centri di assistenza fiscale autorizzati (Caaf) entro il 31 gennaio 2011, mentre per il perfezionamento dei requisiti ci sarà tempo fino al 30 giugno
Facebook Twitter More

Chi ha stipulato un mutuo per acquisto di prima casa in Lombardia ha la possibilità di accedere a un bonus che la Regione ha istituito tramite una legge sulla famiglia; l’iniziativa mira a facilitare l’accesso al mutuo casa anche alle famiglie economicamente meno avvantaggiate. Il “Bonus per il mutuo sulla prima casa” è un finanziamento a fondo perduto, ovvero viene erogata una somma che poi il richiedente non dovrà rimborsare; tale bonus è valido fino a lunedì 31 gennaio 2011 e può venire richiesto dalle coppie sposate con almeno tre figli a carico, dai genitori con figli minorenni a carico, dalle gestanti sole e dalle coppie di età non oltre 40 anni.

Il Bonus per il mutuo sulla prima casa della Regione Lombardia eroga, in base alla cifra totale del mutuo casa, un importo massimo di 6000 euro, aumentabile fino a 7000 euro per una casa di classe energetica B e fino a 8000 euro se di classe energetica A; il mutuo casa deve avere un importo compreso tra 25.000 euro e 80.000 euro e durata almeno di 5 anni, mentre i richiedenti il bonus devono avere un reddito ISEE massimo di 35.000 euro.

Le domande devono essere presentate esclusivamente presso i Centri di assistenza fiscale autorizzati (Caaf) entro il 31 gennaio 2011, mentre per il perfezionamento dei requisiti ci sarà tempo fino al 30 giugno.