Aiuti alla famiglia

Campania, bonus bebè per il 2011

22 Febbraio 2011
Guarda se hai diritto a bonus, aiuti, finanziamenti.
Facebook Twitter Google Plus More

La Regione continua a promuovere una serie di interventi per le famiglie numerose (quattro o più figli) già avviati lo scorso anno. Nel contesto delle sperimentazioni per l'abbattimento dei costi, ogni nucleo familiare può beneficiare di un contributo di 400 euro per le spese sostenute in alcune attività (documentate), tra cui: servizi di base (gas, luce, acqua, rifiuti), trasporto scolastico e altri trasporti pubblici, asili nido e/o altri servizi integrativi per la famiglia, prestazioni scolastiche (libri scolastici, mensa, ecc.), servizi e attività formative extrascolastiche, campi scuola, vacanze studio, ecc., accesso a musei , teatri e altre attività culturali che si sviluppano nel territorio, iscrizione ad associazioni educativo-culturali e/o sportive (scout, società sportive).

Gli uffici degli Ambiti territoriali (unione di più Comuni impegnati per i servizi sociali, nella Regione se ne contano 52) stilano una graduatoria delle famiglie che hanno diritto al contributo in base ai criteri di accesso contenuti nel bando. La valutazione delle spese indicate dai nuclei famigliari è invece valutata dal “Centro Famiglia” competente.

NAPOLI

Le famiglie con basso reddito (ISEE non superiore a 7.500 euro e 20.000 euro per un nucleo con più di 3 figli) possono usufruire del bonus gas che prevede la riduzione della bolletta. Per l'anno 2011, il bonus può variare da un minimo di 29 euro a un massimo di 183 euro per le famiglie con meno di quattro componenti, oppure da un minimo di 46 euro a 264 euro per le famiglie con più di quattro componenti. Per richiederlo, occorre rivolgersi ai Caf convenzionati con il Comune (per informazioni, si può chiamare il numero verde 800079999).

Sempre ai Caf (stesso numero verde per avere l'elenco) devono fare riferimento le famiglie numerose, o quelle in condizioni di disagio economico, per l'attivazione del bonus elettrico che offre un risparmio pari a circa il 20% della spesa annua (al netto delle imposte). L'importo cambia in base al numero dei componenti della famiglia, per l'anno 2011 è così ripartito:

- 56 euro per una famiglia di una o due persone

- 72 euro per tre o quattro persone

- 124 euro per più di quattro persone.

I genitori “singoli” con un bimbo residenti a Napoli (ovvero per i minori riconosciuti da un solo genitore) possono contare sull'assistenza economica se hanno un reddito inferiore a 9.812,68 euro. Per presentare la domanda, occorre rivolgersi alla sede del Servizio Politiche per i Minori, Infanzia e Adolescenza, (Vico Santa Margherita a Fonseca n.19), entro il 28 febbraio 2011, prenotando un appuntamento attraverso il numero verde Sociale (800-079999).

SALERNO

Dal 2007, ogni anno il comune di Salerno emana un bando (intorno al mese di settembre) per erogare un contributo (con fondi regionali) per il pagamento dell'affitto alle famiglie con i requisiti indicati. Al momento, è in corso la procedura per l'anno 2010 ma è comunque possibile chiedere informazioni per il 2011 (in attesa dell'uscita del bando) all'Ufficio Casa – Settore Affari Generali: via Principessa Sichelgaita 76/B, tel. 089 664111.

BENEVENTO

C'è tempo fino al 31 marzo 2011 per presentare la domanda per l'assegnazione di fondi per l'acquisto di testi scolastici (medie e superiori). Le famiglie con un reddito ISEE di 10.633 euro possono richiedere il modulo alla scuola frequentata dal figlio o all'Urp del Comune (via del Pomerio, palazzo ex Impregilo) e poi consegnarla allo stesso istituto. Per informazioni: Ufficio Istruzione – Viale dell’Università 2/A, tel. 0824/772614.