Imu e Tasi

Imu e Tasi 2017: Il 16 giugno la prima scadenza

Di Niccolò De Rosa
eurosoldi
07 Giugno 2017
Venerdì 16 giugno scade il termine per il pagamento della prima rata di Imu e Tasi. Ecco qualche dritta su pagamenti e imposte dovute
Facebook Twitter More

Ai contribuenti italiani mancano ancora pochi giorni per versare la prima rata o l'intera o l' imposta per l'Imu (Imposta Municipale Unica) e la Tasi (Tributo per i Servizi Indivisibili). Quest'anno almeno, grazie all'ultima Legge di Stabilità, non potranno esserci aumenti, con regole e modalitù di pagamento che rimarrano quindi pressoché immutate.

 

Memorandum

  • IMU: Imposta patrimoniale sugli immobili che però dal 2016 non si versa più per la cosiddetta "prima casa", sempre che questa non rientri nella categoria dei beni di lusso (es: villa). Deve essere pagata dall'intestatario del contratto di proprietà dell'immobile. CALCOLA QUI L'IMPORTO IMU

 

  • TASI: Tassa sui servizi indivisibili che dal 2016 non è più obbligatoria sulla prima casa, con le stesse restrizioni dell'imposta Imu riguardo i beni di lusso . La Tasi deve essere pagata dal proprietario dell'immobile e dall'eventuale occupante, secondo i parametri previsti dal regolamento comunale (tra il 10 e il 30 % per l'occupante, il resto a carico del proprietario).

Per entrambe le imposte, si può consulatre il sito dell'Agenzia delle Entrate e scaricare il modello F24 da compilare in via telematica o su supporto cartaceo.