Nostrofiglio

Spreco

Spreco alimentare, ogni anno finiscono nella spazzatura 145 chili di cibo per persona

Di Sara De Giorgi
spreco

05 Febbraio 2018
Il 5 febbraio viene celebrata la V Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare per sensibilizzare gli abitanti sul tema. Infatti, secondo le ultime ricerche, ogni anno in Italia vengono buttati nella spazzatura 145 chili di cibo per persona. Le famiglie buttano soprattutto verdura, latte e latticini, prodotti da forno e frutta. 

Facebook Twitter Google Plus More

Oggi, 5 febbraio, si festeggia la V Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare, per volontà del Ministero dell’Ambiente in collaborazione con la campagna Spreco Zero e Università di Bologna – Distal.

 

Secondo le stime recenti, ogni anno nel nostro paese vengono buttati nella spazzatura 145 chili di cibo per persona

 

In particolare, in base a quanto riportano i Diari di Famiglia dello spreco (2017), cioè i risultati dei test sullo spreco reale condotti su 400 famiglie italiane, ogni giorno queste ultime buttano 100,1 grammi di cibo a testa, cioè 36,92 kg di alimenti all'anno, per un costo di 250 euro annui.

 

Si tratta comunque del 40% in meno rispetto al 2016: il risparmio ammonta a circa 110 euro. Le famiglie buttano soprattutto verdura, seguita da latte e latticini, prodotti da forno e frutta. Un terzo dei pasti è gettato nelle mense scolastiche e lo spreco alimentare avviene anche nella grande distribuzione.

 

Leggi anche: Scuola e servizi, meno posti nei nidi e troppi sprechi di cibo

 

Ma le stime non sono del tutto negative: l'Italia è anche quarta nella classifica mondiale della sostenibilità del sistema alimentare secondo il Food Sustainability Index. Al primo posto vi è la Francia, al secondo e al terzo posto invece Germania e Spagna.

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA: