Estate

Caschi da bicicletta per bambini, ecco i più divertenti del web

12.-caschi-bici-per-bambini
15 Luglio 2014
Da quello con la cresta per i bimbi più ribelli a quelli a forma di corona per le piccole principesse: ecco i caschi da bicicletta per bambini più strani trovati in Rete che renderanno allegre e divertenti le scampagnate estive. Con qualche consiglio sull’acquisto e sull’uso
Facebook Twitter More

 

Estate tempo di scampagnate, di biciclettate, di pic-nic, di gite fuori porta. E per rendere più allegro il giro in bici con i bambini, non poteva mancare online una rassegna dei caschi da bicicletta più strani per i piccoli: da quello con la cresta per bambini un po’ ribelli a quello con la corona per la principessina di casa, da quelli a forma di cappello per chi si sente un po’ dandy a quelli ad alta visibilità per farsi notare dalle auto anche quando c’è poca luce e garantire la sicurezza anche da lontano. E ancora, c’è il caschetto pieghevole e quello a forma di anguria, quello che sembra un teschio e quelli che rappresentano gli animali più svariati (dal toro al coccodrillo, dall’aquila al coniglio). (Guarda anche: In vacanza con i bambini)

L’importante, al di là della forma divertente, è che pur scegliendo un casco semplice e poco appariscente, i bambini siano sempre protetti quando si va in bicicletta. Non soltanto se vanno da soli, ma anche quando li si accomoda sul seggiolino della propria: una caduta può sempre essere pericolosa. (Leggi anche Olanda: vacanze con bambini in barca o in bicicletta)

E altrettanto importante è scegliere un caschetto adatto, che si adatti perfettamente alla conformazione della sua testa: non deve stare né troppo alto né troppo basso sulla fronte. Quello perfetto, quando è allacciato (non deve stringere sotto la gola), non si deve muovere sopra la fronte. E, va da sé, non deve ostacolare né la vista né l’udito. Per l’associazione di consumatori Altroconsumo, i criteri da valutare quando si acquista un casco sono sette: capacità di assorbimento degli urti, resistenza allo scalzamento, resistenza di cinturini e chiusure, stabilità sulla testa, aerazione, comodità e facilità nell’allacciare, slacciare e regolare il cinturino. Tra l’altro, avverte l’associazione, non è sempre il prezzo a fare la differenza: ci sono ottimi caschi venduti a poco prezzo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti:

 

 

LA STORIA DA MAMMENELLARETE: Giornata tipo al mare, con una bimba di un anno

Da quando è nata lei, abbiamo capito che siamo noi a doverci adeguare alle sue esigenze se vogliamo che cresca serena. Quindi la nostra giornata tipo al mare è stata pensata e gestita per farla stare bene. A parer di qualcuno abbiamo sacrificato troppo le nostre vacanze per privilegiare le sue …

Leggi tutta la storia