Estate

Estate, 3 consigli da seguire se si intende restare a lungo in spiaggia

Di Sara De Giorgi
estate
17 Luglio 2018 | Aggiornato il 09 Agosto 2019
Amate trascorrere tanto tempo in spiaggia? Attenzione però, oltre che alle scottature, all'alimentazione e all'idratazione! L'associazione americana Academy of Nutrition and Dietetics ha stilato, in uno dei post sul sito, un breve elenco di cose da fare se si decide di stare al mare per tutto il giorno, al fine di mantenersi in forma e in salute.
 
Facebook Twitter Google Plus More

Ogni estate tante persone affollano le spiagge per rinfrescarsi e per rilassarsi. Purtroppo un modo errato di nutrirsi, la mancanza di idratazione e le scottature solari possono far più male che bene.

 

L'associazione americana Academy of Nutrition and Dietetics ha stilato, in uno dei post sul sito, un elenco di cose da fare se si decide di stare al mare per tutto il giorno, al fine di mantenersi in forma e in salute.

 

1. Portare spuntini salutari

 

 

I bar sulla spiaggia e gli stand di panini non sono noti per la loro varietà di cibi nutrienti. Risparmiate soldi e mangiate bene portando con voi i seguenti spuntini:   noci tostate o secche, frutta e verdura lavata e tagliata, cracker integrali, frutta secca mista o semi. Se acquistate cibo in spiaggia, evitate gli hamburger e le patatine fritte e cercate le opzioni vegetariane.

 

Ottimi anche i ghiaccioli alla frutta, lo yogurt magro freddo con frutta fresca, insalata con pollo alla griglia, panini integrali e frullati di frutta.

 

Non dimenticate di portare acqua in abbondanza! Scegliete una bottiglia riutilizzabile e, se potete, riempitela spesso di acqua fresca potabile e aggiungete magari ghiaccio, limone o menta.

 

 

2. Proteggere il cibo

 

 

Una giornata al mare è rilassante, mentre un'intossicazione alimentare non lo è assolutamente. Non lasciate il cibo sotto il sole per più di un'ora quando la temperatura raggiunge i 32 gradi. In più, prima di fare i bagagli per la giornata in spiaggia, pulite accuratamente i contenitori, lavandoli con acqua e sapone delicato.

 

Scegliete anche un dispositivo di raffreddamento pulito. Se portate alimenti deperibili in spiaggia imballate il refrigeratore con abbondante ghiaccio: questo deve mantenere il cibo a una temperatura di 4.4 gradi o anche inferiore.

 

E, se possibile, conservate i dispositivi di raffreddamento all'ombra. Se per caso cucinate in spiaggia, utilizzate piatti e utensili diversi per maneggiare carne cruda e carne cotta. Non scongelate mai la carne al sole. 

 

Alcune spiagge non dispongono di strutture con acqua corrente, quindi portate con voi disinfettante per le mani e usatelo prima e dopo aver cucinato o mangiato cibo. Inoltre, portate alcuni sacchetti vuoti per la spazzatura. Non lasciate mai la spazzatura sulla spiaggia!

 

Leggi anche: Conservazione dei cibi, suggerimenti utili ed errori da non fare

 

 

3. Idratarsi con regolarità

 

 

Non dimenticate di bere acqua. Il caldo estivo può disidratarvi. Potreste non notare che state sudando mentre siete dentro e fuori dall'acqua.

 

L'anguria è un ottimo cibo idratante per affrontare una giornata estiva in spiaggia. Una birra fredda può sembrare attraente d'estate, ma ricordate di bere alcolici con cautela e con moderazione. Bere troppo alcol e nuotare è molto pericoloso.

 

Inoltre, l'alcol è anche un leggero diuretico: aumentando la produzione di urina, può accelerare la disidratazione.

 

In generale, segnali di disidratazione sono:   

  

  •  sete;
  •  mal di testa;
  •  bocca secca e appiccicosa;
  •  diminuzione della produzione di urina;
  • sonnolenza o stanchezza;
  • capogiri o vertigini.

 

Una leggera disidratazione può essere attenuata se si beve subito acqua, ma se si manifestano sintomi più gravi (sete estrema, mancanza di sudore oppure lacrime, battito cardiaco accelerato, debolezza, ecc.) occorre chiamare subito i soccorsi.

 

Dunque godetevi una "giornata salutare" in spiaggia: alimentate il corpo con cibi ricchi di sostanze nutritive, praticate la "sicurezza alimentare" e restate idratati. Infine... non dimenticate la protezione solare!

 

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: