Sicurezza

Sicurezza in acqua: anche al lago o nei fiumi

bambinolago
01 Giugno 2018
Basta davvero pochissimo per trasformare una gita in una tragedia. Per chi  non ha il mare a disposizione, spesso il lago o un fiume balneabile possono essere un'alternativa rinfrescante. Con le dovute accortezze però. Ecco le regole per gite sicure al lago o sulle rive di un fiume.
Facebook Twitter More

Con l'avvicinarsi della bella stagione, la voglia di fare un bel tuffo in acqua aumenta sempre più. E per chi non ha vicino il mare, spesso l'alternativa che si pone è la piscina. Ma anche laghi o fiumi balneabili.

Spesso in questi luoghi le acque sono torbide o magari anche impetuose, l'acqua è fredda e non è sempre presente un bagnino. Un motivo in più per stare all'occhio, soprattutto quando ci sono bambini. 

Il vicino Canton Ticino, in Svizzera, diventato famoso l'anno scorso per il video "Le Maldive a un'ora da Milano", come ogni anno ha lanciato una campagna per sensibilizzare la sicurezza nelle acque, attirando l’attenzione dei bagnanti sulle regole che permettono di evitare comportamenti a rischio e incidenti. Solo nel 2017 infatti ci sono stati nel territorio cinque vittime: due nei fiumi e tre nei laghi.

 

Le Maldive a un'ora da Milano


Acque cristalline e panorama da togliere il fiato, sono state immortalate dopo una gita sopra Locarno da Marco Capedri, nickname Capedit. Si trovano in Val Verzasca, in Svizzera. Il ragazzo ha poi deciso di farne un video e di pubblicarlo su Facebook: è diventato virale e ha ottenuto tre milioni di visualizzazioni! Questo paradiso è solo un'ora da Milano.

 

Dall'opuscolo "acque sicure", i consigli per chi si trova al lago.

 

QUANDO SIETE IN RIVA AL LAGO

  1. Non lasciate bambini incustoditi vicino all’acqua – tenere i bambini piccoli sotto controllo, a portata di mano
  2. Non entrate mai in acqua dopo l’assunzione di bevande alcoliche o altre droghe! Non nuotate mai a stomaco pieno o completamente vuoto
  3. Non tuffatevi sudati in acqua: il vostro corpo deve gradualmente abituarsi
  4. Non tuffatevi in acque torbide o sconosciute: le situazioni sconosciute presentano pericoli
  5. Materassini e oggetti gonfi abili ausiliari per il nuoto non devono essere usati in acque profonde: essi non danno alcuna sicurezza
  6. Non nuotate lunghe distanze da soli: anche il corpo meglio allenato può subire debolezze

 

REGOLE PER I FIUMI

  1. Non perdete mai di vista i bambini
  2. Non accampatevi sulle rive o sugli isolotti di un fiume
  3. Prestate grande attenzione alle condizioni meteorologiche: le piogge fanno aumentare rapidamente il livello dell’acqua
  4. Valutare bene il luogo e le caratteristiche del fiume: gole strette e cascate sono pericolose. I vortici non si vedono ma imprigionano sul fondo
  5. Seguite le indicazioni e i suggerimenti delle persone competenti
  6. Attenetevi alla particolare segnaletica delle officine idroelettriche