Noleggio auto

Vacanze e trasporti: il Vademecum per l'autonoleggio sicuro

Di Niccolò De Rosa
automobile-strada
28 Giugno 2017
Sempre più italiani scelgono di noleggiare un auto direttamente sul luogo di villeggiatura. Per questo UNC e ANIASA hanno redatto una lista di consigli utili per evitare sovrapprezzi o brutte sorprese.
Facebook Twitter Google Plus More

Per chi viaggia in treno o aereo, il noleggio dell'auto in loco può essere una validissima opzione per concedersi una maggiore libertà di movimento e poter fare escursioni liberi dalle limitazioni di una gita organizzata.

 

Il fenomeno è in costante aumento e per tutelare gli interessi dei consumatori l'Associazione Nazionale Industria Autonoleggio e Servizi Automobilistici (ANIASA) e l'Unione Nazionale Consumatori (UNC) hanno realizzato un pratico vademecum con le 15 cose da fare per noleggiare un auto in tranquillità e senza spiacevoli inconvenienti.

 

Vademecum in 15 punti

 

Alla prenotazione

  • Scegliete il canale più adeguato, facendo attenzione a distinguere le società di rent-a-car da altre agenzie o broker.
  • Informatevi in anticipo su eventuali su costi aggiuntivi per servizi extra come il navigatore o il seggiolino per bambini.
  • Sottoscrivete l’assicurazione. Meglio pagare qualcosina di più e stare tranquilli; occhio però alla franchigia, ossia la parte del danno che resta in carico all'assicurato.
  • Informatevi per tempo sui metodi di pagamento accettati e sulla somma totale prevista per il servizio.
  • Fatevi inviare una e-mail (se non è un'operazione automatica, richiedetela voi!) con i dettagli della prenotazione.

Al ritiro

  • Controllate l’interno e l'esterno del veicolo per far annotare sul contratto eventuali danni.
  • Verificate la dotazione degli strumenti a bordo e il loro stato (documenti, triangolo, kit pneumatici e serbatoio carburante).
  • Per il ritiro verranno richieste patente e carta di credito, dunque prima di partire controllate la validità dei documenti e le disponibilità dei fondi.
  • Se non avete familiarità col veicolo (es. non sapete come azionare il freno a mano o inserire la retromarci) fatevi spiegare dall’incaricato il funzionamento corretto.
  • Segnatevi contatti (telefonici e non) cui fare riferimento in caso di incidenti o problemi di sorta .

Alla consegna

  • Riconsegnate il veicolo negli orari di apertura (ricordatevi di farveli dire!), controllate che non vi siano nuovi danni e fatevi rilasciare un’attestato scritto.
  • Riportate l’auto con il pieno di carburante: quasi sempre sono previste penali salate per chi non lo fa.
  • In caso di riconsegna rapida, fotografate il veicolo per poter dimostrare il buono stato della vettura e scongiurare così eventuali contestazioni.
  • Ricevuta la fattura, potete rivolgervi alla società emittente della carta di credito per chiedere lo “sblocco” della cauzione.
  • Nel caso di addebiti imprevisti, avete il diritto di controllare i giustificativi prima di pagare e, se non vi convincono, contestate per iscritto.