baby dance

Baby dance: canzoni e coreografie

Di Alice Dutto
baby-dance-2
11 maggio 2017 | Aggiornato il 23 marzo 2020
Scaletta, canzoni e mosse da provare. Ecco tutti i consigli e gli spunti di Chara Bertinat, animatrice di Polvere di Fata a Milano, per divertirsi e far ballare i più piccoli

 

Baby dance: canzoni e coreografie

 

Le parole d'ordine dell'estate sono solo due: "baby" e "dance"! Dalla scaletta a tanti piccoli trucchetti da seguire, ecco tutti i consigli di Chara Bertinat, animatrice di Polvere di Fata a Milano per organizzarne una divertentissima festa tutti insieme.


Indice:


Indice

 

1. Stare al passo con i tempi

 

«I bambini, anche piccolissimi, sono dei veri e propri appassionati di baby dance – dice l'animatrice –. E oggi in scaletta non ci sono più solo le canzoni classiche dello Zecchino d'Oro, ma anche quelle che vengono trasmesse alla radio. Già dalla scuola materna, infatti, capita che ascoltino le canzoni del momento. Ecco perché è importante essere al passo con i tempi».

 

2. Quanto deve durare

 

«Una baby dance dura circa 15-20 minuti, perché dopo i bambini si stancano, non seguono più i passi e di distraggono. Quello è il momento di chiudere, magari lasciando che ballino in autonomia con un po' di musica in sottofondo».

 

 

3. L'ordine dei brani

 

In tutto, quindi, bisognerà preparare 15 canzoni per i piccoli, una ventina se sono più grandicelli. «Ricordatevi di metterle nel giusto ordine: una vivace e una lenta, altrimenti si stancheranno troppo e non arriveranno alla fine. La prima dev'essere una canzone conosciuta per invogliare i bimbi a venire a ballare».

 

4. Le coreografie

 

È bene anche essere preparati sui passi delle singole canzoni. «Su YouTube si trovano molti video in cui vengono spiegate le coreografie dei classici brani da baby dance. Il consiglio è quello di imparale e farle vedere ai bambini dal vivo per coinvolgerli. Proiettare i video sullo schermo, invece, li distrae». Mamme e papà in prima fila, dunque: saranno loro gli animatori dei balli!

 

5. Meglio balli singoli

 


A parte Il ballo del qua qua o i trentini, «è meglio scegliere danze che non prevedano interazioni tra i ballerini, perché quando i balli diventano più complicati, i bimbi perdono il filo e si distraggono». Quando crescono, verso i 12-13 anni, si possono proporre coreografie po' più elaborate.

 

 

6. La fine

 

Per chiudere una baby dance, si può «fare un trenino, che poi termina con un cerchio tutti insieme. In alternativa, si può lasciare la musica in sottofondo e permettere ai bimbi di ballare come preferiscono. Non consigliamo mai di dare dei premi, a meno che non siano simbolici, come delle medaglie di cartone da consegnare a tutti i partecipanti».

 

7. Canzoni per baby dance

 

Tenendo conto di tutte queste indicazioni, ecco dunque le canzoni che non possono mancare in una perfetta baby dance.

 

8. Per i bambini un po' più grandi

 

Occidentali's Karma


Despacito di Luis Fonsi


Mueve la colita


La bomba


El tipitipitero


El pam pam


YMCA


 

9. Se i bimbi sono un po' più piccoli

 

Veo Veo

Chu chu ua

 

Il ballo del qua qua

 

La danza della panza

 

 

10. Se sono proprio piccolini

 

Il coccordillo come fa

 

Se sei felice

 

Tre passi avanti

 

 

11. Playlist per baby dance

 


Se non avete molto tempo, ma una festa da preparare, c'è sempre l'opzione delle playlist o delle compilation già pronte su YouTube che faranno al caso vostro: