Home Feste Natale

Menu tipici di Natale della tradizione italiana

di Nostrofiglio Redazione - 04.12.2020 - Scrivici

pranzo-natale
Fonte: Shutterstock
Siete ancora indecise su che cosa cucinare per Natale? Ecco alcune proposte di menù della tradizione italiana da cui potete attingere nuove idee. Per la più bella festa dell'anno da trascorrere in famiglia.

Pranzo di Natale: i menu tipici della tradizione italiana

L'albero di Natale è pronto, il presepe anche, i regali per i bambini sono già tutti impacchettati e nascosti in cantina. E adesso? In questi giorni bisogna iniziare a pensare al menù natalizio. Per chi vuole proporre qualcosa di nuovo (ma di molto tradizionale), ecco i menù di Natale di diverse città italiane chiesti a 'cuoche doc'. E ampliare con ricette perfette per il menù di Natale per bambini oltre alle solite ricette di pandoro e panettone.

In questo articolo

Campania: Menù di Natale e cenone della Vigilia

A differenza di molte altre regioni d'Italia il cenone della vigilia di Natale a Napoli è un vero e proprio rito. Ancor più che il pranzo di Natale, generalmente realizzato con piatti a base di carne di cappone (tagliolini oppure cardo o scarola in brodo di cappone, cappone con sugo alla cacciatore, qualche avanzo riadattato della cena del giorno prima, piatti a base di verdure, ecc.) vero protagonista delle feste natalizie è il cenone del 24 dicembre.

La tradizione vuole che per questa occasione si preparino piatti a base di pesce e verdure miste a partire dagli antipasti. Il tutto accompagnato con ottimi vini bianchi campani per concludere con i famosissimi dolci della tradizione regionale. Insomma un vero e proprio tripudio di sapori per un tour de force a prova degli stomaci più capienti.

Menù per il pranzo di Natale in Campania

  • Antipasto: Insalata di rinforzo
  • Primo: Spaghetti con le vongole
  • Secondi: baccalà alla napoletana, capitone fritto.
  • Inoltre a scelta: calamarone ripieno, grigliata di pesce, pesci al forno, souté di vongole o cozze.
  • Dolci: Struffoli

Fonte: Daniela G. (Napoli)

Lazio: Menù di Natale

Le ricette che da sempre si cucinano nel Lazio durante il periodo natalizio sono conosciute ed apprezzate un po' in tutta la penisola e rappresentano un'icona nazionale. La tradizione, però, vuole che si prepari una cena "di magro" per la Vigilia, mentre è lecito abbondare con pietanze più consistenti per il pranzo di Natale. Si comincia quindi dalla sera del 24 dicembre con il più classico dei cenoni che prevede sulla tavola piatti a base di pesce e verdure. 



Menù per il pranzo di Natale nel Lazio

  • Primi: cannelloni, lasagne o timballo
  • Secondi: tacchino al forno con le patate o peperoni
  • Contorni: patate e insalata
  • Dolci: panettone, pandoro, panpepato o torrone.

Fonte: Serena C. (Frosinone)

Lombardia: Menù di Natale

La Lombardia è ricca di differenze a seconda della zona. Fra le tipiche pietanze della tradizione natalizia lombarda la pasta farcita, molto diffusa nella zona di Mantova, la mostarda di Cremona e la torta sbrisolona anch'essa originaria di Mantova. Il piatto forte dei milanesi sono i ravioli in brodo e non possono mancare Panettone e Pandoro.

Menù per il pranzo di Natale in Lombardia

  • Primi: ravioli in brodo
  • Secondi: cappone ripieno al forno
  • Contorni: mostarda, patate e insalata
  • Dolci: panettone con mascarpone, vino moscato e torrone

Fonte: Aurora L. (Varese)

Sicilia: Menù di Natale

Ecco un menù siciliano per il pranzo di Natale? La tradizione siciliana è piena di meravigliosi suggerimenti e il pranzo di Natale in Sicilia è fatto da sempre di consistenze, pienezze, abbondanze. Sulle tavole di tutta l'Isola vengono proposti sontuosi banchetti, con le ricette più classiche.

Menù per il pranzo di Natale in Sicilia

  • Antipasto: crispeddi con salumi e formaggi (pecorino)
  • Primi: pasta con le sarde, pasta arriminata o pasta ca muddica
  • Secondi: carne impanata al forno o vitellone in sugo
  • Dolci: pignolata, cuciddata o cuddureddi e vino alla mandorla (tipico catanese)

Fonte: Daniela S. (Palermo)

Emilia Romagna: Menù di Natale

Tra i primi più diffusi nel periodo di Natale in Emilia Romagna ci sono indubbiamente i tortellini, la pasta all'uovo ripiena di carne tipica di Bologna, solitamente serviti in brodo. Ogni angolo della regione ha poi la sua specialità: dalla Romagna provengono i cappelletti con ripieno di formaggio, conditi con il ragù, mentre a Parma il piatto forte sono gli anolini a base di Parmigiano Reggiano.

 

Menù per il pranzo di Natale in Emilia Romagna

  • Antipasto: panettone gastronomico
  • Primo: anolini in brodo di cappone Cappone, manzo e salame con mostarda e salsa verde
  • Secondi: arrosti misti (faraona e vitello) Patate al forno, verdure miste
  • Dolci: tortelli dolci, panettone con crema al mascarpone.

Fonte: Carmen N. (Piacenza)

Toscana: Menù di Natale

In Toscana ogni provincia ha le sue specialità. Il 25 dicembre si festeggia anche con la tradizione: ecco alcune il menù per un pranzo di Natale tutto toscano.

 

Menù per il pranzo di Natale in Toscana

  • Antipasti: crostini 'neri' (con fegatini di pollo) e 'bianchi' (petto di pollo con cipolla cruda e maionese)
  • Primo: tortellini in brodo
  • Secondo: pollo in galantina e sformato di cardi 'gobbi'
  • Dolci: panettone ripieno, panforte di Siena, pan pepato

Fonte: Paolo Z. (San Sepolcro, Arezzo) 

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli