Home Feste Natale

Come spiegare la festa dell'Immacolata e le sue tradizioni ai bambini

di Elena Cioppi - 08.12.2020 - Scrivici

festa-dell-immacolata
Fonte: Shutterstock
Festa dell'Immacolata per bambini, come spiegare la tradizione cristiana che si celebra l'8 dicembre e le usanze legate a questo giorno.

L'8 dicembre è un giorno importante e non soltanto perché, nel calendario scolastico, il giorno è di un bel rosso brillante ma soprattutto perché si tratta del primo, vero giorno festivo che anticipa le vacanza di Natale. La Festa dell'Immacolata per bambini è un'occasione per vivere l'atmosfera delle feste ma anche per riflettere sul vero significato ispirato alla tradizione cristiana sulla vita di Maria, la mamma di Gesù. Non solo: la Festa dell'Immacolata in Italia è spesso associata all'albero di Natale, che si tira fuori e si decora proprio in questo giorno. Ecco tutte le usanze e le altre tradizioni che animano l'8 dicembre.

In questo articolo

Festa dell'Immacolata per bambini: significato

Un modo per spiegare ai bambini il significato del termine "Immacolata", che è legato ai racconti del Vangelo sulla mamma di Gesù, è usarlo come sinonimo di "purezza". I bambini, soprattutto queli più piccoli, possono approfondire i misteri e le tradizioni legate alla nascita del Bambino a Natale con libri adatti a spiegare perché Maria è rimasta incinta, perché è stata scelta come mamma de figlo di Dio. Più complicato (ma non impossibile!) spiegare il dogma dell'Immacolata Concezione: è un credo, ossia una cosa a cui si crede senza che possa essere contestato, che è stato proclamato da Pio IX nel 1854 proprio l'8 dicembre nella "Ineffabilis Deus". Questo dogma sancisce il fatto che Maria è stata preservata immune dal peccato originale sin dal momento del suo concepimento. E questo può essere spiegato ai bambini puntando sul fatto che la Madonna, proprio in virtù di questa purezza "originaria", ha avuto il grande onore di rimanere incinta di Gesù. In questo caso può essere interessante rispolverare anche la storia di Adamo ed Eva, personaggi biblici che spesso incuriosiscono molto i bambini piccoli, per spiegare la purezza di Maria e il perché sia stata prescelta.

Un'altra figura che attira l'attenzione dei bambini è quella dell'Arcangelo Gabriele, il messaggero che porta la notizia dell'arrivo di Gesù alla Madonna.  

Le tradizioni dell'8 dicembre

La prima e più grande tradizione laica per celebrare l'8 dicembre è fare l'albero di Natale. Un modo per dare il via alle feste, per trattenere un po' di spirito festivo tra le mura domestiche fino all'Epifania (o Befana) del 6 gennaio, che invece il periodo natalizio lo conclude. Fare l'albero di Natale, godersi il giorno di stop dal lavoro - visto che l'8 dicembre, proprio come il 25 e il 26 del mese è una giornata di festa per molti lavoratori - e dalla scuola prima dell'inizio del periodo più caldo legato al Natale è un modo per stare in famiglia, coccolarsi e fermarsi.

Molti bambini scelgono anche l'8 dicembre per scrivere la letterina di Babbo Natale, dopo attenta valutazione delle possibilità e dei desideri per i regali di Natale, in tempo perché arrivi a casa di Santa Claus.

Poesie e filastrocche per l'Immacolata

Alcune poesie e filastrocche dedicate all'inverno o al mese di dicembre sono perfette da imparare e recitare in occasione della Festa dell'Immacolata. Ecco le più belle per bambini.

Dicembre (A.T.Bordoni)

Dicembre…

La neve sui monti, la fiamma nel focolare,

volti cari attorno a una lampada,

una campana che chiama per la novena di Natale.

Dicembre…

Un ramo d'abete e il presepe

fatto di bambagia leggera

col Bambino che s'addormenta fra le candeline di cera.

Il vento soffia (B.Vaccari)

Il vento soffia,

la neve cade,

son bianchi i tetti,

bianche le strade.

Il cielo è grigio

la neve è bianca,

son spogli gli alberi,

la terra è stanca

Dicembre (Guido Gozzano)

Dalla profondità dei cieli tetri

scende la bella neve sonnolenta,

tutte le case ammanta come spettri;

di su, di giù, di qua, di là, s'avventa,

scende, risale, impetuosa, lenta,

alle finestre tamburella i vetri…

Turbina densa in fiocchi di bambagia,

imbianca i tetti ed i selciati lordi,

piomba dai rami curvi, in blocchi sordi…

Nel caminetto crepita la bragia…

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli