Home Feste Pasqua

Filastrocca della Pasqua

di Sara Sirtori - 02.04.2020 - Scrivici

filastrocca-pasqua
Fonte: shutterstock
La «Filastrocca della Pasqua», è un tentativo di Mimmo Mòllica di 'spiegare' in versi e rime la Pasqua ai più giovani.

Una Pasqua dolce e con tanto cacao

Spiegare la Pasqua ai bambini, che compito difficile!

È una festività religiosa, si ricevono dei regali? E i simboli della Pasqua, il miracolo della Resurrezione di Gesù, la crocifissione, la condanna… Mimmo Mòllica, in maniera relativamente 'leggera', affronta il compito scrivendo e dedicando la «Filastrocca della Pasqua» a grandi e piccini. Una filastrocca per sperare nel mondo nuovo, nel risveglio del sentimento e della compassione, della giustizia e della verità.
E le uova di cioccolato? Sì, pure quelle, altro che! Del resto il mondo nuovo lo immaginiamo dolce e con tanto cacao.

Filastrocca della Pasqua

Ricordi a dicembre quel caro Bambino

che nasce a Natale senza neanche un lettino,

dentro una mangiatoia, sulla paglia ed il fieno,

tra l'asino e il bue: si chiamò Nazareno?

Quel Bimbo cresciuto e fattosi Uomo

guariva i malati e, di giustizia mai domo,   

compiva prodigi, dalle folle era amato, 

fu re dei Giudei e di tutto il Creato.

Ma certi potenti crudeli del Tempio

non ebbero scrupoli nel compier lo scempio, 

credendo in pericolo il proprio potere

lo misero a morte per loro volere.

Patì Cristo in croce per salvare la Terra

da ingiustizie e soprusi, da violenza e da guerra;

gli ipocriti dissero ch'era un gran malandrino,   

non credettero affatto che fosse Divino.

Farisei e potenti lo credettero morto

ma dopo tre giorni Gesù Cristo risorto 

apparve alle donne, piangenti e stupite

e furono lodi di gioia inaudite.

Risorto era il Cristo, divino e immortale,

il figlio di Dio, uomo soprannaturale,

il supereroe di grandi e piccini

che porta le uova di Pasqua ai bambini.

E che sorpresa troverai nell'uovo?

Fede e speranza in un mondo nuovo.

A Pasqua l'ulivo, colomba e pulcino, 

un coniglietto ed un agnellino, 

son segni di pace e di serenità,

di gioia, di bene e di fraternità.

Tante campane risuonano a festa,

la Resurrezione la Terra ridesta,

oggi è la Pasqua di Gesù risorto: 

era in missione, non era morto.

Sconfitti gli uomini più tenebrosi,

i farisei, gli scribi accidiosi,

il filisteo e l'inverecondo 

Gesù ridona verità al mondo.

Mimmo Mòllica

Leggi articoli su

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli