Home Feste

Storia della pentolaccia tra tradizioni e curiosità

di Penelope Greco - 12.02.2021 - Scrivici

pignatta
Fonte: Shutterstock
La prima domenica di Quaresima è tradizione festeggiare con la pentolaccia. Una storia antica che ha origini incerte.

Pentolaccia e bambini

Il gioco della pentolaccia, o pignatta, ha origine messicana come allegoria della bontà divina per rendere più semplice il processo di evangelizzazione durante il 1500. Per questo motivo, inizialmente la pentolaccia era costituita da sette punte, che rappresentavano i sette peccati capitali (lussuria, gola, avidità, indolenza, ira, invidia e orgoglio). Solo attraverso la forza della volontà, l'uomo poteva vincere il peccato e così il premio erano dolci e leccornie che cadevano, appunto, dal cielo.

In questo articolo

Come nasce il gioco della pentolaccia

C'è chi fa risalire l'origine della pentolaccia alla Cina, come si legge nel libro Il Milione di Marco Polo, e chi invece al Messico, dove arrivò con la colonizzazione del Nuovo Mondo. Originariamente la pentolaccia veniva utilizzata durante gli eventi religiosi e le cerimonie. Poi però perse la connotazione prettamente religiosa e divenne parte giocosa, che veniva utilizzata alle feste dei più piccoli. 

La pentolaccia in Cina

In Cina si festeggia il Capodanno proprio in questo periodo. Durante le celebrazioni venivano usati oggetti molto simili alla pentolaccia. Erano statuette a forma di mucca, bue, bufalo, rivestite con un'allegra carta di tutti i colori. Queste statue venivano riempite di semi e poi rotte con bastoni. Alla fine si bruciava la carta che le aveva circondate, i semi venivano raccolti e piantati e si conservava la cenere, come buon auspicio per il raccolto del nuovo anno.

La pentolaccia in Messico

La storia della pentolaccia in Messico invece risale al 1500 durante le processioni di Natale. Nel 1586 i frati agostiniani di Acolman ricevettero l'autorizzazione da papa Sisto V di celebrare delle messe speciali che si svolgevano prima di Natale, che successivamente si trasformarono in processioni. Durante queste messe i frati hanno introdotto la pentolaccia. Hanno usato la pentolaccia come allegoria per evangelizzare ed insegnare loro i principi del cristianesimo. La pentolaccia aveva sette punte per i sette peccati capitali. I colori brillanti della pentolaccia simboleggiavano la tentazione di cadere in questi peccati, la benda sugli occhi rappresenta la fede e il bastone la volontà di vincere il peccato. 

Cosa serve

Cosa serve per giocare alla pentolaccia?

  • la pentolaccia (in commercio ce ne sono di tutte le dimensioni e forme)
  • il bastone
  • benda
  • regalini da mettere all'interno della pentolaccia


Come si gioca

Tutti i bambini si mettono in cerchio ma ad una certa distanza. Il bambino che inizia viene bendato e gli viene dato il bastone, poi deve fare due o tre giri su se stesso e può colpire la pignatta un paio di volte. Poi tocca ad un altro giocatore finché uno dei bambini riuscirà a rompere la pentolaccia. Attenzione però. Quando il bambino riuscirà a rompere la pentolaccia, fatevi ridare il bastone prima che gli amici accorrano a prendere più dolci possibili! All'interno si possono mettere dolci e regalini come caramelle, cioccolatini, monete di cioccolato, bolle di sapone ed altri piccoli oggetti.

Tutorial per fare una pentolaccia fai da te

Per chi vuole cimentarsi a costruire una pentolaccia fatta in casa, ecco un facile tutorial. 
Che cosa serve?

  • cartapesta
  • colla
  • fogli di giornale
  • fogli per decorare
  • palloncino
  • colla

Passaggio 1: prepara la cartapesta. In un recipiente, mescola 2 tazze di farina, 2 tazze di acqua e un cucchiaio di sale. Mescola bene la miscela, finché non comincia ad ispessirsi

Passaggio 2: gonfia il palloncino e taglia il giornale a strisce

Passaggio 3: immergere la striscia di giornale nella cartapesta, spremendo la pasta in eccesso e applicare al palloncino.

Passaggio 4: ripetere il passaggio 3, sovrapponendo le strisce di giornale finché il palloncino non sarà coperto da tre o quattro strati. Lascia un'apertura in alto per le caramelle.

Passaggio 5: lasciare asciugare per almeno 24 ore. 

Passaggio 6: dipingi la pentolaccia

Passaggio 7: ritaglia della carta crespa colorata e incollala alla pentolaccia

Passaggio 8: ricava un foro nel palloncino per inserire i dolci

Passaggio 9: ricava due piccoli buchi vicino a quello grande per farci passare una corda che servirà ad appendere la pentolaccia

Passaggio 10: metti i dolci e copri il foro

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli