Home Giochi

Attività di riciclo per bambini: il "campo da calcio"

di Sara De Giorgi - 19.06.2020 - Scrivici

scatola-di-cartone
Fonte: Shutterstock
È possibile far divertire i più piccoli con attività creative ed educarli, al tempo stesso, al rispetto dell'ambiente. Abbiamo chiesto all'educatrice Ilaria Perini, che lavora nel Centro per la Salute del Bambino presso il Villaggio per Crescere di Trieste, di suggerirci un'attività di riciclo originale e divertente per i più piccoli.

Esistono varie attività creative da realizzare con i bambini che prevedono l'uso di materiali di riciclo. Così i bambini si divertono e imparano presto a evitare lo spreco e ad avere rispetto per il pianeta. 

Abbiamo chiesto all'educatrice Ilaria Perini, che lavora nel "Centro per la Salute del Bambino" presso/al Villaggio per Crescere di Trieste, Centro The Human Safety Net per Ora di Futuro, di suggerirci una divertente attività di riciclo per i più piccoli. Si tratta del "campo da calcio".

Ilaria Perini è specializzata in educazione ambientale e lavora facendo usare ai bambini materiali di riciclo, trattando tematiche come il rispetto per la natura, organizzando passeggiate per far comprendere loro l'importanza dell'ambiente.

L'attività presentata fa parte del SUMMER CAMP online di nostrofiglio.it del martedì. 

Attività di riciclo per bambini: il "campo da calcio"

Di seguito un'attività semplice, spiegata da Ilaria Perini, da realizzare con un oggetto di uso comune e quotidiano: la scatola di cartone delle scarpe.

COSA SERVE:

procuratevi una scatola vecchia di cartone delle scarpe, alcuni tappi di plastica, alcuni sassolini piccoli, matite e pennarelli colorati.

COME SI FA:

«Ritagliare alle due estremità della scatola, sui lati superiori, due buchini. Prendete poi dei tappi di plastica colorati o dei sassolini e fate sì che i bambini, attraverso quei due buchini, possano far passare, con una spinta, le pietre o i tappi.

A questo punto potete far diventare la scatola un "campo da calcio", disegnando, insieme ai piccoli, intorno ad ogni buco una finta porta del calcio con la rete, per fare in modo che il bambino si senta esattamente come il calciatore che deve riuscire a infilare la palla (in questo caso il tappino o la pietra) nel buco (rete)», spiega Ilaria Perini. Buon divertimento!

Leggi articoli su

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli