Home Giochi Filastrocche

«Filastrocca del bacio»

di Mimmo Mollica - 05.07.2021 - Scrivici

bacio
Fonte: Shutterstock
La «Filastrocca del bacio» è una filastrocca di Mimmo Mòllica, dedicata alla «Giornata internazionale del bacio».

La «Filastrocca del bacio» è una filastrocca scritta da Mimmo Mòllica e dedicata alla «Giornata internazionale del bacio» (International Kissing Day), che si festeggia il 13 aprile.

L'autore spiega che tale ricorrenza, quest'anno, è a dir poco 'imbarazzante', considerata l'emergenza Coronavirus che impone il distanziamento tra le persone. «Ma ecco che arriva la giornata di riserva, il 6 luglio, dichiarata in Inghilterra, nel 1990, National Kissing Day, ma non 'international', anche se viene spesso indicata come ricorrenza mondiale, dando luogo ad una confusione forse voluta, di questi tempi (in 'mascherina').

Continua l'autore: «In effetti la data del 6 luglio è considerata invece, in Sudamerica, "Giorno Internazionale del Bacio Rubato", celebrazione simile, ma separata. Malgrado la pandemia, il 13 aprile rimane la "Giornata mondiale del bacio".

Per grandi e piccini il bacio è 'patrimonio' inestimabile di felicità, un 'conto in banca' dell'affetto, assieme agli abbracci e alle carezze, alle pappe e ai sorrisi. E se la scienza al momento ci esorta a mantenere le distanze vorrà dire che saremo più ostinati del virus e baceremo figli, mogli, nipotini e mamme col linguaggio del corpo e del cuore, con gesti e parole che toccano l'anima e la fanno sentire "baciata". Restiamo umani, please».

Ascolta il podcast con la filastrocca

«Filastrocca del bacio»

Bocca baciata non perde ventura,
ma rinnova come fa la luna. (Giovanni Boccaccio)


Bocca baciata non perde ventura
significa che un bacio è buona cura,
gioia e felicità sempre procura,
un bacio dato è proprio una fortuna,
bacio non dato invece è una lacuna.


Un bacio è una dolce carezza al cuore,
un gesto che trasmette pace e amore,
come sarebbe bello, che delizia,
se ogni mattina un bacio d'amicizia
fosse la norma più comune e usata:
avviare con un bacio la giornata.


Come sarebbe bello se al mattino
ricevesse un bacetto ogni bambino.
Spero non ci sia al mondo dove andrai
un bimbo che non lo abbia avuto mai.


Perché un bacetto in fronte o sul nasino
farà sentire amato ogni bambino,
sarà un uomo sereno e più sicuro,
il mondo sarà per lui assai meno duro.


I baci san partire ed arrivare,
sanno viaggiare, amare e camminare,
vanno per aria, terra e anche per mare,
fanno salti di gioia, sanno volare,
non hanno età, sono internazionali,
i baci hanno occhi, orecchie, bocca ed ali.


Mimmo Mòllica ©

TI POTREBBE INTERESSARE

ultimi articoli